ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Ammonite

    AMMONITE

    15. Festa del Cinema di Roma (15-25 Ottobre 2020) - Storia privata della Paleontologa .... [continua]

    Home

    HOME

    15. Festa del Cinema di Roma (15-25 Ottobre 2020) - Kathy Bates affronta l'inedito .... [continua]

    Kajillionaire - La truffa è di famiglia

    KAJILLIONAIRE - LATRUFFA E' DI FAMIGLIA

    New Entry - Festa del Cinema di Roma (15-25 Ottobre 2020) - L'artista .... [continua]

    La vita che verrà

    LA VITA CHE VERRA'

    New Entry - 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale 2020 .... [continua]

    L'ombra delle spie

    L'OMBRA DELLE SPIE

    New Entry - 15. Festa del Cinema di Roma (15-25 Ottobre 2020) - .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Bianco e nero

    BIANCO E NERO: UN OTTIMO PRETESTO PER FAR EMERGERE MOLTE IDEE PRECONCETTE SULLE DIFFERENZE

    "... Il rapporto con miei due nuovi amici era molto più interessante, misterioso, ambiguo e caldo delle idee astratte su di loro. Così è nato 'Bianco e Nero', una storia d’amore tra un giovane uomo italiano piuttosto normale senza grandi idee sul tema dell’Africa e una donna senegalese che vive in Italia da dieci anni. È una passione d’amore che però fa soffrire altre persone, dato che i due sono sposati, e scuote i nuclei familiari, sia quello senegalese che quello italiano, facendo emergere molte idee preconcette sulle differenze...".
    La regista e sceneggiatrice Cristina Comencini

    (Bianco e nero ITALIA 2008; commedia; 100'; Produz.: Cattleya (co-prodotto da RAI Cinema); Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Bianco e nero

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Bianco e nero

    Titolo in lingua originale: Bianco e nero

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Cristina Comencini

    Sceneggiatura: Cristina Comencini, Giulia Calenda e Maddalena Ravagli

    Soggetto: Cristina Comencini, Giulia Calenda e Maddalena Ravagli

    Cast: Fabio Volo (Carlo)
    Ambra Angiolini (Elena)
    Aissa Maiga (Nadine)
    Eriq Ebouanay (Bertrand)
    Anna Bonaiuto (Adua)
    Franco Branciaroli (Alfonso)
    Katia Ricciarelli (Olga)
    Maria Teresa Saponangelo (Esmeralda)
    Awa Ly (veronique)
    Billo (Ahamdou)
    Bob Messini (Dante)

    Musica: Bruno Pupparo (suono)

    Costumi: Antonella Berardi

    Scenografia: Paola Comencini

    Fotografia: Fabio Cianchetti

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    "Elena (Ambra Angiolini) ha fatto dell’integrazione razziale un lavoro e una ragione di vita. La sua professione di mediatrice culturale non si esaurisce con l’orario d’ufficio ma si insinua ogni giorno dentro le mura domestiche. Ne sanno qualcosa la figlia Giovanna e il marito Carlo (Fabio Volo), tecnico informatico, costretto a presenziare a serate per beneficenza in cui si sente fuori posto.
    Durante una di queste serate, Carlo incontra Nadine (Aissa Maiga), una bellissima donna nera con cui si scopre complice fin dal primo sguardo; mentre suo marito Bertrand (Eriq Ebouaney), un raffinato intellettuale nero, relatore della conferenza, infiamma gli animi di tutti con la sua dialettica appassionata. Carlo convince la moglie, in realtà molto titubante, a invitare Nadine e i figli alla festa di compleanno di Giovanna, d’altronde – afferma – “è solo una festa per bambini, che vuoi che succeda?” ... Ma una gaffe tira l'altra in un crescendo di esilaranti equivoci da cui nessuno riesce a districarsi.
    Nel bailamme generale Carlo e Nadine si dicono a malapena una parola, ma l’intesa è tangibile. Basterà un computer da riparare per far cadere anche le ultime barriere e scatenare in loro, la passione. E negli altri, amici e parenti, lo stupore, il rifiuto e anche una curiosità morbosa: com’è l’amore fra una donna nera e un uomo bianco?
    Che succede alla passione d'amore quando tutto cospira per renderla impossibile?"

    Dal >Press-Book< di Bianco e nero

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    ’BIANCO E NERO’ SI, MA TRA CLASSI ABBIENTI. LA COMENCINI FA DI UN PROBLEMA SERIO COME L’INTEGRAZIONE RAZZIALE UNA COMMEDIA, PERALTRO DIVERTENTE E GUSTOSA, LA’ DOVE L’IRONIA SI APPUNTA PROPRIO SUI CLICHES DELL’OPINIONISMO CORRENTE IN MATERIA DI POPOLAZIONI AFRICANE, IN PARTICOLARE DI DONNE. QUESTIONE DI OTTICA E DI STRATIFICAZIONI CULTURALI DURE A MORIRE, LO SAPPIAMO BENE. COSI’ SE IL FILM FUNZIONA ALL’80%, NON MANCANO ALCUNI PUNTI DEBOLI COME L’AVVIO DI QUESTA IMPROBABILE STORIA D’AMORE, NON TANTO PER UNA QUESTIONE DI COLORE, QUANTO PER LE SPECIFICHE CIRCOSTANZE CHE RIDUCONO QUASI I DUE PROTAGONISTI (CARLO/FABIO VOLO E NADINE/AISSA MAIGA) A DUE IRRESPONSABILI CON I GRILLI PER LA TESTA PROPRIO PERCHE’ ECONOMICAMENTE SENZA MOLTI PROBLEMI. E IN TUTTA QUESTA STORIA NEPPURE IL MASCHIO ITALIANO DIPINTO COME IRRIDUCIBILE ‘VITELLONE’ CI FA UNA BELLA FIGURA, MA MAGARI QUI SE LO MERITA.

    Affrontare un tema di cotanta scottante attualità e serietà in chiave soft, girata nella toppa

    dell’ironia e della leggerezza, affidandosi alla commedia come genere dominante, non era affatto facile. E guardando il trailer del film Bianco e Nero a dir la verità, ci si era fatti l’idea di non aspettarci molto. Siamo rimasti perciò sorpresi di quanto l’operazione sia invece riuscita, almeno all’80%. Perché la cornucopia straripante dei clichés più gettonati in materia di opinionismi correnti sulle popolazioni africane immigrate e non, opinionismi in particolar modo dirottati sul registro femminile, è stata posta deliberatamente in bella vista sul piatto di portata per essere irrisa con sana ironia proprio da uno dei personaggi più interessanti di questa storia: la protagonista Nadine (Aissa Maiga), la ‘pantera nera’ madre di famiglia di due bambini, in Italia con il marito da un decennio, impegnata nel sociale ad alto livello (rapporti di lavoro con l’Ambasciata) proprio a favore del ‘Continente Nero’. Sull’altra sponda, la coppia bianca di Elena (Ambra Angiolini),

    impegnata al Centro per l’integrazione razziale, e Carlo (Fabio Volo), tecnico informatico, con una bambina viziatissima, figlia legittima del consumismo e delle svariate contraddizioni vigenti anche nel Bel Paese. La navigata regista e sceneggiatrice Cristina Comencini si destreggia al meglio tra contrapposti e luoghi comuni, incastonati in situazioni esilaranti e battute talora gustosissime per raccontare verità risapute ma rimosse e accantonate, oppure date troppo spesso per scontate e dunque accettabilissime. Tuttavia, l’improvvisa storia d’amore tra Carlo e Nadine - quel Bianco e Nero ritratti e ripercorsi con la m. d. p. dalla Comencini nel loro naturale contrapposto cromatico, avvinghiati l’uno all’altra, fino a farne un affresco vivente di estetica contemporanea - ha tutta la connotazione hollywoodiana del colpo di fulmine e subito a letto. Voglio dire che a questo possibile avvio non viene concesso il tempo necessario per decollare con un minimo di realistica responsabilità, visto che si tratta di

    due persone sposate con prole, e che per giunta si sono conosciute da poco.
    C’è anche da dire che il target che la Comencini dà al film sembra peraltro di marca ‘femminista’ e incede sul modello di maschio italiano farfallone e un po’ scriteriato: basta vedere il padre di Carlo, il personaggio forse più tragicomico tra gli altri.
    Il film ha anche d’altra parte un altro limite: perché di fatto, questo va sottolineato, si sofferma su persone che sul ‘problema Africa’ hanno basato il loro reddito ed economicamente difatti, non se la passano affatto male. Si tratta di persone sempre soggette a preconcetti duri a morire nella nazione in cui vivono, l’Italia, ma economicamente si direbbero perfettamente integrati. E allora la considerazione sorge spontanea: se vi è ancora così tanta fattiva difficoltà di integrazione per persone ormai in Italia da molti anni e per di più abbienti, quale futuro potrà esserci

    per tutti gli altri, la maggior parte, che invece non lo sono affatto? Non è difficile immaginarsi per loro ben poco spazio per eventuali romantici fulmini a ciel sereno.



    Postilla: La Comencini non si dimentica mai dei classici Padri del Cinema, così Bianco e Nero non fa eccezione: l'omaggio dichiarato a La dolce Vita di Federico Fellini si appunta sui due protagonisti sotto la cascatella della mitica fontana di Trevi.

    Links:

    • Cristina Comencini (Regista)

    • Anna Bonaiuto

    • INTERVISTE A CRISTINA COMENCINI, FABIO VOLO, AMBRA ANGIOLINI, AISSA MAIGA ED ERIQ EBOUANEY PER 'BIANCO E NERO' (Interviste)

    • L'ULTIMO LUPO - INTERVISTA (PARTE 1a) al regista JEAN-JACQUES ANNAUD (Interviste)

    1

    Galleria Video:

    Bianco e nero.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Bansky-L'Arte della ribellione

    BANSKY-L'ARTE DELLA RIBELLIONE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Ottobre 2020) - New Entry - Storia di .... [continua]

    Le streghe

    LE STREGHE

    Le streghe sono tornate e questa volta hanno una nuova Strega Suprema (Anne Hathaway). Nel .... [continua]

    The Specials-Fuori dal comune

    THE SPECIALS-FUORI DAL COMUNE

    New Entry - 15. Festa del Cinema di Roma, 15-25 Ottobre 2020 - .... [continua]

    La vita straordinaria di David Copperfield

    LA VITA STRAORDINARIA DI DAVID COPPERFIELD

    RECENSIONE - Dal London Film Festival 2019 - Rilettura inedita del celebre romanzo dickensiano, attraverso .... [continua]

    Greenland

    GREENLAND

    Gerard Butler torna a lavorare con il regista Ric Roman Waugh, dopo il successo di .... [continua]

    Tenet

    TENET

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Tra i più attesi!!! - Di nuovo al .... [continua]

    Bird Box

    BIRD BOX

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Sandra Bullock, Sarah Paulson e John Malkovich, .... [continua]