ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Honey Boy

    HONEY BOY

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma - Alice nella .... [continua]

    Drowning

    DROWNING

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Il 19 Ottobre in anteprima alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Pavarotti

    PAVAROTTI

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    The Aeronauts

    THE AERONAUTS

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Scary Stories to Tell in the Dark

    SCARY STORIES TO TELL IN THE DARK

    Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Military Wives

    MILITARY WIVES

    Il 18 Ottobre alla 14. Mostra del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    FILM di APERTURA alla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Hancock

    HANCOCK: OVVERO, COME WILL SMITH TI RIDUCE UN SUPEREROE!

    "Hancock non è il tipico supereroe... C’è questa idea che i film estivi siano legati solo all’azione e quelli autunnali ai personaggi... Ma cosa succederebbe se qualcuno prendesse una storia potente e drammatica con degli archi narrativi importanti per i personaggi e la ambientasse in un universo che contiene tutto lo spettacolo di una pellicola in uscita negli USA il 4 luglio? Perché non si possono mettere assieme le due cose e prendere il meglio dei due mondi?".
    L'attore Will Smith

    "Io non volevo lo stesso effetto cinetico che ho ottenuto in 'The Kingdom', così, in questa pellicola abbiamo utilizzato alcuni movimenti di macchina alternandoli spesso con i movimenti delle gru e del dolly. Inoltre, era una cosa che ha aiutato a mantenere intatte le dimensioni epiche della storia di un supereroe, per cui invece uno stile frenetico non era congeniale".
    Il regista Peter Berg

    (Hancock USA 2008; azione tra commedia, dramma e fantasy; 92'; Produz.: Blue Light/Forward Pass/OverbrookEntertainment/Relativity Media/Weed Road Pictures; Distribuz.: Sony Pictures Releasing Italia)

    Locandina italiana Hancock

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Hancock

    Titolo in lingua originale: Hancock

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Peter Berg

    Sceneggiatura: Vy Vincent Ngo e Vince Gillian

    Cast: Will Smith (John Hancock)
    Charlize Theron (Mary Embrey)
    Jason Bateman (Ray Embrey)
    Jae Head (Aaron Embrey)
    Eddie Marsan (Kenneth 'Red' Parker Jr.)
    David Mattey (Man Mountain)
    Maetrix Fitten (Matrix)
    Thomas Lennon (Mike )
    Johnny Galecki (Jeremy)
    Hayley Marie Norman (Hottie)
    Dorothy Cecchi (Donna nel Bar Taverna)
    Michelle Lemon (Ragazza alla fermata dell'autobus)

    Musica: John Powell

    Costumi: Louise Mingenbach

    Scenografia: Neil Spisak

    Fotografia: Tobias A. Schliessler

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    "Ci sono eroi… ci sono supereroi… e poi c’è Hancock (Will Smith). Grandi poteri portano grandi responsabilità, lo sanno tutti. Tutti, tranne lui. Irritabile, complicato, sarcastico e incompreso, i suoi atti eroici partono sempre con le migliori intenzioni, ma i suoi metodi non convenzionali lo rendono sempre meno popolare.
    Hancock non è il tipo d’uomo che si preoccupa del giudizio degli altri, fino al giorno in cui salva la vita di Ray Embry (Jason Bateman), esperto di pubbliche relazioni. Questo incontro porterà Hancock a pensare di avere un punto debole, dopotutto. Risollevare la propria immagine diventerà così la sua missione più difficile, o addirittura impossibile, come sostiene Mary (Charlize Theron), la moglie di Ray".

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    WILL SMITH/HANCOCK A SCUOLA DI ‘SUPEREROE’. MA LA VERA SCUOLA CON TANTO DI ‘RINASCITA’ DA ‘DISFATTISTA’ A ‘BENEFICO’ SALVATORE DELL’UMANITA’ GLI DERIVERA’ DA UNA ‘MACHA’ INSOSPETTABILE QUANTO OLTREMODO EFFICACE E ‘CATARTICA’: UNA CHARLIZE THERON/MARY EMBRAY PRONTA A CONIUGARE TANTO TESTOSTERONE QUANTO LA GRAZIA FEMMINILE DA SBALLO CHE BEN CONOSCIAMO. FORSE NON E’ UN CASO CHE IL FILM NON DECOLLA VERAMENTE FINO A CHE LEI NON ENTRA IN SCENA, SOPRATTUTTO QUANDO CI SVELA LA SUA VERA IDENTITA’

    L’entrata in campo, in merito alla storia, è indubbiamente ‘standardizzata’: un caos di auto in corsa con grande sparatoria in corso. Per contrapposto, paradossale al suo reale clichè di supereroe ‘sfigato’, in quanto più dannoso che benefico a causa dei suoi metodi non certo dotati della ‘delicatezza’ di un principe azzurro, Hancock dorme russando alla grande dopo l’ennesima sbronza. Così ci troviamo davanti un Will Smith mai tanto ‘stropicciato’, tanto ‘rustico’ e davvero poco

    ‘raffinato’ - il vero ‘orso’ da taverna i cui superpoteri cadono come la ciliegina sulla torta per rendercelo il più insopportabile e disgustoso possibile - come in questo caso. Più tardi sarà lui stesso a non mancare l’occasione per schizzare un autoritratto: “Mi chiamo Hancock, bevo e m’incazzo”.
    E il volpone se la cava bene, non c’è dubbio: sfrontato, noncurante, ispido più di un istrice, con una mimica facciale che il regista Peter Berg non manca di rimarcare per l’intero suo percorso con reiterati primissimi piani alternati a quelli di altri personaggi chiave. Una sorta di introduzione in cui tutto ristagna su un registro un po’ monocorde, per quanto si distillino qua e là gocce di tiepido umorismo. Insomma, la storia nicchia e non decolla veramente fin quando non facciamo la conoscenza sorprendente e inaspettata, della vera identità di Mary Embray (Charlize Theron), ben celata dietro la maschera da brava

    mogliettina e madre di un bel bambino. La Theron deve aver visto in questo ruolo l’opportunità di arricchire ulteriormente la già ben nutrita cornucopia dei suoi svariati, quanto diversi tra loro, personaggi in celluloide, misurandosi - forse per la prima volta - con un ‘alter ego’ da copertina dei sogni fantasy tipicamente da cartoon, di quelli al ‘testosterone spacca tutto’ per i quali ci ha già svezzato Angelia Jolie in diverse occasioni: a lei, che con il cartoon c’è nata (Lara Croft), ogni tanto non dispiace fare un altro giro di boa (Wanted).

    Il ruolo ‘catartico’ della donna, in Hancock è il vero epicentro del ‘terremoto’ scatenato più dagli stessi supereroi che dalla criminalità organizzata cui si dà la caccia. E’ lei la vera responsabile della rinascita di Hancock a una dimensione meno disfattista, che lo porta a riscuotere finalmente il plauso della gente. E’ lei a dominare veramente

    la situazione e a spazzar via l’apparente conduttore della ‘riabilitazione sui generis’ di Hancock, Ray Embrey (Jason Bateman), il marito di Mary, esperto in pubbliche relazioni.

    Un’ironia più sottile trapela poi da quel che la gente e la polizia vuole sentirsi dire: anche un ‘superoe’ per essere accettato, deve imparare a compiacere gli altri, al di là dei veri meriti, e dunque deve imparare a dire quello che la gente vuole sentirsi dire: “ottimo lavoro”.
    Hancock è istruito a dovere ma nuove sorprese non mancheranno, neanche per lui, che non ricorda esattamente molto della sua identità, compreso il fatto di come tutto ciò abbia avuto origine.
    Solo un avvertimento: non ve ne andate dopo i primi titoli di coda. Will Smith/Hancock vi vuole salutare… a modo suo!

    Commenti del regista

    "... Come attore, ho imparato che è importante avere la giusta prospettiva e trovarti sempre al posto giusto nel momento giusto... Ci sono così tanti aspetti nella realizzazione di un film, che noi dimentichiamo sempre la cosa importante, ossia il pubblico, che sta in una sala cinematografica ad apprezzare la pellicola un anno dopo che noi abbiamo terminato la produzione. Will è solito dire che, se uno è sempre pronto, non deve mai preoccuparsi di nulla. Rimanere con il giusto atteggiamento mentale ha reso possibile svolgere questo lavoro".

    Commenti dei protagonisti:

    WILL SMITH (Hancock):

    "Hancock è un tipo complicato. Ogni giorno, si sveglia arrabbiato con il mondo. Non ricorda cosa gli è successo e non c’è nessuno che lo possa aiutare a trovare le risposte di cui avrebbe bisogno. E’ armato di tante buone intenzioni, ma ha difficoltà ad relazionarsi con quelli che lo circondano... Hancock è come il quarterback di una squadra di football liceale, dotato di un grande talento, ma che ha l’atteggiamento sbagliato. Lui non capisce che la ragione per cui la sua squadra non vince è perché il suo amore verso il gioco e la comprensione di questo sport non sono sufficienti. Lui non è in grado di capire il concetto di squadra, mentre far parte di un gruppo ed interagire con altre persone è un’idea umana fondamentale. Hancock invece si ritrova assolutamente isolato, almeno fino a quando non incontra Ray Embrey, che lo riporta all’interno della società civile".

    JASON BATEMAN (Ray Embrey):

    "Quando Hancock salva la sua vita, Ray vuole ricambiarlo insegnandogli come comportarsi appropriatamente e ripulire la sua immagine. Ma per Ray non si tratta soltanto di una questione di immagine, lui vuole veramente insegnare a Hancock come essere un supereroe migliore... Io avevo tante possibilità per esplorare Ray, considerando che è una persona molto fiduciosa negli altri. Lui vede tutto attraverso delle lenti colorate, è un ingenuo e pensa di poter guardare oltre la spessa corazza di Hancock e scoprire il suo lato più dolce, fino a quando il loro rapporto non si complica. Tutto questo ha reso Ray un personaggio avvincente da interpretare".

    CHARLIZE THERON (Mary Embrey):

    "Lei è stanca del comportamento negativo di Hancock, che, in apparenza, sembra completamente irresponsabile e distruttivo. E’ ben decisa a far sì che lui non distrugga la vita idilliaca che lei ha creato con Ray e loro figlio. Ma quando Hancock inizia a mostrare che c’è una luce in fondo al tunnel e che è in grado di tenere a bada il suo comportamento, mentre lei continua a non accettarlo, allora ci si chiede la ragione di questo atteggiamento".

    Altre voci dal set:

    Il produttore JAMES LASSITER:

    "Un supereroe irriverente"

    "... Quando abbiamo letto la sceneggiatura, abbiamo pensato che fosse il modo perfetto di realizzare questo tipo di film, con un supereroe irriverente che non avevamo mai visto prima d’ora. Hancock è un personaggio eccezionale ed interessante, che sfida tutte le convenzioni".

    Il produttore MICHAEL MANN:

    Il potere di Will Smith come attore..."

    "Volevamo realizzare una pellicola che passasse da un divertimento profondo e irriverente ad essere sexy e romantica, eccitante e poi meravigliosamente toccante. Il potere di Will Smith come attore è la sua capacità di rappresentare lo stato mentale di questo personaggio complesso in maniera veramente profonda. Lui si trova al centro di tutto questo".

    Il coordinatore degli stunt, WADE EASTWOOD:

    Hancock non è come 'Superman' o 'Spiderman':

    "Non è come 'Superman' o 'Spider-Man', in cui bisogna pianificare un atterraggio morbido ed elegante. Noi dovevamo provare in continuazione per ottenere un atterraggio accurato in cui Hancock inciampa o cade sulle sue ginocchia e deve ritrovare l’equilibrio prima di potersi rialzare, cosa che significava dover programmare bene ogni argano e contrappeso. Quindi, bisognava semplicemente provare e riprovare continuamente con Will. Ho sempre sentito che è atletico e simpatico e queste voci si sono dimostrate accurate. E’ proprio un uomo di squadra".

    Bibliografia:

    Sito ufficiale: www.hancock.it

    Links:

    • Charlize Theron

    • Will Smith

    • Jason Bateman

    1

    Galleria Video:

    Hancock.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Il mio profilo migliore

    IL MIO PROFILO MIGLIORE

    Dalla Berlinale 2019 - Juliette Binoche si sente libera di sondare un personaggio sofisticato e .... [continua]

    The Informer - Tre secondi per sopravvivere

    THE INFORMER - TRE SECONDI PER SOPRAVVIVERE

    Dal 17 Ottobre .... [continua]

    Joker

    JOKER

    VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - Ecco .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Ancora al cinema - Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Ancora al cinemaDa -Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]