ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Sully

    SULLY

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse

    FAMIGLIA ALL'IMPROVVISO - ISTRUZIONI NON INCLUSE

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    Manchester by the Sea

    MANCHESTER BY THE SEA

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    Collateral Beauty

    COLLATERAL BEAUTY

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    Allied - Un'ombra nascosta

    ALLIED - UN'OMBRA NASCOSTA

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    In viaggio con Jacqueline

    IN VIAGGIO CON JACQUELINE

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2017' - .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Le verità nascoste

    LE VERITA' NASCOSTE: LA PRIMA VOLTA DI HARRISON FORD NELLE VESTI DEL CATTIVO INTEGRALE CON MICHELLE PFEIFFER COME CONSORTE. E DIETRO OGNI INEVITABILE SUSSULTO LA SPLENDIDA REGIA DI ROBERT ZEMECKIS

    I bellissimi di ‘CelluloidPortraits’ - Dalla 57. Mostra del Cinema di Venezia

    "Fin dall'inizio Bob (Robert Zemeckis) ha avuto bene in mente ciò che voleva per questo film. L'ha immaginato come un puro e semplice film di suspense, forse del tipo di film che Hitchcock avrebbe fatto ai suoi tempi, ma utilizzando la moderna tecnologia per raccontare la storia".
    Il produttore Jack Rapke

    "...Cinema e suspense sono fatti l'uno per l'altro. Cioè, ci sono certamente dei libri e degli spettacoli teatrali davvero ricchi di suspense, ma penso che niente sia in grado di manipolare tempo, spazio e tecniche di racconto quanto un film. Ho sempre desiderato mettermi alla prova nella regia di qualcosa di davvero terrificante e misterioso... Tutto il film è stato pensato su due livelli. A seconda di come si guarda una cosa, essa può rivelarsi molto bella o uno strumento di terrore. Proprio questa duplicità di interpretazione è uno dei migliori meccanismi di un film giallo. Oggi il pubblico è veramente preparato e conosce le regole di questo genere cinematografico, così bisogna stargli dietro. Uno non può offrire tanto quanto i maestri del genere, ad esempio Hitchcock, perché il pubblico potrebbe risolvere il rebus della trama con molto anticipo. E' questa la grande sfida, perché penso che il piacere di film come questo derivi proprio dal non sapere che cosa aspettarsi
    Il regista/produttore Robert Zemeckis

    "Effettivamente questo film è una novità per me, ma come sempre penso alla qualità del copione e all'interesse del personaggio. Mi intrigava la relazione tra i coniugi e la loro crisi sottile, che c'è ma non si vede...".
    L'attore Harrison Ford

    (What Lies Beneath USA 2000; Thriller paranormale; 129'; Produz.: 20th Century Fox/Dream Works/Image Movers; Distribuz.: 20th Century Fox)

    Locandina italiana Le verità nascoste

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Le verità nascoste

    Titolo in lingua originale: What Lies Beneath

    Anno di produzione: 2000

    Anno di uscita: 2000

    Regia: Robert Zemeckis

    Sceneggiatura: Clark Gregg

    Soggetto: Tratto dal racconto di Sarah Kernochan e Clark Gregg

    Cast: Harrison Ford (Dr. Norman Spencer)
    Michelle Pfeiffer (Claire Spencer)
    Diana Scarwid (Jody)
    Joe Morton (Dr. Drayton)
    James Remar (Warren Feur)
    Miranda Otto (Mary Feur)
    Amber Valletta (Madison Elizabeth Frank)
    Katharine Towne (Caitlin Spencer)

    Musica: Alan Silvestri

    Costumi: Susie De Santo

    Scenografia: Rick Carter

    Fotografia: Don Burgess

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    New England. Stati Uniti. E' già trascorso un anno da quando il dottor Norman Spencer (HARRISON FORD) ha tradito la bellissima moglie claire (MICHELLE PFEIFFER). Con Claire dimentica per effetto shock dell'accaduto e quella relazione extraconiugale ormai finita, la vita e il matrimonio di Norman sembrano davvero filare in modo splendido. Quando Claire gli confida di sentire nella loro casa voci misteriose e di vedere l'immagine spettrale di una giovane donna. Norman ridimensiona la cosa, pensando che il terrore crescente della moglie sia solo frutto di paranoie. Claire stessa comincia a dubitare della propria sanità mentale. Tuttavia, a mano a mano che claire si avvicina alla verità, risulta evidente che quell'apparizione non può più essere sottovalutata e che è lì proprio per loro...

    New England USA. It had been a year since Dr. Norman Spencer (HARRISON FORD) betrayed his beautiful wife Claire (MICHELLE PFEIFFER). With Claire oblivious to the truth and the affair over, Norman's life and marriage seem perfect. When Claire tells him of hearing mysterious whispering voices and seeing a young woman's wraithlike image in their home, he dismisses her mounting terror as delusion, so for a time Claire begins to doubt her own sanity. However, as Claire moves closer to the truth, it becomes clear that this apparition will not be dimissed, and has come back for them...

    COMING SOON

    Commenti del regista

    "Portare sullo schermo la realtà mi ha sempre interessato meno rispetto alla possibilità di andare oltre per buttarmi nel fantastico. Poi mi intriga dare allo spettatore ciò che si attende. Ogni film è una simulazione, eppure questo non ti impedisce in 'Le verità nascoste' di essere terrorizzato. Dove sta la chiave di tale paradosso se non nella forma, nel modo in cui la storia viene proposta? Bisogna spingere lo spettatore nei panni del personaggio, fare in modo che si domandi come si comporterebbe in quella situazione... Poteva essere un colpo di genio o una mossa molto azzardata scegliere Harrison Ford. In realtà ad Hollywood nessuno vuole infilarsi in progetti rischiosi. Quello che ho cercato di fare è statoriprendere la tradizione classica del genere thriller, alla Hitchcock, per renderla attuale. In più ho voluto sorprendere lo spettatore con un Harrison Ford inedito. Solo così le convenzioni tipiche del genere diventano strumenti adatti all'evoluzione del cinema".

    Links:

    • Robert Zemeckis (Regista)

    • Miranda Otto

    • Michelle Pfeiffer

    • Harrison Ford

    • James Remar

    • Amber Valletta

    1

    Galleria Video:

    Il giudizio della critica

    The Best of Review

    ALBERTO CRESPI ("Film TV Daily", 3 sett. 2000, n. 5, p. 7):

    "I fantasmi di Alfred Hitchcock e di Bernard Herrmann fanno capolino dovunque, durante i 130 minuti di 'What Lis Beneath': Zemeckis cita a man bassa, partendo da 'La finestra nel cortile' e arrivando a 'Rebecca'; Alan Silvestri dissemina distacchi orchestrali che colpiscono sotto la cintura. Tutto già visto, ma il film funziona magnificamente: fa una paura maledetta, e ti costringe a sobbalzare lungo tutti i perigliosi tornanti della sceneggiatura... La prima parte è la più insinuante, nel finale si sfocia in un thriller più risaputo. Hitchcock a parte, Zemeckis dimostra di aver letto, e digerito, 'Giro di vite' di Henry James: il modo suadente in cui rende 'stregata' la casa è magistrale. Almeno, per 100 minuti 'What Lies Beneath' è puro gotico americano, a conferma che l'italo-lituano Zemeckis conosce bene i fantasmi del proprio grande paese".

    International Press

    ROGER EBERT ("Chicago Sun-Times", 21 luglio 2000):

    "'What Lies Beneath' opens with an hour or so of standard thriller scare tactics, done effectively, and then plops into a morass of absurdity. Lacking a marter screenplay, it milks the genuine skills of its actors and director for more than it deserves, and then runs off the rails in an ending more laughable than scary. Along the way, yes, there are some good moments".

    Italian Press

    EZIO ALBERIONE, (What (l)eyes beneath, "Duel", n. 85, dic. 2000/genn. 2001, p. 25):

    "Con 'Le verità nascoste' Robert Zemeckis rivisita Hitchcock per mettere a fuoco alcuni dei 'nuclei' del suo cinema. Come la presenza (e il disagio) del corpo e i suoi rapporti con la psiche, le apparenze e i vissuti profondi, l'esplorazione dei confini e dei limiti del visibile".

    ALESSANDRO SCOTTI ('Video News'-Il film del mese, in "Rivista del cinematografo", luglio/agosto 2001, nn. 7-8, p. III):

    "...Zemeckis mette a punto una formidabile macchina di suspenses: un autentico giro sulle montagne russe dove lo spettatore, pur consapevole di ciò che inevitabilmente aspetta i suoi personaggi, non può che viverlo con apprensione. Il riferimento dichiarato è Hitchcock e il thriller classico, ma Zemeckis non disdegna la contaminazione con i cliché tipici del genere 'fantasmi'... Con 'Le verità nascoste' Zemeckis ci riesce al meglio. Raffinatissime le tecniche di messinscena adottate dal regista: a partire dalle scenografie studiate appositamente per garantire il massimo dello spaesamento allo spettatore... fino all'uso della macchina da presa (vero e proprio terzo personaggio del film e occhio vigile di chi sta al di qua dello schermo). Evidente il gusto, di scuola Spielberghiana... per la narrazione in senso classico eper l'uso raffinato (anche se palese) degli artifici classici del cinema. Non un giro di rodeo (perchè a suo modo prevedibile) ma un entusiasmante giro di giostra".

    MAURIZIO PORRO ("Il corriere della sera", 16 dic. 2000, p. 36):

    "... Il thriller fluido ed elegante, debitore di una certa atmosfera al 'Giro di vite' di Henry James, pur non ispirato come altrove, Zemeckis, è un puro gotico, divertente e astuto soprattutto nella prim aparte perché sa metterti emotivamente in panne".

    LIETTA TORNABUONI ("La Stampa", 16 dic. 2000, p. 31):

    "... Si può dire che Harrison Ford non è per nulla disadatto a quei personaggi di cattivo che sinora ha accuratamente evitato. Anzi: dietro la sua pacatezza chic, la sua educata saggezza, c'è qualcosa di barbaro, di volgare, di violento. Il messaggio spietato del film condanna l'ambizione e la menzogna che possono portare gli uomini anche migliori alla perdizione, alla fine morale e fisica".

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Crazy Night - Festa col morto

    CRAZY NIGHT - FESTA COL MORTO

    Addio al nubilato col morto! Nel cast anche Scarlett Johansson e Demi Moore - Dal .... [continua]

    Atomica bionda

    ATOMICA BIONDA

    Charlize Theron è una bionda atomica nella città più calda - Preview in English .... [continua]

    Dunkirk

    DUNKIRK

    Christopher Nolan (Interstellar) alle prese con il capitolo della seconda guerra mondiale consumato sulle spiagge .... [continua]

    Spider-Man: Homecoming

    SPIDER-MAN: HOMECOMING

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Luglio

    "Sono felice ....
    [continua]

    Transformers: L'ultimo cavaliere

    TRANSFORMERS: L'ULTIMO CAVALIERE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 22 Giugno

    "È il ....
    [continua]

    La mummia

    LA MUMMIA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Tra i più attesi!!! - Tom .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]