ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Giugno 2019) - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Giugno 2019) - Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall .... [continua]

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Giugno 2019) - Dal 21 Agosto .... [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    New Entry - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 anni dalla sua .... [continua]

    Terminator: Destino oscuro

    TERMINATOR: DESTINO OSCURO

    New Entry - Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. James .... [continua]

    Tutto il mio folle amore

    TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

    New Entry - Il nuovo film di Gabriele Salvatores ispirato ad una storia vera .... [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Giugno 2019) - Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) .... [continua]

    Rapina a Stoccolma

    RAPINA A STOCCOLMA

    Dal 20 Giugno .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > La Duchessa

    LA DUCHESSA: KEIRA KNIGHTLEY COME 'LADY D'. ANCHE LA DUCHESSA GEORGIANA EBBE DIFATTI UNA VITA 'TURBOLENTA' IN MISURA AFFINE A QUELLA DELLA PRINCIPESSA DIANA

    Dal III. Festival Internazionale del Film di Roma

    "La Duchessa è un personaggio di grande spessore e intensità. A prima vista sembra avere tutto, ma non è affatto così - paga un prezzo molto alto per i suoi privilegi. E’ una donna molto intelligente e originale, in un certo senso un’antesignana delle donne emancipate, impegnata sul fronte politico e sociale. Ma accanto a lei, c’è anche la giocatrice compulsiva, che perde milioni e milioni di sterline. Georgiana è una donna piena di contraddizioni, e probabilmente è proprio questo che rende interessante la storia. I suoi conflitti interiori ne fanno un personaggio davvero sorprendente... Era una biografia fantastica, ma a noi non interessava la storia della sua vita. Volevamo fare un film con un suo taglio originale. Alla fine, abbiamo deciso di concentrarci sul matrimonio e su un particolare periodo del matrimonio. Nonostante la vicenda sia ambientata nel ‘700, le analogie con il presente sono indiscutibili: quella di Georgiana è una storia senza tempo, valida oggi come allora. E’ incredibile… Ti rendi conto che la gente ha sempre avuto gli stessi problemi. E’ questo l’aspetto che ci ha colpito di più, ed è anche il motivo per cui crediamo che il film possa piacere al pubblico di oggi".
    La produttrice Gaby Tana

    "Era la storia complessa e tormentata di una donna vittima di un matrimonio combinato. Una storia di grosso impatto emotivo, e non solo una visione nostalgica della vecchia Inghilerra – una trappola in cui, secondo me, cadono molti film d’epoca... Volevo girare questo film esclusivamente dal punto di vista di Georgiana, concentrarmi sulla sua storia e sul suo percorso per riuscire a mettermi nei suoi panni e capire a fondo quella situazione. Volevo fare qualcosa di intimo. Venendo dai documentari, e da 'Bullet Boy', mi interessava rendere quel mondo irreale il più reale possibile, e ho cercato di sfrondarlo da tutti gli strati che potevano distrarre lo spettatore – il linguaggio, le scene, i costumi o il trucco – per rappresentare persone reali coinvolte in relazioni complesse".
    Il regista Saul Dibb

    (The Duchess USA 2008; biopic drammatico-storico; 110'; Produz.: Boom/BBC Films/Magnolia MAe Films/Pathe Productions/Qwerty Films; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana La Duchessa

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: La Duchessa

    Titolo in lingua originale: The Duchess

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Saul Dibb

    Sceneggiatura: Saul Dibb, Jeffrey Hatcher e Anders Thomas Jensen

    Soggetto: Tratto dalla biografia storica scritta da Amanda Foreman, Georgiana. Duchess of Devonshire (Georgiana. Vita e passioni di una duchessa nell'Inghilterra del '700). Il best-seller ha vinto il Premio Whitbread per la 'Migliore Biografia' nel 1997.

    Cast: Keira Knightley (Lady Georgiana Spencer, Duchessa di Devonshire)
    Ralph Fiennes (Il Duca di Devonshire)
    Dominic Cooper (Grey)
    Charlotte Rampling (Lady Spencer)
    Simon McBurney (Fox)
    Ayley Atwell (Bess)
    Aidan McArdle (Richard Brinsley Sheridan)
    Sadie Miller (Aristocratico)
    Richard McCabe (Sir James Hare)
    Angus McEwan (Lord Robert)
    Mercy Fiennes Tiffin (la giovane Georgiana)
    Georgia King (Lady Teazle)
    Kate Burdette (Lady Harriet)
    Laura Stevely (Lady Elizabeth)
    Bruce Mackinnon (Sir Peter Teazle)
    Cast completo

    Musica: Rachel Portman

    Costumi: Michael O'Connor

    Scenografia: Michael Carlin

    Fotografia: Gyula Pados

    Scheda film aggiornata al: 09 Febbraio 2015

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Lady Georgiana Spence, Duchessa di Devonshire (Keira Knightley) e la Principessa Diana Spencer d'Inghilterra. Il confronto sorge spontaneo: entrambe protagoniste di una vita non facile, soprattutto sul piano privato. Anche Georgiana difatti, ebbe una vita alquanto avventurosa e turbolenta: sposò giovanissima il Duca di Devonshire e fu amica di Maria Antonietta di Francia. Spirito vivace si nutriva di varie passioni tra cui scrivere, leggere e coltivare le arti, la musica e pure la scienza. Entrambe soffrirono il tradimento del marito ed ebbero a loro volta relazioni extraconiugali: nel caso di Georgiana con uomini politici dell'epoca, finchè al culmine dell'infelicità non trovò insano conforto in droga, alcol e gioco d'azzardo.

    IN DETTAGLIO:

    Althorp, 1774. Nel giardino della tenuta di campagna della famiglia Spencer, sei giovanotti aristocratici si preparano a gareggiare in una corsa. La diciassettenne GEORGIANA fa il tifo per CHARLES GREY. All’interno della casa, LADY SPENCER, madre di Georgiana, sta concludendo un accordo matrimoniale con il DUCA DEL DEVONSHIRE, un uomo di diversi anni più grande di Georgiana. Il contratto di nozze garantisce a Georgiana un’ottima copertura finanziaria, a condizione che dia un erede maschio alla casata del Duca. Lady Spencer annuncia a Georgiana che dovrà diventare la Duchessa del Devonshire. Georgiana è eccitata da questa prospettiva, convinta che il Duca la ami.
    Dopo il matrimonio, Georgiana prende il suo posto in società e come padrona di casa intrattiene i Whig – il partito politico cui appartiene il marito – facendo colpo sul capo del partito, CHARLES FOX, con il suo spirito arguto e la sua bellezza. La vita matrimoniale, però, si rivela ben presto una delusione e Georgiana si rende conto che il Duca è più interessato alle cameriere e ai suoi cani che non a lei. Il colpo di grazia arriva quando il marito le chiede di fare da madre a una sua figlia illegittima venuta a vivere con loro. Per tutta risposta, Georgiana si getta nel turbine delle feste, seguita da Fox e dal drammaturgo RICHARD SHERIDAN. Ormai in stato di avanzata gravidanza, Georgiana ha le doglie e partorisce. Ma il Duca è visibilmente deluso: la moglie ha dato alla luce una bambina. Lady Spencer lo rassicura che presto arriverà anche un erede maschio. Qualche anno dopo, e dopo l’arrivo di una seconda bambina, la famiglia si reca a Bath. Il Duca e la Duchessa partecipano a un gran ballo. Georgiana lascia di stucco gli invitati indossando una immensa parrucca ornata da piume di struzzo. E’ diventata famosa per le sue mises straordinarie ed è al centro dell’attenzione ovunque vada. Vede il Duca parlare con BESS FOSTER, e subito va da lei per conoscerla e scoprire che cosa volesse il marito. Le due donne scoprono di piacersi, e decidono di rivedersi. Bess e Georgiana diventano amiche, e Bess le confida che suo marito le ha portato via i figli e non le consente di vederli. Georgiana prova compassione per lei, e la invita a restare presso di loro. A teatro, il Duca, la Duchessa e Bess assistono a uno spettacolo della pièce di Sheridan “The School for Scandal”. I personaggi di Sir e Lady Teazle sono chiaramente ricalcati sul Duca e la Duchessa, e la commedia mette alla berlina il loro matrimonio. Il Duca, mortificato, incassa l’umiliazione. Dopo lo spettacolo, Fox presenta ai tre il suo “protetto”, CHARLES GREY. Bess nota che Georgiana e Grey sembrano a disagio, insieme. Georgiana, ormai introdotta nell’ambiente dei Whig, presenta Grey a molti uomini politici. L’eloquenza di Grey fa breccia, e Georgiana ne è elettrizzata. Quando, rimasti soli, tra loro riaffiora la tensione, Grey confessa a Georgiana di pensare a lei tutti i giorni. Tornado a casa, Georgiana sente il Duca e Bess che fanno l’amore. E’ un sesso appassionato e rumoroso, totalmente diverso da quello che ha conosciuto col marito. Georgiana affronta il Duca e gli dice che Bess deve andarsene. Il Duca rifiuta. Bess cerca di spiegare a Georgiana che il Duca, essendo uno dei più potenti aristocratici del paese, rappresenta per lei l’unica possibilità di rivedere i suoi figli. Georgiana dichiara che ci sono dei limiti ai sacrifici che si possono compiere per i propri figli. Ma Bess non è d’accordo. Il piano di Bess – sedurre il Duca per farsi aiutare a riavere i figli – funziona, e Bess si ricongiunge ai bambini. Vedendoli insieme, Georgiana si commuove. E mentre guarda Bess e i suoi figli con il Duca, le sembra di vedere la famiglia felice che lei non gli ha dato. Georgiana inizia una relazione con Grey, e propone al Duca un accordo: lei accetterà la sua relazione con Bess, se lui accetterà i sentimenti che la legano a Grey. Il Duca è furioso. Senza un erede, teme di diventare lo zimbello della gente. Il Duca segue Georgiana in camera sua e perde le staffe - la violenta. Subito dopo, le dice che potrà fare quello che vuole, ma solo dopo che gli avrà dato un figlio maschio. Georgiana è costretta a separarsi da Grey. Alla fine, dà alla luce un figlio maschio, ma senza Grey è infelice. Finché un giorno, Bess non le organizza un incontro con lui.
    Georgiana fugge a Bath per passare un po’ di tempo con Grey, e vive un momento di intensa felicità: Grey le dà tutto l’amore e le attenzioni di cui ha un disperato bisogno. La sua felicità ha vita breve, però, perché il Duca e Lady Spencer la raggiungono, e le chiedono di rinunciare a Grey. Il Duca arriva a minacciare di rovinare la carriera politica di Grey e di non farle mai più rivedere i suoi figli. Sapendo di non poter fare a meno dei figli, Georgiana torna a Londra, ma è incinta di Grey. Lontana da casa, dà alla luce ua bambina, che il Duca le impone di affidare alla famiglia di Grey. Quando Georgiana torna nella casa di Londra, Devonshire House, il Duca le dice che non vuole più vederla soffrire e che desidera che la loro vita torni alla normalità: guardando i figli giocare, commenta che dev’essere bello essere così liberi. Per la prima volta, Georgiana prova un sentimento di compassione per lui: capisce che è prigioniero del suo ruolo quanto lei, e comincia ad accettare la situazione. A un ricevimento, Georgiana incontra Grey e, colta alla sprovvista, si trova in difficoltà. Sentendo odore di scandalo, i presenti ammutoliscono. Grey è a disagio, ma finge per darsi un tono. Scambia con Georgiana qualche frase di circostanza, finché gli altri non perdono interesse e tornano alle loro chiacchiere. Rimasti soli, Grey rivela a Georgiana che sta sposarsi con una ragazza che ha incontrato due volte. Capiscono entrambi che lui sta per fare un matrimonio di circostanza, e che si amano ancora. Grey rassicura Georgiana che la loro bambina è molto amata.

    Dal >Press-Book< de La Duchessa

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    PRELIMINARIA:

    Georgiana Spencer nasce ad Althorp nel 1757. A 17 anni diventa la Duchessa del Devonshire e signora di Chatsworth House. Grazie al potere e alla ricchezza del Duca, Georgiana balza all’attenzione del pubblico, e diventa la regina dell’alta società, ammirata e insieme criticata dalla stampa che ne fa una caricatura. Finisce addirittura per ispirare il personaggio di Lady Teazle nella commedia del drammaturgo Richard Sheridan The School for Scandal. Alleandosi con il politico Charles James Fox, diventa una figura di spicco nel partito dei Whig, di cui promuove la causa nelle elezioni del 1784. Il suo successo pubblico, però, nasconde una vita privata piena di sofferenza e un matrimonio senza amore. Il Duca del Devonshire è manifestamente insensibile al fascino della moglie e le preferisce la sua migliore amica, Lady Elizabeth Foster, che riesce a insinuarsi nel suo letto e nel suo cuore. Georgiana si getta allora in un’appassionata relazione

    con Charles Grey, e quando resta incinta di lui viene mandata in esilio dal Duca. Al suo ritorno, continuerà a vivere con il Duca, per molti anni, in un tormentato ménage à trois con l’amica Bess.

    COMMENTO CRITICO:

    DEAD MOVIE WALKING

    The Duchess è una di quelle pellicole ben fatte, che provocano nello spettatore un senso di indifferenza non coinvolgendolo mai realmente nelle drammatiche vicende narrate all’interno della storia. Saul Dibb, direttore di storie di fiction e documentari, si cimenta per la prima volta in una vicenda in costume ben lontana dai ghetti e dalla contemporaneità di Bullett Boy, il suo lungometraggio d’esordio del 2004. È per questo che, trovandosi un po’ spaesato, sceglie una regia quasi del tutto immobile sia sotto l’impianto narrativo che dell’uso della macchina da presa.

    The Duchess si rivela, così, un film molto lineare, diligentemente realizzato, che, però, sotto la patina è morto e statico. Basandosi sulla

    biografia Georgiana scritta da Amanda Foreman (e pubblicata di recente in Italia da Bur) sulla vita pubblica e privata di Georgiana Spencer, che a diciassette anni, nella seconda metà del Settecento, sposa il duca del Devonshire, divenendo così una delle donne più amate e invidiate della società inglese. A torto o a ragione, l’adattamento della sceneggiatura, fatto da Jeffrey Hatcher, Anders Thomas Jensen e dallo stesso regista, sceglie di concentrarsi solo sul mondo affettivo e coniugale della duchessa Georgiana, tralasciando, se non inserendo qua e là qualche spunto rimasto molto in superficie, l’aspetto più interessante di una figura femminile intellettualmente emancipata e anticonvenzionale. Si passa perciò solo tramite il suo infelice matrimonio con il duca, descritto come uomo privo di interessi, esclusi i cani e le sottane delle signore, e ossessionato dal desiderio di un erede maschio che dopo anni nel letto coniugale tarda ad arrivare, e la tormentata relazione

    della donna con il futuro primo ministro Charles Grey, con cui ebbe una figlia illegittima affidata poi alla famiglia di lui, senza dimenticare la relazione del marito con Bess Foster, la sua amante ufficiale, che viveva sotto il loro stesso tetto.

    In questo modo, vengono solo accennati gli interessi politici della donna, il suo sostegno per i Whig (e qualche breve riferimento sugli intenti della politica antirazziale e progressista di Grey si poteva fare, mentre il rapporto con Georgiana risulta alquanto stereotipato), la sua passione per il gioco d’azzardo, a cui si dedicò accanitamente nei salotti dell’alta società, nella quale era una figura molto influente nel campo della moda. Di conseguenza, i meccanismi matrimoniali dell’epoca e i relativi comportamenti restano l’aspetto meglio evidenziato, ma alla luce non viene fuori nulla di più di quanto già non si sapesse sugli ipocriti meccanismi delle classi sociali inglesi e sulla moralità dei loro

    nobili.

    Keira Knightley, come al solito imbrigliata in crinoline e corsetti, risulta ancora una volta, come nell’ultima versione per il grande schermo di Orgoglio e pregiudizio, troppo giovane nell’interpretare un ruolo così complesso e adulto e fisicamente inadatta alla parte. Resta da capire se quell’eterno aspetto emaciato sia dovuto al lavoro che compie sul personaggio, o se siano i morsi della fame. Il resto del cast fa il suo dovere, ma nulla di eccezionale (Ralph Fiennes compreso), mentre Charlotte Rampling brilla di luce propria, ma poteva essere sfruttata meglio e di più nelle vesti della madre della giovane perché si poteva evidenziare un confronto interessante fra le due generazioni femminili. Ottima, invece, tutta la confezione che diviene, così, la vera anima della pellicola: dalla fotografia di Gyula Pados, dotata di una forza cromatica virante verso i toni malinconici e autunnali, agli accurati costumi, ma la vera chicca rimane la splendida

    colonna sonora e, in particolare, il trascinante tema principale. Uno di quei film che non restano nel cuore e che si dimentica molto presto, nonostante non appaia noioso o stancante da vedere.

    Pressbook:

    PRESSBOOK Completo in ITALIANO de LA DUCHESSA

    Links:

    • Saul Dibb (Regista)

    • Keira Knightley

    • Ralph Fiennes

    • Charlotte Rampling

    • Dominic Cooper

    1

    Galleria Video:

    The Duchess (Versione Originale).mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    X-Men: Dark Phoenix

    X-MEN: DARK PHOENIX

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Giugno

    "La saga di Fenice Nera è una ....
    [continua]

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick Hornby, ecco una commedia .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Ancora al cinema - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will Smith nel .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis ....
    [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero ....
    [continua]