ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Una notte al museo

    UNA NOTTE AL MUSEO: UN MUSEO E' IL LUOGO IDEALE PER... UN SOGNO AD OCCHI APERTI!

    'CELLULOID PORTRAITS' rende Omaggio alla Memoria di ROBIN WILLIAMS - "Credo che a chiunque di noi sia capitato di vedere una statua in un museo e convincersi che ci seguiva con gli occhi. Certo fa paura, ma è anche molto divertente immaginare cosa effettivamente accadrebbe se ciò avvenisse per davvero. Come regista, è esattamente quell'incredibile 'e se...?' cui è impossibile resistere... Quello che mi è piaciuto, è stata la capacità della sceneggiatura di condensare in un’unica avventura il cuore dei personaggi, l’umorismo e la spettacolarità. Questo film, in primo luogo, racconta una grande storia, ma con un livello di spettacolarità visiva che va ben oltre quello che ci si aspetterebbe da una commedia... Credo che se la storia fosse soltanto esagerata, divertente, piena di fuochi d’artificio, non potrebbe funzionare. Quello che mi è piaciuto di 'Una notte al Museo' è che ci sono tutti questi elementi, ma c’è anche e soprattutto il cuore del suo protagonista: un padre che scopre che il grande momento che aspetta da tutta una vita – e che lui ha sempre detto a suo figlio che sarebbe arrivato – è finalmente giunto".
    Il regista Shawn Levy

    "Non ci siamo neppure chiesti se stavamo scrivendo un film per ragazzi o per adulti. La sola cosa che ci interessasse era scrivere un film divertente, pieno d'azione, per tutti".
    Il dirigente della 20th Century Fox Thomas Lennon

    "Credo che qualunque adulto abbia un bambino sepolto dentro di sé, solo che per qualcuno è più vicino alla superficie. Quanto a me, il bambino che è in me è 'fuori' di me. Ma è questo spirito che mi ha spinto a fare questo film".
    L'attore protagonista Ben Stiller

    (Night at the Museum USA 2006; commedia; 108'; Produz.: Twentieth Century Fox/Ingenious Film Partners/1492 Pictures/21 Laps; Distribuz.: Twentieth Century Fox)

    Locandina italiana Una notte al museo

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Una notte al museo

    Titolo in lingua originale: Night at the Museum

    Anno di produzione: 2006

    Anno di uscita: 2006

    Regia: Shawn Levy

    Sceneggiatura: Robert Ben Garant & Thomas Lennon

    Soggetto: Robert Ben Garant & Thomas Lennon da un romanzo di Milan Trenc

    Cast: Ben Stiller (Larry Daley)
    Carla Gugino (Rebecca)
    Dick Van Dyke (Cecil)
    Mickey Rooney (Gus)
    Bill Cobbs (Reginald)
    Jake Cherry (Nick Daley)
    Ricky Gervais (Dr. McPhee)
    Robin Williams (Teddy Roosevelt)
    Kim Raver (Erica Daley)
    Patrick Gallagher (Attila)
    Rami Malek (Ahkmenrah)
    Pierfrancesco Favino (Cristoforo Colombo)
    Charlie Murphy (Tassista)
    Steve Coogan (Ottavio)
    Mizuo Peck (Sacajawea)
    Cast completo

    Musica: Alan Silvestri

    Costumi: Renée April

    Scenografia: Claude Paré

    Fotografia: Guillermo Navarro (ASC)

    Scheda film aggiornata al: 19 Agosto 2014

    Sinossi:

    "Le cavernose sale del Museo di Storia Naturale sono popolate dalle cose più strane – creature preistoriche dagli occhi sbarrati, fieri ed antichi guerrieri, tribù ormai estinte, animali africani e leggendari eroi della Storia, tutti fermati nel tempo per l’eternità… O almeno, così sembra.
    In UNA NOTTE AL MUSEO, il guardiano notturno appena assunto al Museo di Storia Naturale sta per scoprire che, quando l’ultimo visitatore se n’è andato a casa, è allora che inizia l’avventura – perché tutti gli abitanti del museo, per quanto impagliati e ben modellati nei loro calchi di cera, prendono vita.
    L’avventura ha inizio quando Larry Daley (Ben Stiller), un sognatore perennemente in bolletta, visto che le sue stravaganti idee non gli hanno portato molta fortuna, si trova ad avere un disperato bisogno di un lavoro. Larry ha sempre pensato di essere destinato a grandi cose: ma non ha idea di quanto enorme e mozzafiato sia la sfida che lo attende allorché, molto di controvoglia, accetta l’ingrato turno di notte come guardiano al Museo di Scienze Naturali. Alla sua prima notte di lavoro, a Larry viene consegnata una enorme torcia elettrica e un consunto manuale di istruzioni, dopodiché viene lasciato solo nell’enorme e minaccioso museo. O meglio, Larry pensa di essere solo.
    D’improvviso, un rumore. Terrorizzato ed incredulo, Larry assiste ad una scena fantastica: una dopo l’altra, tutte le creature primordiali e le figure dell’antichità che lo circondano tornano magicamente alla vita – ed ha inizio il caos più totale. Mentre il Tyrannosaurus Rex e Attila distruggono metodicamente i corridoi di marmo, e i leoni e le scimmie si prendono cura delle fragili vetrine, Larry è tormentato da un solo dilemma: come riportare la situazione sotto controllo? Il solo che può aiutarlo è nientemeno che un peso massimo della Storia, il Presidente degli Stati Uniti Teddy Roosevelt (Robin Williams). Se l’alternativa è perdere anche questo lavoro e deludere una volta ancora suo figlio Nick, per Larry non c’è scelta: deve salvare il museo ad ogni costo, e diventare quel padre coraggioso e avventuroso che ha sempre voluto essere. Colui che ha sempre aspettato il suo momento di gloria – l’ha finalmente trovato".

    Dal >Press-Book< di Una notte al museo

    Nota: Si ringrazia Sandro Cisco per la cortese collaborazione.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    SCHERZANDO SCHERZANDO ARLECCHINO SI CONFESSA E ‘UNA NOTTE AL MUSEO’ DIVENTA BEN PRESTO PER I PIU’ GRANDI UNA SATIRA SULLE SCHEGGE LEGGENDARIE DI CUI SI COLORISCE LA STORIA DA MANUALE. UNA NUTRITA GAMMA DI LUOGHI COMUNI SU CUI E’ IMPOSSIBILE NON FARSI QUALCHE GRASSA RISATA. LA LETTURA DI PRIMO GRADO E’ DEDICATA AI PIU’ PICCOLI CHE SI DIVERTIRANNO DI SICURO CON QUESTA GRAZIOSA PELLICOLA CARNEVALIZIA

    Sembrerebbe un innocuo film per ragazzi. E lo è, intendiamoci. Ma tra le righe, Una notte al museo si arricchisce di una sottotrama stracarica di ironia con cui si rileggono alcuni luoghi comuni della storia da manuale. Tutte quelle schegge di storia non documentate elargiteci dalla leggenda come opportunità per colorire un percorso storico non sempre documentato, anzi, in tal senso, pieno di buchi come un formaggio groviera. Così ecco in primo piano la favola realistica di stampo buonista: un padre nullatenente, con pochi assi nella

    manica per tenersi un lavoro fisso e mantenerlo per un periodo continuativo non risibile, divorziato e con un figlio desideroso di avere un genitore esemplare pilastro di stabilità. A fianco di tutto questo c’è l’idea carina di una situazione paradossale con cui si dà una chance di riscatto al nostro protagonista e allo stesso tempo si fa nascere l’imperdibile opportunità di irridere a certi palloncini gonfiati dalla leggenda per meglio servire la storia, non quella vera, tuttavia quel che basta a renderla meno noiosa tra una battaglia e l’altra al di là delle epoche. Chi, meglio di Ben Stiller poteva cavarsela in una situazione possibile solo ai confini della realtà, da suonarsi sul pentagramma della commedia? Il nostro, suo malgrado, si ritrova a fare il guardiano notturno in uno dei più grandi e affascinanti Musei di Storia Naturale, là dove appunto - la metafora viene presa alla lettera e diventa

    realtà – “la storia prende vita”.
    Così, le avventure esilaranti intraprese dal neo guardiano non lasceranno indifferenti né piccoli, che vi faranno la loro lettura di I° grado, né grandi, che sorridendo appena su quella, rideranno di gusto vedendo far capolino l’altra sullo sfondo, pronta a burlarsi dei luoghi comuni storico-leggndari più diffusi, nonché del concetto di eroismo o della avidità ‘faraonica’ di musealizzazione di marca ‘british’. Tra tutte le gag, particolarmente esilarante la sequenza del barbaro Attila con il suo seguito di Unni. La cosa buffa e in qualche modo interessante è che il nostro guardiano notturno, supportato da un Robin Williams musealizzato nientemeno come Teddy Roosvelt, andrà a rileggersi i manuali di storia per far fronte a varie situazioni provocate dai personaggi di varie epoche che, all’inizio lo prendono immancabilmente in contropiede. La sua sarà una rilettura funzionale a domare le varie aggressioni mirando alla sopravvivenza e a tenersi

    il lavoro con successo: una rilettura di stampo psicologico, studiando dove e come intervenire cioè, facendo leva sul background infantile di questi personaggi, o sul tallone di Achille di qualche animale. Beh, con Attila assistiamo ad una mini seduta psichiatrica sui generis, irresistibile sul piano comico. Un esempio tra i tanti che vivacizzano questa graziosa pellicola carnevalizia.

    Commenti del regista

    "Sembra strano dirlo a proposito di un film in cui i reperti conservati in un museo tornano alla vita, perché la stessa premessa è surreale, eppure ho sempre pensato che tutto ciò che ruotava attorno a questa premessa dovesse avere un sapore di realtà, dalle interpretazioni degli attori alle luci, fino agli effetti digitali. Del resto, credo che le migliori fantasie siano quelle ancorate alla realtà. Specialmente in questo caso, il divertimento consiste nel permettere allo spettatore di credere fino in fondo che un museo, di notte, si trasforma in un enorme circo. È quello che abbiamo deciso di fare".

    Commenti dei protagonisti:

    BEN STILLER (Tutti pazzi per Mary, Ti presento i miei) a proposito del suo personaggio Larry Daley:

    "Larry è uno che non riesce a darsi pace: ogni momento se ne esce con un’idea geniale, che invariabilmente fallisce. Larry, inoltre, è preoccupato dall’idea di perdere suo figlio, visto che la sua ex-moglie sta per risposarsi. Insomma, per lui è un momento cruciale, ed ecco perché, appena prima di Natale, deve assolutamente trovarsi un lavoro. Naturalmente, il solo posto disponibile è quello di guardiano notturno al Museo di Storia Naturale. Larry pensa che sarà il peggior lavoro immaginabile – e invece si rivelerà la cosa più incredibile che gli è mai capitata".
    Un ruolo legato al magico e al fantastico, dunque inedito per lui: "Finora non avevo mai avuto l’opportunità di interpretare un film che avesse così tanti elementi fantastici. Ma perché l’elemento fantastico funzioni, credo sia importante ancorarlo saldamente alla realtà, in modo che per lo spettatore ci sia sempre un legame emotivo con i personaggi. È la realtà che ti consente di credere che Larry incontra tutti questi personaggi e queste creature dal passato remoto. Per me, la chiave è stata saltare dentro la storia e abbandonarmi completamente all’idea che tutto questo stesse succedendo per davvero".

    Altre voci dal set:

    Il dirigente della 20th Century Fox THOMAS LENNON:

    "La prima cosa che dovevamo stabilire era quale tipo di incantesimo innescasse tutto il meccanismo. Entrambi (io e Robert Ben Garant, l'altro dirigente della 20th Century Fox) amavamo molto la sezione egizia del Metropolitan Museum di New York, e poiché uno dei tratti tipici della cultura funeraria egizia era preservare la vita per la eternità, d’improvviso abbiamo trovato la soluzione: un’antica tavola egizia e un desiderio di eterna giovinezza".
    E, a proposito del personaggio Teddy Roosvelt: "Abbiamo cominciato a stendere una lista di tutte le cose che amiamo di più nei nostri musei preferiti, dalle gigantesche teste dell’isola di Pasqua ai diorama. Sapevamo che Teddy Roosevelt avrebbe dovuto essere un altro personaggio principale, anche perché il Museo di Storia Naturale di New York è costellato dalle sue citazioni, ed è come se il suo spirito aleggiasse su quell’edificio – senza contare che molti degli animali in esposizione sono stati cacciati personalmente da lui... (prima tra tutte le sue famosi frasi)... 'Fallire è dura, ma peggio ancora è non aver mai provato'...".

    Il dirigente della 20th Century Fox ROBERT BEN GARANT a proposito del personaggio protagonista Larry Daley, aspirante padre perfetto:

    "Ognuno di noi conosce uno come Larry: uno che crede nei suoi sogni, ma non crede abbastanza in se stesso. Non fa che coltivare idee faraoniche, ma non è mai riuscito a dimostrare a se stesso o alla sua famiglia che qualcuna di quelle idee può effettivamente concretizzarsi – e del resto è lui il primo a non crederci fino in fondo, almeno fino a questo momento".
    E, riguardo agli animali, una scelta di fondo:
    "abbiamo deciso che più gli animali eranbo grandi, più dovevano rivelarsi simpatici, e più erano piccoli, più dovevano rivelarsi in realtà terrorizzanti".

    Links:

    • Robin Williams

    • Ben Stiller

    • Pierfrancesco Favino

    • Steve Coogan

    • Carla Gugino

    • Rami Malek

    • Mizuo Peck

    • Paul Rudd

    1

    Galleria Video:

    Una notte al museo.mov

    Una notte al museo (versione originale).mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]