ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Ottobre 2019) - Il grande ritorno al cinema di .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria - a Venezia 76. .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Sez. Alice nella Città - .... [continua]

    Terminator - Destino oscuro

    TERMINATOR - DESTINO OSCURO

    Ancora al cinema - Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Operazione Valchiria

    OPERAZIONE VALCHIRIA: IL 'COLONNELLO' TOM CRUISE A TU PER TU CON LA STORIA, NEL PROFONDO DI UN CAPITOLO 'SCOMODO' E OLTREMODO 'OSTEGGIATO'. QUEL 20 LUGLIO 1944 CORREVA INFATTI IL FALLITO ATTENTATO AD ADOLF HITLER

    "Era una storia che molta gente fuori dalla Germania non aveva mai saputo. Una storia che rivelava come non tutti i Tedeschi sostenevano Hitler, c’erano tanti oppositori, anche nell’ambiente militare, che hanno avuto il coraggio di ribellarsi e dire no... Un tema che mi ha sempre attratto è legato alle motivazioni che inducono alcuni uomini a uscire dalla propria realtà e a compiere atti che li fanno diventare persone migliori. Stauffenberg e gli altri cospiratori erano tutti uomini sposati con figli e una reputazione da difendere. Sapevano anche di avere pochissime chance di successo e che un fallimento li avrebbe condotti verso una morte sicura. Ed a questo abbiamo voluto rendere onore con questa storia... Non siamo partiti con un programma. All’inizio abbiamo seguito i fatti. Ci siamo resi conto che era una storia controversa, che esistevano opinioni contrastanti su chi fossero quegli uomini, Stauffenberg, Beck e Olbricht, e quello che ognuno di loro voleva. Così l’approccio è stato quello di raccontare i fatti nel modo più aderente alla realtà che fosse possibile in due ore, tenendo alta la suspense per il pubblico di oggi... volevamo che risaltasse lo spirito che aveva animato quegli uomini".
    Lo sceneggiatore Christopher McQuarrie

    "Mi ha sorpreso scoprire durante le mie ricerche che molti membri della resistenza nell’esercito erano rimasti sconvolti dalla persecuzione contro gli Ebrei e dalle esecuzioni di massa. E’ stato questo che li ha spinti a cercare di fare qualcosa, qualsiasi cosa, ad ogni costo".
    Il regista Bryan Singer

    (Valkyrie USA/GERMANIA 2008; thriller storico drammatico; 120'; Produz.: United Artists/Achte Babelsberg Film/Bad Hat Harry Productions; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Operazione Valchiria

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Operazione Valchiria

    Titolo in lingua originale: Valkyrie

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Bryan Singer

    Sceneggiatura: Christopher McQuarrie e Nathan Alexander

    Cast: Tom Cruise (Colonnello Claus von Stauffenberg)
    Kenneth Branagh (Maggiore-Generale Henning von Tresckow)
    Bill Nighy (Generale Friedrich Olbricht)
    Tom Wilkinson (Generale Friedrich Fromm)
    Carice van Houten (Nina Von Stauffenberg)
    Thomas Kretschmann (Maggiore Otto Ernst Remer)
    Terence Stamp (Ludwick Beck)
    Eddie Izzard (Generale Erich Fellgiebel)
    Kevin McNally (Dottor Carl F. Goerdeler)
    Christian Berkel (Colonnello Mertz von Quirnheim)
    Jamie Parker (Luogotenente Werner von Haeften)
    David Bamber (Adolf Hitler)
    Tom Hollander (Colonnello Heinz Brandt)
    David Schofield (Erwin von Witzleben)
    Kenneth Cranham (Maresciallo di campo Wilhelm Keitel)
    Cast completo

    Musica: John Ottman

    Costumi: Joanna Johnston

    Scenografia: Lily Kilvert, Patrick Lumb e Tom Meyer

    Fotografia: Newton Thomas Sigel

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Il film si basa su fatti realmente accaduti e narra la storia del colonnello Claus Schenk von Stauffenberg che nel 1944, tornato in Germania dalla campagna d'Africa gravemente ferito, si unisce alla Resistenza e assume un ruolo centrale nell'operazione Valkyrie. Il piano ha l'obiettivo di prendere il potere con un colpo di stato una volta ucciso Hitler.

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Superman è tornato. Stavolta davvero! Vestito con la divisa dell’esercito nazista per salvare il mondo da Adolf Hitler. Peccato che non finisca come nei fumetti, dove il bene vince e il male soccombe. Tom Cruise è protagonista di Operazione Valchiria, ibrido cinematografico nel quale dominano forti confusioni di genere narrativo.
    A dirigerlo c’è Bryan Singer, impostosi con I soliti sospetti e divenuto in brevissimo tempo uno dei registi a più alto budget per quanto riguarda l’adattamento di fumetti prestigiosi nei vari X-Men e in Superman Returns. La pellicola è danneggiata da un profondo atteggiamento semplicistico e banalizzato degli avvenimenti accaduti, portando a stravolgere la psicologia e l’essenza di personaggi realmente esistiti e conducendo lo spettatore verso alterazioni notevoli della Storia. Gli attentatori alla vita di Hitler di quel 20 luglio 1944 vengono fatti passare come eroi rivoluzionari e contrari al governo del Terzo Reich per motivi fondamentalmente discordanti rispetto alla

    verità. Si dimentica che il conte Claus von Stauffenberg, la figura chiave nell’organizzazione dell’attentato e del colpo di stato, fosse profondamente antisemita. Non un’ombra viene costruita su di lui, nessuna contraddizione sul carattere del suo personaggio, né la sua complessa figura di uomo. Appare come un cavaliere senza macchia, di conseguenza non appare umano, non appare reale in un contesto storico dove è proprio la realtà e il dolore di vite lacerate e distrutte dai governi ad essere il nocciolo della questione. Paradossalmente, però, nemmeno l’ambiente claustrofobico, folle e decadente degli ultimi mesi dell’impero nazista viene fuori. Di conseguenza, il ritratto del tempo, dei luoghi e dei personaggi è inaccurato, inappropriato e deludente sotto molti aspetti. Il film, così, risulta un’operazione talmente fasulla e alterata che ci si meraviglia che l’happy end hollywoodiano non sia stato inserito lo stesso. Chissà, magari potevano farlo morire davvero Hitler pur di non far

    uscire il pubblico scontento dalla sala. Tralasciando tutte le varie inesattezze storiche, l’opera è costruita come un thriller, attraverso un montaggio serrato, una colonna sonora dominata da elementi di tensione messi al punto giusto, e tiene desta l’attenzione dello spettatore nel corso della preparazione dell’attentato, del suo compimento e del suo tentato colpo di stato, anche se, comunque, non mancano lo stesso i picchi di noia. In sostanza, dietro Operazione Valchiria si nasconde un film di genere fatto con una regia scolastica. Ovviamente, non possono non mancare dosi di retorica spicciola e mal costruita sulle motivazioni di fondo che spingono il conte ad organizzare l’operazione ai danni del Fuhrer al solo scopo di proteggere i suoi piccoli figlioli da quella Germania e, sempre per loro, creare un mondo migliore.
    Neanche il cast contribuisce ad alzare il livello. Tom Cruise, con una mano amputata e una benda sull’occhio che ogni

    tanto toglie per sostituirla con una protesi di vetro (per apparire al suo pubblico come è di solito), è sempre se stesso e non si allontana mai da un lavoro monoespressivo. Non si cerca nemmeno di approfittare della presenza di comprimari di grande lustro e soprattutto di grande professionismo inglese, su tutti Tom Wilkinson, Kenneth Branagh e Bill Nighy, il cui talento non viene per niente valorizzato, nonostante sulla carta i loro personaggi appaiano di grande interesse. Dopo Defiance, ancora un’altra occasione sprecata sui tragici accadimenti della seconda guerra mondiale. E questa sta diventando un’abitudine troppo frequente, dalla quale si dovrebbero trarre delle conclusioni importanti sull’importanza o meno che viene attribuita alla veridicità dei fatti.

    Perle di sceneggiatura

    Colonnello Claus von Stauffenberg (TOM CRUISE): "Le promesse del Fuhrer di pace e prosperità sono fallite, lasciandosi dietro solo distruzione. Le violenze perpetrate dalle SS di Hitler sono una macchia per l’onore dell’Esercito tedesco.
    C’è una ripugnanza assai diffusa tra gli ufficiali verso i crimini commessi dai Nazisti – civili assassinati, prigionieri torturati e lasciati morire di fame, le esecuzioni di massa di Ebrei. Il mio dovere come ufficiale non è più salvare il mio paese, ma salvare vite umane.
    Non sono riuscito a trovare un generale nella posizione di incontrare Hitler faccia a faccia che abbia il coraggio di farlo. Mi ritrovo circondato da uomini che non vogliono, o non sono capaci, di affrontare la realtà: Hitler non è solo il peggior nemico del mondo intero, ma il peggior nemico della Germania.
    E’ necessario un cambiamento…
    ".

    Altre voci dal set:

    Lo sceneggiatore CHRISTOPHER MCQUARRIE:

    "... Nella loro cultura la gente credeva fermamente che una parola data fosse per la vita, e loro avevano giurato fedeltà a Hitler. Ma quando hanno compreso che era stato Hitler a rompere il giuramento verso il suo popolo, con le atrocità che lui e i suoi ministri perpetravano , si sono resi conto che dovevano agire in nome di un futuro diverso – anche se questo significava essere accusati di tradimento dai loro compatrioti. E’ stato un dilemma morale straziante... In quell’epoca, gli aristocratici sentivano il dovere di mettersi al servizio del paese e del popolo, per questo Stauffenberg, Tresckow e Olbricht entrarono nell’esercito. Ma molti di loro non condividevano gli obiettivi dei Nazisti e furono sempre più delusi da Hitler, soprattutto quando seppero cosa stava succedendo ai Russi e agli Ebrei... Volevamo che fosse chiaro che l’assassinio di Hitler non sarebbe stato sufficiente, perché non avrebbe garantito la caduta del governo nazista. Bisognava anche trovare il modo di rovesciare il regime. Stauffenberg e gli altri cospiratori usarono l’Operazione Valchiria per far sembrare che Hitler fosse stato ucciso dagli uomini che gli erano più vicini e che volevano impadronirsi di Berlino. Proponendosi come governo legittimo, la resistenza avrebbe mobilitato rapidamente la Riserva per arrestare i fedelissimi di Hitler e prendere il controllo del paese".

    E, a proposito del personaggio di TOM CRUISE (Colonnello Claus von Stauffenberg):

    "E’ impossibile conoscere Stauffenberg, è un personaggio enigmatico. Nel corso degli anni molti hanno preteso di raffigurare Stauffenberg come un manifesto o un capro espiatorio, ma credo che lo si debba ricordare per le sue azioni, i rischi che ha corso e quello che ha cercato di fare".

    Links:

    • Tom Cruise

    • Tom Wilkinson

    • Tom Hollander

    • Bill Nighy

    • Terence Stamp

    • OPERAZIONE VALCHIRIA - INTERVISTA al regista BRYAN SINGER, allo sceneggiatore CHRISTOPHER MCQUARRIE, all’attore TOM CRUISE (A cura dell’inviato ERMINIO FISCHETTI) (Interviste)

    1

    Galleria Video:

    Valkyrie.mov

    Valkyrie trailer 2.mov

    Valchiria (Versione italiana).mov

    Il giudizio della critica

    The Best of Review

    International Press

    TODD MCCARTHY ("www.variety.com"):

    "After a long takeoff, 'Valkyrie' finally takes flight as a thriller in its second half but never soars very high. Bryan Singer's long-awaited account of the near-miss assassination of Adolf Hitler by a ring of rebel German army officers on July 20, 1944, has visual splendor galore, but is a cold work lacking in the requisite tension and suspense. This second production from Tom Cruise and Paula Wagner at United Artists will do better than the first, 'Lions for Lambs', but is a decidedly odd choice for Christmas Day release, and looks destined for just so-so commercial returns...
    Cruise himself is a bit stiff but still adequate as Col. Claus von Stauffenberg, the handsome, aristocratic officer whose disenchantment with Nazism, the Fuehrer and the war finds sympathetic ears among a sizable number of military bigwigs at a time when the tide has turned against Germany in the East and an Allied invasion is expected imminently in the West...
    ".

    Italian Press

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    The Report

    THE REPORT

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Dal Sundance Film Festival 2019; dal .... [continua]

    Zombieland - Doppio colpo

    ZOMBIELAND - DOPPIO COLPO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Edward Norton si fa .... [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 .... [continua]

    The Irishman

    THE IRISHMAN

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    L'uomo del labirinto

    L'UOMO DEL LABIRINTO

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - Dustin Hoffman e Toni .... [continua]