ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Judy

    JUDY

    Il 22 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    The Irishman

    THE IRISHMAN

    Il 21 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - Dal .... [continua]

    Honey Boy

    HONEY BOY

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma - Alice nella .... [continua]

    Drowning

    DROWNING

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Il 19 Ottobre in anteprima alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    The Aeronauts

    THE AERONAUTS

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Pavarotti

    PAVAROTTI

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Into the Wild-Nelle terre selvagge

    CON 'INTO THE WILD' SEAN PENN PORTA SUL GRANDE SCHERMO UN VIAGGIO NELLE TERRE SELVAGGE DEL DESIDERIO UMANO

    Dalla II. Festa del Cinema di Roma

    "Uno dei motivi per cui ho deciso di scrivere il libro è che mi sono identificato con Chris e mi sono sforzato di capirlo – anche se non pretendo di esserci riuscito fino in fondo. Chris non era un ragazzo come gli altri. Era molto egocentrico.
    Era ostinato. Era impetuoso. Ma era anche un puro di cuore. E la cosa straordinaria, di lui, è che non accettava compromessi. Aveva grandi ideali, un forte senso di rettitudine morale. Credeva che la sua missione nella vita fosse quella di abbandonare la via più facile. Molti lo hanno giudicato semplicemente un pazzo incompetente e irresponsabile – perché, si sono chiesti, non si è portato un’accetta e una radio, andando in Alaska? Ma a loro, Chris avrebbe risposto: non sarebbe più stata un’avventura. In un mondo come quello di oggi, dove su una mappa non ci sono più spazi vuoti, Chris ha lasciato a casa tutte le mappe
    .”
    L'autore del best-seller da cui è stato tratto il film Jon Krakauer

    "Era una storia nata per diventare un film e ho sempre pensato che, in un modo o nell’altro, quel film si sarebbe fatto".
    Il regista Sean Penn

    "Credo che Sean (Penn) abbia aggiunto qualcosa di originale, alla storia. Il film non è una semplice trasposizione del libro di Krakauer. Hai davvero la sensazione di essere ‘dentro’ qualcuno, e alla fine, fra tutta l’arroganza e tutta l’umanità di Chris McCandless, sei costretto ad ammettere che è una persona vera e che gli vuoi bene. Sean (Penn) ha preso quella che poteva essere solo una storia di avventura e ribellione, e l’ha trasformata in una analisi di quello che una persona è, crede di essere e vorrebbe essere, rappresentando questa confusione in un modo molto efficace e toccante.”
    Il produttore Art Linson

    (Into the Wild USA 2007; biografico drammatico d'avventura; 140'; Produz.: Paramount Vantage/River Road Films/Art Linson Productions/Into the Wild/River Road Entertainment; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana Into the Wild-Nelle terre selvagge

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Into the Wild-Nelle terre selvagge

    Titolo in lingua originale: Into the Wild

    Anno di produzione: 2007

    Anno di uscita: 2007

    Regia: Sean Penn

    Sceneggiatura: Sean Penn

    Soggetto: Da un libro Nelle terre estreme dello scrittore e scalatore americano Jon Krakauer, pubblicato in Italia da Corbaccio.

    Il best seller racconta l'umano desiderio di famiglia e di comunione, ma anche della ricerca della felicità e delle verità.
    Nel corso di un viaggio durato due anni, per capire se stesso e il suo posto nel mondo, Chris McCandless vive le esperienze di una vita intera: l’abbandono della sua vecchia identità per crearsene un nuova all’inizio del viaggio, la dichiarazione di indipendenza dalla famiglia incredula, l’intenso percorso che lo vede attingere conoscenza e saggezza dalle persone e dai posti straordinari incontrati, la calamità che lo porta alla sua stessa imprevista scomparsa al culmine del viaggio che doveva cambiare per sempre la sua visione del mondo - tutti questi frammenti formano il mosaico emotivo al centro del film che Sean Penn ha tratto dal bestseller di Jon Krakauer, Nelle terre estreme.
    Pubblicato per la prima volta nel 1998, il libro di Krakauer è diventato una cosa rara nel nostro moderno mondo urbanizzato – un ‘instant classic’ della letteratura degli spazi selvaggi. Il libro ha conquistato lettori di ogni estrazione e provenienza indagando sulla vita e la morte del ventiquattrenne Christopher McCandless, un giovane benestante che
    rinuncia ai suoi soldi e abbandona la sua identità per cercare il vero significato della libertà e della natura selvaggia, scomparendo all’interno di una terra estrema da cui non farà più ritorno. Chi era McCandless, quali luoghi ha visitato e come ha trascorso quei memorabili 113 giorni nel territorio selvaggio dell’Alaska e con poche provviste – ecco la
    storia indimenticabile raccontata da Krakauer nel suo libro – estensione di un suo articolo per la rivista "Outside Magazine".
    Alpinista e amante dell’avventura, attratto lui stesso dall’altitudine e dal rischio, Krakauer ha affrontato la storia di McCandless con piglio molto personale, quasi
    maniacale. Ha cominciato col chiedersi come mai tanti giovani americani fossero così attratti dal rischio, e in che modo i problemi familiari e la ricerca di una vita autentica e piena di significato si intrecciassero nelle loro storie. Denso di mistero e di cruda intimità, il libro è avvincente anche se affronta temi impegnativi: il ruolo della natura selvaggia
    nell’immaginario americano, i legami e la schiavitù dei rapporti familiari, il conflitto fra un rozzo individualismo e il bisogno di amore e vicinanza, e le contraddizioni dell’idealismo con la sua miscela di spinte egualitarie e arroganza.
    Il risultato è un bestseller esploso ben oltre i confini del suo genere, e apprezzato non solo come opera letteraria ma anche per i temi sollevati che sono subito stati al centro di un vivace dibattito. Il critico letterario Christopher Lehmann-Haupt ha scritto sul "New York Times" che Krakauer ha preso gli elementi controversi della storia di McCandless e ne
    ha fatto “un dramma struggente sul tema del desiderio umano”.
    Oggi, lo stesso Krakauer crede che, indipendentemente dalla riuscita del suo libro, Chris McCandless resta certamente un emblema dei grandi quesiti irrisolti della vita moderna.

    Cast: Emile Hirsch (Christopher McCandless)
    Marcia Gay Harden (Billie McCandless)
    William Hurt (Walt McCandless)
    Jena Malone (Carine McCandless)
    Brian Dierker (Rainey/Coordinatore Marine)
    Catherine Keener (Jan Burres)
    Vince Vaughn (Wayne Westerberg)
    Kristen Stewart (Tracy)
    Hal Holbrook (Ron Franz)

    Musica: Michael Brook, Kaki King, Eddie Vedder

    Costumi: Mary Claire Hannan

    Scenografia: Derek R. Hill

    Fotografia: Eric Gautier

    Scheda film aggiornata al: 10 Giugno 2016

    Sinossi:

    IN BREVE:

    "Nel 1990 dopo essersi laureato con il massimo dei voti, Chris McCandless, detto Alex Supertramp, donò in beneficenza tutti i suoi risparmi e fece perdere le proprie tracce girando l'America, per finire poi in Alaska, dove venne ritrovato morto..."

    IN DETTAGLIO:

    "Fresco di laurea e con un promettente futuro di fronte a sé, il ventiduenne
    Christopher McCandless (EMILE HIRSCH) sceglie di abbandonare la sua vita agiata
    e di partire alla ventura, verso l’ignoto. Le esperienze del suo viaggio trasformeranno
    questo giovane girovago in un simbolo per moltissime persone. Ma chi è Christopher
    MacCandless? Un eroico avventuriero o un idealista ingenuo, un Thoreau ribelle
    degli anni ’90 o uno dei tanti ragazzi perduti americani, un giovane coraggioso che
    non teme il rischio o una figura tragica che ha sfidato il precario equilibrio tra uomo e
    natura?... (E') l'umano desiderio di famiglia e di comunione, ma anche della ricerca della
    felicità e della verità (che) ... porterà Christopher dai campi di grano del South Dakota a un
    viaggio avventuroso e ‘controcorrente’ lungo il fiume Colorado, fino alla comune
    alternativa di Slab City, in California, e oltre. Strada facendo, incontrerà una serie di
    personaggi pittoreschi che vivono ai margini della società americana – uomini e
    donne che cambieranno la sua visione della vita, e che saranno a loro volta cambiati
    dall’incontro con lui. Alla fine, si metterà alla prova partendo da solo per le terre
    selvagge del grande nord, dove tutto quello che ha visto, imparato e vissuto lo
    condurrà verso un epilogo inatteso".

    Dal >Press-Book< di Into The Wild

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    PRELIMINARIA:

    A SEI ANNI DA 'LA PROMESSA', SEAN PENN REGISTA RACCONTA LA STORIA DI QUESTA ODISSEA ISPIRATA AL LIBRO DELLO SCRITTORE E SCALATORE AMERICANO JON KRAKAUER...

    FLASH MOVIE:

    SI PUO’ ESSERE POETI E FILOSOFI CON LA MACCHINA DA PRESA? SEAN PENN LO E’, IN PARTICOLAR MODO CON QUESTO SOGGETTO CHE OMAGGIA LA FUGA DAL MONDO DI UN GIOVANE GIA’ DISPERATO E DELUSO, PER QUANTO CON UN BEL SORRISO SULLE LABBRA, A SOLI VENTITRE’ ANNI. IL FILM E’ DEDICATO AL PROTAGONISTA NELLA VITA REALE. RABBIA NEL CORPO E NELL’ANIMA TANTO QUANTO BASTA PER TAGLIARE I PONTI CON LA SOCIETA’ DEI CONSUMI, DELLE REGOLE IPOCRITE E DEGLI OBBLIGHI DI OGNI GENERE, E PER ANDARE ALLA RICERCA DI QUALCOS’ALTRO, NELLE TERRE ESTREME PER AMBIENTE E NATURA, MA ANCHE DI PERSONE INCONTRATE SUL SUO CAMMINO. PIU’ CHE ESTREME, PERSONE AI MARGINI, MAGARI PER SCELTA, PERCHE’ INDIVIDUI RICCHI OGNUNO DEI PROPRI DIVERSI DRAMMI. UN PERCORSO ESTREMO VISTO DALL’ESTERNO,

    COSI’ COME DALL’INTERNO, REGISTRATO DALLO STESSO PROTAGONISTA IN UNA SORTA DI DIARIO DI BORDO, I CUI CAPITOLI INDICIZZANO LE TAPPE DELLA SUA DESUETA ESPERIENZA. E’ DA QUESTI ESTREMI CHE CHRIS (EMILE HIRSCH, ‘ALPHA DOG’) RAGGIUNGE L’ESTREMO IN SE STESSO, LA’ DOVE PARADOSSALMENTE, IL CERCHIO SI CHIUDE PROPRIO NEL PUNTO IN CUI SI ERA APERTO. E QUI SCOPRE CHE “LA FELICITA’ VERA E’ SOLO QUELLA CONDIVISA".
    EPPURE, CI SI CHIEDE COME UN SOGGETTO COME QUESTO, PUR INDAGATO COL CUORE, NON RIESCA SEMPRE AD EMOZIONARE FINO IN FONDO, E ALLA FINE CI SI RITROVI STANCHI QUASI QUANTO IL PROTAGONISTA. GUARDANDO DENTRO A QUESTA STORIA ANIMATA DALLO SPIRITO ‘HIPPIE’ DEL RAGAZZO CHE SI GUARDA INTORNO E DENTRO DI SE’ IN TERMINI DI ASSOLUTO, CERCANDO DI ALLONTANARSI DA OGNI SCHEGGIA DI VITA PRECEDENTE, DI CUI VENIAMO A CONOSCENZA CON L’INTERMITTENTE FLUIRE DI FLASHBACK, SIAMO COME GRADUALMENTE INONDATI DA
    UN COSTANTE STILLICIDIO DI VIRTUOSISMO TECNICO CHE

    MUOVE I PASSI DELL’INTERO RACCONTO. FORSE E’ PROPRIO QUESTO AD AVERE UN PO’ ILLANGUIDITO QUESTO STRAORDINARIO CAMMINO DI ESTREMA RICERCA ESISTENZIALE, PERALTRO DI GRANDE SPIRITUALITA’. COSI’ LO SPETTATORE SI DOVRA’ ARMARE DI UN BUON LIVELLO DI CONCENTRAZIONE E MANTENERLA A LUNGO PER POTER ASSAPORARE OGNI SPIGOLATURA DELLA CORNUCOPIA DI PROFONDE RIFLESSIONI CHE GLI VIENE OFFERTA, RIMARCATE DALLO STESSO PROTAGONISTA NELLE SUE LETTURE. ALLO STESSO TEMPO SI DOVRA’ PRESTARE ASCOLTO ALLE INTENSE CONSIDERAZIONI ESPRESSE MAN MANO NON DA UNA, BENSI’ DA DUE VOCI FUORI CAMPO: QUELLA DELLA SORELLA CHE CON IL FRATELLO PERDUTO HA CONDIVISO PARTICOLARI DRAMMI FAMILIARI (SINGOLARE QUANTO INCISIVO IL CAMEO DI WILLIAM HURT NEL RUOLO DEL PADRE) E QUELLA DELLO STESSO PROTAGONISTA CHE ALTERNA LA PRIMA ALLA TERZA PERSONA. SI DOVRA’ FARE ATTENZIONE A NON LASCIARSI PER STRADA LE PAROLE CANTATE NELLE NUMEROSE CANZONI CHE ENTRANO NELLA STORIA DA PROTAGONISTE, COME PARTE INTEGRANTE DELLA SCENEGGIATURA - NON A

    CASO SONO TUTTE RIGOROSAMENTE SOTTOTITOLATE - COSI’ COME SI DOVRA’ SEGUIRE IL REITERATO SDOPPIAMENTO DI DIVERSI MOMENTI NARRATIVI MANTENUTI NELLO STESSO FOTOGRAMMA (TECNICA PERALTRO ORMAI ALQUANTO DIFFUSA). E SI DOVRA’ ALTRESI’ TENER DIETRO, PER LO PIU’ CON COMPIACIUTO TRASPORTO, AGLI INFATICABILI ‘VOLTEGGI’ DI UNA MACCHINA DA PRESA, ACROBATA QUANTO L’ARDITO VOLO DELL’AQUILA SULLE VETTE INNEVATE O DI QUEGLI STORMI DI UCCELLI, SAGOME NERE ALLA CONQUISTA DEGLI INTENSI ROSSORI DI TRAMONTI INDIMENTICABILI, INIMMAGINABILI SE NON ‘AI CONFINI DELLA LIBERTA’’.

    Commenti del regista

    Sulle esperienze particolari del protagonista, tra solitudine e incontri speciali, gente straordinaria per la quale Penn ha rinunciato ad attori preferendo personaggi veri scovati ai margini della società americana:

    "Un po’ di solitudine è necessaria, ma alla fine stare da soli è niente... Gente così non
    la trovi nella Screen Actors’ Guild. Mi piace viaggiare e incontrare per la strada gente meravigliosa, gente che ha qualcosa dentro
    ".

    Commenti dei protagonisti:

    EMILE HIRSCH (Chris McCandless):

    "Sono rimasto affascinato dal suo amore per l’avventura e per il rischio, ma anche dalla sua intelligenza, dalla sua disciplina e dalla sua ricerca filosofica della verità. Dalla sua idea che fosse possibile fare qualcosa di veramente diverso della propria vita. Ma Chris ha anche affrontato momenti molto difficili, e credo che durante il suo viaggio abbia dovuto fare spesso i conti con le sue emozioni. Mi è sembrata una persona
    infinitamente intrigante, e ho capito di volermi calare completamente in questo ruolo.
    Chris pensava in modo diverso dalla maggior parte delle persone, non dava per scontate le
    stesse cose, non le capiva affatto. L’idea di starsene seduti a non fare niente non aveva
    alcun senso per lui. Si è sempre sentito spinto all’azione... Io credo che volesse davvero ritornare... Cercava una completa purificazione spirituale, ma non voleva morire... Nei panni di Alexander Supertramp, Chris si si vede come l’avventuriero che può fare qualsiasi cosa, scalare qualsiasi montagna, raggiungere qualsiasi traguardo. Io credo che le persone si riconoscano in quella volontà di superare qualsiasi cosa le trattenga, qualsiasi resistenza.
    Abbiamo tutti dei momenti in cui ci chiediamo che cosa succederebbe se ci
    avventurassimo nella natura più selvaggia. Prima o poi ci pensiamo, ma poi siamo
    trattenuti da tante cose. Chris invece lo ha fatto, e ha scoperto qualcosa di molto speciale
    ".

    La chiave giusta per raccontare la storia:

    "Sean (Penn) era riuscito a trovare la chiave giusta per raccontare questa storia. Aveva collegato i personaggi attraverso una specie di linea della verità emotiva, che dà un significato e uno scopo a ognuno dei rapporti di Chris. Mi è sembrato uno di quei classici viaggi americani on the road, dove incontri ogni tipo di persone e di idee affascinanti".

    Alaska:

    "L’Alaska è una terra incredibile. Quando mi sono trovato in quel posto, con
    indosso i veri vestiti che portava Chris, e sulle spalle il suo vero zaino, che era davvero molto pesante, mi sono chiesto come abbia fatto ad avanzare in quel freddo, in quella neve, in un ambiente così ostile
    ".

    Pressbook:

    PRESSBOOK Completo in ITALIANO di INTO THE WILD NELLE TERRE SELVAGGE

    Links:

    • Sean Penn (Regista)

    • William Hurt

    • Jena Malone

    • Catherine Keener

    • Vince Vaughn

    • Marcia Gay Harden

    • Emile Hirsch

    • Kristen Stewart

    • Hal Holbrook

    1

    Galleria Video:

    Into the Wild.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Il mio profilo migliore

    IL MIO PROFILO MIGLIORE

    Dalla Berlinale 2019 - Juliette Binoche si sente libera di sondare un personaggio sofisticato e .... [continua]

    The Informer - Tre secondi per sopravvivere

    THE INFORMER - TRE SECONDI PER SOPRAVVIVERE

    Dal 17 Ottobre .... [continua]

    Joker

    JOKER

    VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - Ecco .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Ancora al cinema - Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Ancora al cinemaDa -Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]