ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Forrest Gump

    FORREST GUMP

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Vincitore di [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Cannes 72. - Concorso - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained .... [continua]

    A Hidden Life

    A HIDDEN LIFE

    New Entry - Cannes 72. - Concorso - Terrence Malick, il regista più .... [continua]

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    New Entry - 72. Cannes - Concorso

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', mi ....
    [continua]

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    The Lighthouse

    THE LIGHTHOUSE

    New Entry - Cannes 72. - Quinzaine des Réalizateurs .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema (18 ottobre-28 ottobre 2018) - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Ancora al cinema - Nuova commedia per la coppia, di vita e di lavoro, .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    "È stato ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Prestige

    STAI GUARDANDO CON ATTENZIONE? ANCHE SE SI, RIMARRAI ESTERREFATTO DALLA MANCANZA DI INDIZI

    (In prima visione mondiale assoluta al “Roma Film Festival” il 17 ottobre 2006. Distribuito nelle sale degli U.S.A. il 20 otobre 2006; nel Regno Unito il 29 Ottobre 2006 e nei cinema di tutta Italia il 22 dicembre 2006).

    (The Prestige,USA/UK 2006; drama/fantastico/thriller; 130’; Produz.: Newmarket Productions; Distribuz.: Warner Bros (per gli U.S.A. Touchstone Pictures; per il Regno Unito Buena Vista)

    Locandina italiana The Prestige

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: The Prestige

    Titolo in lingua originale: The Prestige

    Anno di produzione: 2006

    Anno di uscita: 2006

    Regia: Christopher Nolan

    Sceneggiatura: Christopher Nolan e Jonathan Nolan

    Soggetto: Dall’omonimo romanzo di Christopher Priest

    Cast: Hugh Jackman (Robert Angier)
    Christian Bale (Alfred Borden)
    Michael Caine (Mr. Cutter)
    Piper Perabo (Julia McCullough)
    Rebecca Hall (Sarah)
    Scarlett Johansson (Olivia Wenscomber)
    David Bowie (Tesla)
    Andy Serkis (Alley)
    Samantha Mahurin (Jess)

    Musica: David Julyan

    Costumi: Joan Bergin Cox

    Scenografia: Nathan Crowley Ayers

    Fotografia: Wally Pfister

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Il regista britannico Christopher Nolan (“Barman Beginns”) ha aggiunto un’altra stella sul suo curriculum vitae: “The Prestige”. La storia di base che riguarda la rivalità tra due prestigiatori all’inizio del 20 secolo a Londra.
    Nel film di Nolan, Hugh Jackman e Christian Bale danno vita, rispettivamente, ai personaggi di Robert Angier ed Alfred Borden. Robert ed Alfred erano due apprendisti prestigiatore insieme, ma la loro rivalita’ diventa aspra quando le loro carriere iniziano a prendere forma con il trascorrere degli anni ed quando un terribile incidente uccide la moglie di Robert. Negli anni successivi Robert diventa ampiamente geloso del talento superiore di Alfred, cosi che in un ultimo e disperato tentativo di riacquistare terreno gli manda la sua assistente, Olivia (Scarlett Johansson), nella speranza, con una bugia, di carpire il segreto dello spettacolare trucco chiamato “L”uomo trasportato”. Il film di Nolan si gira e si contorce su un innumerevole serie di inaspettati colpi di scena che fanno avanti ed indietro tra i diversi periodi, creando cosi un film che ha bisogno di essere guardato con attenzione come i trucchi che i protagonisti eseguono sul palcoscenico. Bale e Jackman eseguono i loro ruoli alla perfezione, aumentando la tensione ad un livello incredibile ogni volta che gli schemi della loro competizione e comportamento si fanno sempre piu’ pericolosi. Michael Caine appare per la seconda volta in uno dei film di Nolan, quasi a riprendere il ruolo di Alfred sostenuto in “Barman begins” interpretando Cutter, il consigliere/guida di Jackman, e Johansson fa il bocchino e scatta attraverso l’elaborato set come una sirena dai classici film della vecchia Hollywood.

    Commento critico (a cura di MARTA SBRANA, Canada)

    Se pensate che questo sia il solito film sulla biografia di un prestigiatore, ripensateci. Non c’e’ nulla di “solito” riguardo a questo film, neppure l’inizio che effettivamente sarebbe quasi la fine. “The Prestigi” ha assolutamente una storia ben schematizzata: tre tempi diversi portati avanti da diversi narratori” due di loro lo fanno leggendo i diari scritti dai protagonisti Robert Angier (Hugh Jackman) e Alfred Borden (Christian Bale). Non c’e’ un attimo durante il quale il pubblico puo’ tirare un sospiro di sollievo, e’ un continuo intreccio, una serie senza fine di colpi di scena fino alla fine quando tutto viene spiegato. Ma e’ veramente tutto chiarito ora oppure c’e’ ancora qualcosa sotto? Questa e’ la vera magia del film. Il senso di bisogno di dover guardare il film ancora una volta, un ancora una. L’insieme di attori e’ semplicemente spettacolare: Jackman e’ perfetto nel ruolo di Angier, elegante e classico,

    calmo ed allo stesso tempo guidato da una misteriosa ribellione; Bale e’ segreto come non mai, fino alla fine della sua interpretazione non lascia trasparire nulla. Ma colui che ruba la scena e’ ovviamente David Bowie, il suo personaggio lo veste alla perfezione: il genio matto, avanti con i tempi, perseguitato dalla sua passione. L’ambientazione e’ opaca quanto basta per dare allo spettatore quel senso di minaccia che pervade il film; non troppa luce neppure nelle scene girare in esterno che sono giornate nuvolose, cupe e grigie. Anche i colori dei costumi sembrano amalgamarsi e scomparire nella scena. Nelle scene di maggiore suspance anche la telecamera sembra scomparire ed il pubblico ha la sensazione di essere in prima fila a guardare gli eventi. Un film decisamente non di questo mondo.

    Curiosita’:

    Nikola Tesla, il personaggio interpretato da David Bowie, e’ l’unico veramente esistito. Era un inventore conosciuto in tutto

    il mondo, un fisico ed un ingegnere. In effetti ad un certo punto nella sua carriera aveva un laboratorio per esperimenti elettrici a Colorado Springs. Oltre ad essere un brillante scienziato, era anche conosciuto per il suo comportamento eccentrico.

    Commenti del regista

    Sulla difficolta’ di girare “The Prestige”:

    "… Ed il vero paradosso, che e’ il paradosso della magia, me questo e’ per me la cosa interessante di questo soggetto, e’ che quanto piu’ il pubblico vuole scoprire il segreto, il segreto alla fine sara’ una delusione. Questa e’ la vera natura della magia. Ed e’ questo, per me, la chiave che io cerco di dare al film…".

    A proposito di Christian Bale:

    "Credo che la cosa piu’ precisa da dire su Christian e’ che e’ uno delle ragioni per cui e’ terrificante lavorare con lui, e’ che prende tutto quello che fa in maniera molto seria, ma non si prende seriamente se stesso per niente. Ha un modo fondamentale di affrontare la vita ed ha un senso dell’umorismo di se stesso, ma prende il suo lavoro in maniera molto seria. E’ una linea di posizione difficile. E’ un’attitudine difficile da battere, ma e’ l’unica che da grandi benefici sul lavoro. Sono stato fortunato di lavorare con diversi attori come lui".

    A proposito di Hugh Jackman:

    "Quello che Hugh ha e’ dice pane al pane,veramente, e’ un bravissimo attore nei film, ed e’ anche un esecutore sul palcoscenico. Questo ruolo richiedeva un attore che sapesse confluire un livello di conforto e di potenza nel suo rapporto con il pubblico che trascende nelle sue abilita’ di prestigiatore. E’ una cosa difficile da fare solo attraverso la visualita’. Ha dovuto assolutissimamente dovuto amministrarla, e credo che questo sia la parte piu’ grande della sua presenza sul palco. Christian, dall’altra parte, e’ capare di convogliare, in maniera abbastanza meravigliosa, credo, l’idea di qualcuno dotato in maniera superlativa di doti da prestigiatore, ma non ha capito di cosa il pubblico ha bisogno da lui per capire cosa stia facendo".

    Commenti dei protagonisti:

    HUGH JACKMAN:

    "… Ho incontrato molti illusionisti, ho visto molti spettacoli e letto tanto. Sinceramente stavo leggendo di Houdini, e questa e’ una coincidenza, quando il copione mi e’ arrivato. Ero molto interessato in quel periodo, che e’del resto un periodo molto affascinante durante il quale la magia veniva presa seriamente. In America, in quegli anni, lo spiritualismo era una religione piu’ grande del Cristianesimo, cosi che l’illusionisti potevano fare le sedute spiritiche e le cose erano praticamente al limite del legale. Erano, in qualche modo, medium con l’altro mondo e avevano questa aurea di fascino per gli adulti… (…) ma penso che il ruolo di Christian ed il mio sia stato fatto su misura. Il mio personaggio e’ un ottimo prestigiatore, ma il realtà e’ il personaggio interpretato da Christian. Il mio personaggio eleva se stesso a illusionista dalla sua naturale abilità di presenza sul palco, ed io ho molta esperienza di palcoscenico, e questo e’ qualcosa che mi viene molto facile. Il personaggio, all’inizio del film, e’ abbastanza ottimista, si gode la vita ed eccitato dalle possibilità future. Succede la tragedia cosi presto nella sua vita ed allora, in qualche modo, si alimenta dell’ambizione e della rabbia per quello che e’ successo e questo lo trasforma in un essere oscuro, piu’ intenso e, in maniera definitiva, molto pericoloso. Non direi assolutamente che quello sono io, ma penso che la trasformazione e’ stata un divertimento per me. per quanto riguarda il mio personaggio, quello all’inizio del film, credo che mi somigli un po’…".

    CHRISTIAN BALE:

    "… non mi hanno mai voluto insegnare un trucco fino alla fine. Ma v’immaginate? Ed io che rispetto questo molto che loro riconoscono, come del resto lo dice anche il mio personaggio “Il valore della magia e’ nel mistero”. Te non dici alle persone come lo hai fatto ed e’ cosi. Perche’ a quel punto non solo non e’ piu’ interessante, ma e’ pure noioso una volta che hai scoperto come viene fatto. Il solo trucco che e’ diverso, direi, sono le manipolazione degli oggetti. Questo l’ho trovato ancora piu’ impressionante quando mi hanno dimostrato come venivano fatti. Ci sono state un po’ di cose che io ho dovuto imparare, che poi pero’ non ho usato nel film. Ma ad ogni modo ammiro tutto questo moltissimo. Solamente le ore, l’impegno, in poche parole un impegno che dure tutta la vita per queste persone che sono devote…".

    Bibliografia:

    Sito ufficiale: theprestige.movies.go.com

    Italian website: www.warnerbros.it/theprestige

    Links:

    • Christopher Nolan (Regista)

    • Christian Bale

    • Scarlett Johansson

    • Rebecca Hall

    • Hugh Jackman

    • Michael Caine

    • Andy Serkis

    • Piper Perabo

    1

    Galleria Video:

    Il giudizio della critica

    The Best of Review

    International Press

    Peter Travers, “The Rolling Stone” 20 ottobre 2006

    "… Jackman e Bale sono una quadra che ti fa girare la testa. Esecuzione speciale di Bale, il cui tour-de-force vi fara’ girare la testa …".

    MaryAnn Johanson, “The FlickFilosopher” 20 Ottobre 2006:

    "La prima domanda ovvia e’ Quanto del film “The Illusionist” e’ nel film “The Prestige”? E la risposta e’: abbastanza e per niente. Dal punto divista del tema si certo entrambe i film sono sulla stessa linea … come ci facciamo imbrogliare nel nome del divertimento, sia che guardiamo per essere ingannati da un illusionista sul palcoscenico o, in questo caso, dalle congetture di uno che ha fatto un film … ma la vera natura di questi temi fa si che “The Prestige” sia possibile resistergli anche se il pubblico fosse pienamente ed in maniera soddisfatta stato messo di mezzo da “The Illusionist”. Se vi piace essere stimolati dagli inganni di un film… e ancor di piu’ di quello: se fremete al solo pensiero di cercare di capire la trama di un film allora “The Prestige” e’ il film che dovete vedere…".

    Italian Press

    Alberto Pezzotta, “Ciak” … (…)

    "Nolan torna a un intreccio vertiginoso come quello di memento: e dietro al gioco c'è molta sostanza. I temi sono classici (l'ambizione, l'assoluto, la vendetta) e le soluzioni, agghiaccianti, sondano l'oscurità dell'anima umana. Gran bel cast, con Caine da Oscar".

    Dario Zonta “L’Unita” (...)

    "Molti i colpi di scena (...). Il tema è l'illusionismo, e il film gioca con il suo pubblico, intende illuderlo per svelarsi solo alla fine. Battetelo, se potete, sul tempo".

    Maurizio Porro “Il corriere della sera” (...)

    "... somiglia maledettamente a una bella commedia di Eduardo De Filippo, La grande Magia (...). (...) è un divertimento notevole e mai gratuito (...). (...) il film, elegantemente macchinoso e sempre tra sogno e incubo, stimola ampi dibattiti tra scienza (Esatta?Giammai!) e cervello, tra arte e illusione, e allieta con una serie in crescendo di effetti speciali (...)".

    Mariarosa Mancuso “Il foglio” (...)

    "Abbiamo capito tutti i riferimenti, e anche il narcisismo. Ci siamo annoiati lo stesso".

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes 2019 - Concorso: VINCITORE della .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis pacem, para bellum (Se vuoi ....
    [continua]

    Attenti a quelle due

    ATTENTI A QUELLE DUE

    Anne Hathaway e la 'strabordante' Rebel Wilson (Pitch Perfect, Le amiche della sposa, Single ma .... [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero nervoso, voglio che sia fatto ....
    [continua]

    Pet Sematary

    PET SEMATARY

    RECENSIONE - Il ritorno al cinema di Stephen King - Dal 9 Maggio .... [continua]

    Red Joan

    RED JOAN

    RECENSIONE - 40 anni sotto copertura. Ha tradito per cambiare il nostro destino. Un’incredibile storia .... [continua]

    I fratelli Sisters

    I FRATELLI SISTERS

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'argento - Miglior regia alla 75. Mostra del .... [continua]