ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > John Rambo

    DOPO AVER CHIUSO LA PARTITA CON ROCKY BALBOA, 'SLY', ALIAS SYLVESTER STALLONE, CHIUDE ORA I CONTI CON JOHN RAMBO. MAI LASCIARE CONTI IN SOSPESO, SOPRATTUTTO CON EROI TOSTI COME QUESTI!

    "In giro per il mondo, Rambo è entrato nel linguaggio popolare, fornendo anche un nuovo sostantivo ai dizionari. Se cerchiamo Rambo nel dizionario, la definizione che ci viene fornita è ‘aggressione militare’. Per farla breve, il bene contro il male, l’oppressore contro l’oppresso, l’emarginato contro la società. Chiunque può capire certi aspetti della vicenda... Rocky e Rambo sono sinonimi di Stallone. Sono dei personaggi definiti da Sly. Rocky è l’alter ego di Rambo. Quando Sly si sveglia al mattino, sostiene di essere Rambo. E, dopo aver bevuto il suo caffè, diventa Rocky. Lui voleva fornire una conclusione adeguata ad entrambi i personaggi e completare le serie. ‘Rocky Balboa’ è stato l’ultimo episodio della saga di ‘Rocky’, mentre 'John Rambo' sarà l’ultimo capitolo di ‘Rambo’... La differenza tra Rambo ed un supereroe – a parte il fatto che lui è un personaggio umano che vive eventi reali – è il livello etico della vendetta. L’aggressione di Rambo non è da superuomo. È umana, brutale e reale. È un tipico caso di un prepotente che si ritrova contro la vittima delle sue prepotenze. È un emarginato che possiede le doti e l’abilità di rispondere se viene attaccato".
    Il produttore Kevin King

    "Lui rievoca un uomo leggendario, che è stato scelto per compiere una missione che non desidera veramente svolgere, ma è nato per farlo. Rambo esprime un senso di giustizia che non è complesso ed è estremamente semplice da comprendere. Quello che è giusto è giusto e quello che è sbagliato è sbagliato. Il male deve essere punito, mentre i deboli debbono venire protetti. Rievoca decisamente le storie con cui siamo cresciuti, la mitologia del bene e del male".
    Lo sceneggiatore, il regista e l'attore Sylvester Stallone

    (John Rambo, USA/GERMANIA 2008; Thriller drammatico d'azione; 93'; Produz.: Nu Image Millennium Films presenta una produz. Nu Image per la Equity Pictures medienfonds GmbH & Co. KG IV; Distribuz.: Buena Vista International)

    Locandina italiana John Rambo

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: John Rambo

    Titolo in lingua originale: John Rambo

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Sylvester Stallone

    Sceneggiatura: Sylvester Stallone

    Soggetto: Personaggi di David Morrell.

    Cast: Sylvester Stallone (John Rambo)
    Julie Benz (Sarah)
    Matthew Marsden (studente)
    Graham McTavish (Lewis)
    Raynaldo Gallegos (Diaz)
    Jake La Botz (Reese)
    Tim Kang (En-Joo)
    Maung Maung Khin (TinT)
    Ken Howard (Arthur Marsh)

    Musica: Brian Tyler

    Costumi: Lizz Wolf

    Scenografia: Franco-Giacomo Carbone

    Fotografia: Glen MacPherson CSC, ASC.

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    PREMESSA:

    "Per quasi sessant’anni, il popolo Karen presente in Birmania, composto in prevalenza da contadini e agricoltori, ha combattuto per la sua sopravvivenza contro l’oppressivo regime militare birmano. Torture, omicidi, stupri, mutilazioni ed esecuzioni di massa hanno costretto un milione di persone a trasferirsi nei campi dei rifugiati e milioni di altri a scappare nelle foreste e nelle montagne per combattere una battaglia disperata per la loro sopravvivenza.
    Le Nazioni Unite hanno definito la sistematica distruzione della popolazione Karen un ’genocidio lento ma inesorabile’. La lotta tra i combattenti per la libertà Karen e l’esercito birmano al potere è la più lunga guerra civile della storia
    ".

    SINOSSI:

    "Venti anni dopo l’ultimo episodio della serie cinematografica, John Rambo (Sylvester Stallone) si è ritirato nella Thailandia settentrionale, dove lavora su un battello che percorre il fiume Salween. Al confine tra la Thailandia e la Birmania che si trova a poca distanza, il conflitto tra i birmani e i Karen, la guerra civile più lunga al mondo, è arrivata al suo sessantesimo anno. Ma Rambo, che conduce una vita solitaria nelle montagne coperte dalla giungla, pescando e catturando dei serpenti velenosi da vendere, ha abbandonato da molto tempo i combattimenti, anche se osserva medici, ribelli e rifugiati passargli vicino nel loro percorso attraverso questa regione straziata dalla guerra.
    Tutto cambia quando un gruppo di missionari cerca la “guida americana del fiume”. Quando Sarah (Julie Benz) e Michael Bennett (Paul Schulze) avvicinano Rambo, gli spiegano che, rispetto al loro viaggio dell’anno precedente nei campi dei rifugiati, i militari birmani hanno riempito di mine i sentieri, rendendo troppo pericoloso viaggiare via terra. Così, gli chiedono di guidarli nel fiume Salween e di lasciarli alla loro meta, in modo da poter fornire scorte di medicinali, cibo e bibbie alla popolazione perseguitata dei Karen che abitano sulle colline. Dopo aver inizialmente rifiutato di spingersi fino in Birmania, Rambo accetta di accompagnarli, lasciando Sarah, Michael e altri volontari in un luogo prestabilito.
    Meno di due settimane più tardi, il pastore Arthur Marsh (Ken Howard) trova Rambo e gli rivela che i missionari non sono tornati. Per questo, ha ipotecato la sua casa e ha raccolto dei soldi dalla sua congregazione ecclesiastica per assumere un gruppo di mercenari (Graham Mctavish, Matthew Marsden, Tim Kang, Rey Gallegos e Jake La Botz) con l’obiettivo di recuperarli e riportarli a casa. Rambo si chiede se i missionari sono ancora vivi e Marsh risponde che sono stati visti mentre erano prigionieri in un campo militare birmano. Anche se la riluttanza di Rambo per la violenza e il conflitto sono evidenti, lui sa di dover dare una mano ed accetta di portare i mercenari su per il fiume fino alla zona sconvolta dalla guerra.
    Quello che ne consegue è una discesa all’inferno sulla Terra".

    Dal >Press-Book< di John Rambo

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    FLASH MOVIE:

    PRIMA CHE A QUALCUNO VENISSE IL DUBBIO SE SYLVESTER STALLONE NON AVESSE IN QUALCHE MODO ESAGERATO CON LE ATROCITA’ IN PIENO GENOCIDIO DELLA BIRMANIA ALLE PRESE CON LA GUERRA CIVILE PIU’ LUNGA DELLA STORIA, COME REGISTA METTE SUBITO LE MANI AVANTI PRIMA DI INIZIARE IL FILM: LA DIDASCALIA DELLO STUDENTE BIRMANO ASSICURA DIFATTI CHE LA REALTA’ E’ ADDIRITTURA BEN PEGGIORE. IL CHE, DOPO QUEL CHE SI VEDE NEL FILM, SI FA FATICA SOLO AD IMMAGINARLO. LO SCENARIO E’ INDUBBIAMENTE DEI PIU’ RACCAPPRICCIANTI E, STALLONE HA QUI UN’ALTRA BELLA OCCASIONE PER DIMOSTRARE DI SAPERE IL FATTO SUO SUL PIANO DELL’ORCHESTRAZIONE CINEMATOGRAFICA: PARTICOLARI TAGLI ANGOLARI DI RIPRESA, UNA DISCRETA GAMMA NEI DIFFERENZIATI TEMPI DI MONTAGGIO DA SEQUENZA A SEQUENZA, INSERTI IN BIANCO E NERO PER RIEVOCARE SCHEGGE DEI TRASCORSI DI VITA PERSONALE DEL SUO POPOLARISSIMO EROE (MOTIVO USATO ANCHE CON ROCKY BALBOA), INSISTITA CURA LENTICOLARE SUI PRIMISSIMI PIANI CHE

    LAMBISCONO CON SPICCATO NARCISISMO UN PERSONAGGIO CHE E’, E RESTA, QUEL CHE E’: FONDAMENTALMENTE E INESORABILMENTE LEGATO AL TARGET DA FUMETTO. RAMBO E’ RAMBO: SIMBOLO ELETTIVO IDEALE CON LA FORZA DI UNA MICIDIALE MACCHINA DA GUERRA, CHE NON PUO’ MAI PERDERE. QUEL CHE SI DICE UNA GARANZIA ASSOLUTA: AI CONFINI DELL’IMMAGINAZIONE. EROE LANGUIDO E TRAGICO NEL PIENO DI UNA EVIDENTE SOFFERENZA INTERIORE, SPREZZANTE NEI CONFRONTI DI BATTAGLIE PERSE E ASSOLUTAMENTE PADRONE DEI SUOI SILENZI, ANTESIGNANI DI UN’AZIONE DECISAMENTE BRUTALE, SEMPRE PRONTA AD ACCORDARE FIDUCIA PIENA AI SUOI MUSCOLI BEN ARMATI, AMPLIFICATI A DOVERE DALLE RIPRESE CHE LO CAREZZANO QUALE ICONA IRREALE: CON UN SENSO DELL’UMANO CHE NON CONOSCE DIO, MA NON SA DIRE DI NO AD UNA DONNA. UNO SPESSORE ALQUANTO LIMITATO E RIDUTTIVO DI PERSONALITA’, SENZ’ALTRO MOLTO DISTANTE DAL BEN PIU’ UMANO ROCKY BALBOA

    Perle di sceneggiatura

    John Rambo: ""Delle persone anziane scatenano le guerre, mentre i giovani le combattono. Nessuno vince. Tutti quelli che si trovano nel mezzo muoiono e nessuno ci dice mai la verità...".

    Links:

    • Sylvester Stallone (Regista)

    • Sylvester Stallone

    1

    Galleria Video:

    John Rambo.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto

    "È una storia davvero molto amata da ....
    [continua]

    La fattoria dei nostri sogni

    LA FATTORIA DEI NOSTRI SOGNI

    Tra i più attesi!!! - Realizzare il sogno di una vita si può? Si. .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained si .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]