ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Richard Jewell

    RICHARD JEWELL

    New Entry - USA: Dal 13 Dicembre .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (13 Ottobre 2019) - 14. Festa del Cinema di .... [continua]

    Charlie's Angels

    CHARLIE'S ANGELS

    Aggiornamenti freschi di giornata! (13 Ottobre 2019) - Il film è scritto, diretto e .... [continua]

    Black Bird

    BLACK BIRD

    New Entry - Da Dicembre

    "Ero a una cena con Christian Torpe, lo ....
    [continua]

    Military Wives

    MILITARY WIVES

    New Entry - 14. Mostra del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    The Report

    THE REPORT

    New Entry - In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 .... [continua]

    Gli anni più belli

    GLI ANNI PIU' BELLI

    New Entry - Dal 13 Febbraio 2020

    "Con la sua meravigliosa canzone inedita ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Inside Man

    NESSUN DETTAGLIO E' TRASCURABILE. NESSUN INDIZIO E' CASUALE

    "La cosa interessante di questa storia è che, in un certo senso, è un mondo intero - contiene un pò di tutti i differenti aspetti che caratterizzano New York. Non ne è consapevole, ma succede che chiudi una manciata di persone in una banca di New York e ti ritrovi ad avere un fortuito scorcio di società. Chiudi le porte e ti ritrovi il mondo intero... La storia parla fondamentalmente del crimine perfetto, una rapina in banca... almeno in superficie. Ma racconta anche un gran numero di altre cose, alcune delle quali non così evidenti. Parla della città, dell'autorità, della mentalità del crimine, del potere... e del riscatto".
    L'attore Willem Dafoe

    "'Inside Man' è il poliziesco di un uomo pensante, un thriller pieno di colpi di scena. E' pensato per divertire, mentre il pubblico si tiene incollato ai braccioli della poltrona - con momenti di alta tensione tra questo personaggio geniale interpretato da Clive Owen e un poliziotto che non siamo sicuri abbia l'autorità, la capacità e la saggezza per sfidare una mente criminale".
    Il produttore Brian Grazer

    (Inside Man, USA 2006; thriller poliziesco drammatico; 129'; Universal Pictures/Imagine Entertaiment/40 Acres & Mule Filmworks; UIP).

    Locandina italiana Inside Man

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Inside Man

    Titolo in lingua originale: Inside Man

    Anno di produzione: 2006

    Anno di uscita: 2006

    Regia: Spike Lee

    Sceneggiatura: Russell Gewirtz

    Cast: Denzel Washington (Detective Keith Frazier)
    Clive Owen (Dalton Russell)
    Jodie Foster (Madeline White)
    Christopher Plummer (Arthur Case)
    Willem Dafoe (John Darius)
    Chiwetel Ejiofor (Detective Bill Mitchell)
    Carlos Andrés Gómez (Steve)
    Kim Director (Stevie)
    James Ransone (Steve-O)
    Bernie Rachelle (Chaim)
    Peter Gerety (Capitano Coughlin)
    Victor Colicchio (Sergente Collins)
    Cassandra Freeman (Sylvia)
    Peter Frechette (Peter Hammond)
    Waris Ahluwalia (Vikram Walia)

    Musica: Terence Blanchard

    Costumi: Donna Berwick

    Scenografia: Wynn Thomas

    Fotografia: Matthew Libatique (ASC)

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Il Detective Keith Frazier (Denzel Washington) è stato appena promosso e deve riscattarsi da uno scandalo per corruzione. Dalton Russell (Clive Owen) è un brillante criminale che fa tabula rasa di quello che credevamo di sapere su una rapina in banca, mentre Madeline White (Jodie Foster) è una misteriosa e potente intermediaria di Manhattan perfettamente in grado di ottenere sempre tutto quello che i suoi clienti strapagano per avere. I tre duri newyorchesi si scontrano nel tentativo di superarsi a vicenda in astuzia per proteggere interessi contrastanti e rappresentano tutti i pezzi di un intricato puzzle, dove ogni elemento non è forse ciò che veramente sembra.

    Tutto comincia in maniera molto semplice: quattro persone vestite da imbianchini entrano nell'affollata hall del Manhattan Trust, una succursale di un'istituzione finanziaria internazionale a Wall Street. Nel giro di pochi secondi, i rapinatori mascherati mettono la banca sotto un assedio pianificato con chirurgica precisione, e i 50 tra clienti e impiegati diventano involontari ostaggi di un furto inattaccabile.
    I negoziatori degli ostaggi della polizia di New York, i Detective Keith Frazier e Bill Mitchell (Chiwetel Ejiofor) vengono mandati sul luogo con l'ordine di stabilire un contatto con il capo dei rapinatori, Dalton Russell, e di assicurare il rilascio degli ostaggi. Lavorando insieme al Capitano John Darius dell'Unità Mobile d'Emergenza (Willem Dafoe), tutti sperano che la situazione possa essere affrontata senza incidenti e che il controllo della banca e il rilascio di tutti quelli che sono al suo interno possano essere raggiunti in fretta.
    Ma le cose non vanno come previsto. Russell si dimostra essere un astuto avversario - intelligente, calmo e con la situazione totalmente sotto controllo - un burattinaio con un meticoloso piano per disorientare e confondere non solo gli ostaggi, ma anche le autorità. Fuori dall'edificio della banca, la folla di newyorchesi aumenta, mentre la situazione si fa estremamente tesa, con i superiori di Frazier che cominciano a nutrire dubbi sulla sua capacità di tenere la situazione a bada evitando che tutto sfugga al controllo.
    I rapinatori sembrano essere costantemente un passo avanti alla polizia e mettono Frazier e Darius nel sacco ad ogni occasione. I sospetti di Frazier che ci sia qualcosa sotto, qualcosa di altro da quello che si vede, trovano conferma con l'entrata in scena di Madeline White, una potente professionista con i suoi segreti obiettivi che chiede di poter avere un incontro a quttr'occhi con Russell. Anche il presidente del consiglio d'amministrazione della banca, il potente imprenditore Arthur Case (Christopher Plummer), è personalmente interessato a quello che accade minuto per minuto all'interno della filiale.
    Ma cosa vogliono i rapinatori? Perchè niente riesce a sbloccare la situazione che è in stallo da ore? Frazier è convinto che un potere invisibile stia dettando le regole e che, mentre la situazione diventa attimo dopo attimo più instabile, stiano avendo luogo dei negoziati segreti. Il detective si impegna allora in un rischioso gioco da gatto e topo - ma con le regole del gioco che cambiano continuamente, una mossa sbagliata può trascinare la situazione, già provvisoria, verso un finale disastroso e mortale.

    Dal >Press-Book< di Inside Man

    Commento critico (a cura di Patrizia Ferretti)

    ECCO TRASFORMATO UN THRILLER CANONICO, DAL VAGO E SOLO APPARENTE SENTORE TELEVISIVO PER L’INCONTRO RAVVICINATO TRA ‘GUARDIE E LADRI’, IN UNA RAFFINATA E STRATIFICATA SCIARADA DALL’UMORE MORAL POLITICO PSICOLOGICO, SPRUZZATA BEN BENE DI HUMOUR FUME’. UN CAST ELEGANTE (PROTAGONISTI DENZEL WASHINGTON, CLIVE OWEN e JODIE FOSTER) E ADERENTE COME LE TESSERE DI UN PUZZLE ALLA STRUTTURA D’INSIEME, COMPLETA LA RICETTA ‘SPIKE LEE’, ARRICCHITA, COME SEMPRE, DA PERSONALISSIMI MOVIMENTI DI MACCHINA CHE PARLANO DA SOLI, COMUNICANDO CONCETTI ANCHE ATTRAVERSO INQUADRATURE UNICHE.

    Che con Inside Man ci si trovi di fronte ad un thriller atipico risulta chiaro fin dalle prime battute, quando siamo introiettati dentro il grande schermo attraverso lo sguardo del protagonista Dalton Russell (Clive Owen), direttamente puntato in macchina e dunque anche dritto in quello dello spettatore. Telegrafico e deciso, pur controllato entro le sponde di una calma glaciale, si presenta e ci mette in guardia: “Il mio nome è Dalton

    Russell. Fate bene attenzione a quello che dico perché scelgo le mie parole con cura e non mi ripeto mai. Ho progettato e messo in atto un piano allo scopo di eseguire la rapina perfetta ad una banca… Perché? Perché lo so fare!”. La logica è quella matematica dell’analista, che ci tiene a porre l’accento sul quando, sul chi e… cadenzando i vari punti della dinamica di intervento: “…E’ il ‘come’ che resta da svelare, ed è lìche c’è l’intoppo”. Da qui, dunque da subito, si è già delineato un alone di mistero con le parole chiave che ci accompagneranno verso le tappe evolutive di accadimenti non proprio prevedibili e di cui dovremo tener di conto per arrivare a capire che non si tratta appunto di una rapina canonica, ma di un colpaccio dai risvolti ben più complessi e, soprattutto, con un destinatario da punire ben preciso. Ed ecco così

    una storia che ha tutta l’aria, per toni e nuances, della sciarada da decifrare, dell’enigma appunto, da risolvere. E’ quanto c’è di meglio per tenere incollati alla sedia e vedere quel che succede, dove sta l’inghippo e quale sarà l’epilogo della vicenda. Non mancano i colpi di scena, soprattutto quando il film scivola verso la conclusione che scarta dunque da ogni rischio di scadere in ovvi e prevedibili movimenti.

    Quanto agli interpreti, Clive Owen riesce a dotare il suo personaggio dell’incisività tipica di una mente acuta capace di tradurre nella pratica quanto diabolicamente pianificato malgrado per la maggior parte del tempo il ruolo gli richieda il volto coperto da maschera e occhiali. Aprire e chiudere il film in un certo modo e alcuni passaggi di riscontro diretto con il detective Keith Frazier (Denzel Washington) - accusato di corruzione cui viene restituita una chance col condurre le trattative del caso -

    gli sono sufficienti per mantenersi nella memoria dello spettatore in tutta la sua complessa e misteriosamente intrigante identità, mentre a Denzel Washington, alla sua quarta collaborazione con il regista Spike Lee (He Got Game-Egli ha vinto, Mo’ Better Blues, Malcom X), è affidato il compito parallelo di cospargere il terreno, strada facendo, di humour venato di un sarcasmo non proprio nero, diciamo, fumé. Più sofisticata ed elegante del solito si profila Jodie Foster per indossare le vesti del suo criptico personaggio di potente e altamente specializzata professionista, per così dire, ‘top secret’. Ciliegina sulla torta il ruolo ingrato di Christopher Plummer, il presidente del consiglio di amministrazione della banca Arthur Case, di cui si svelano retroscena vergognosamente ‘scorretti’ sul piano morale e umano. Un esempio particolare che si riallaccia alla torva e cinica psicologia di una persona ampiamente discutibile e particolarmente deprecabile per le ragioni che egli stesso, ormai incastrato,

    a un certo punto del film ammette a voce alta davanti al suo interlocutore, quasi in una sorta di lucida e inesorabilmente tragica autoconfessione. Dimensione purtroppo allineabile a tante altre che la storia, non poi così remota, potrebbe raccontare a proposito di cosa può essere capace un uomo pur di appagare la propria avidità finanziaria finalizzata alla scalata verso il successo e l’affermazione sociale. Ma se arriva qualcuno determinato a scoprire i famigerati scheletri nell’armadio, essendo peraltro perfettamente in grado di farlo, non ci sono santi in paradiso che possano salvare. Il bello del film è scoprire appunto, come si arriva a questo punto. Il che poi spiega anche perché non si sia in definitiva trattato di una rapina vera e propria, non almeno nell’accezione comune del termine.
    Chicca conclusiva, la virata dei titoli testa in coda, con i personaggi colti nella sintesi espressiva dei loro rispettivi ruoli, in una

    sorta di rimarcatura di presentazione degli interpreti, qui congiunta al loro commiato dallo schermo, quasi parafrasando un rapporto con il pubblico che è di norma appannaggio degli attori di teatro.

    Commenti del regista

    A proposito di girare una scena simultaneamente con due macchine da presa:

    "Crediamo che gli attori recitino meglio se sono sempre in scena, perchè potrebbe essere ciascuno di noi l'attore che deve aspettare fino a tardi per girare e, a quel punto, essere scarico. In questo modo gli attori arrivano sul set, vengono truccati, pettinati e vestiti, e quando noi abbiamo finito con le luci, siamo pronti per loro".

    Commenti dei protagonisti:

    CLIVE OWEN (Dalton Russell): "Recitare intere scene con maschera, occhiali da sole e cappuccio è molto strano, perchè nella recitazione l'intenzionalità è fondamentale e si vede dagli occhi. Non avere improvvisamente tutto questo e avere invece questa grande barriera è stato disarmante... Immagino che il fatto che Spike (Lee) giri campo e controcampo nello stesso tempo sia un incubo per il direttore della fotografia. Per noi attori è meraviglioso, perchè reciti sempre, sei sempre in scena. Fa sì che due attori vengano ripresi nei loro faccia a faccia nello stesso momento, dando al tutto una grande vitalità".

    JODIE FOSTER (Madeline White): "E' da parecchio tempo che non interpreto un personaggio che indossa abiti eleganti e trucco e non si sporca mai. Mi piace anche che sia arguta e brillante senza sforzi. Per tutto il film è molto forte , non deve alzare troppo la voce, non deve urlare contro nessuno - ha autorità. C'è una seduzione, un fascino, se volete, nella sua capacità di entrare nella psiche della gente che è stata molto divertente da recitare. Il tempo mi è davvero volato!".

    CHRISTOPHER PLUMMER (Arthur Case): "Interpreto questo meraviglioso, ricchissimo boss di tutti i generi di organizzazioni - una sorta di 'creatura Enron' - che è a capo di banche e di affari a livello mondiale. Ha tentacoli dappertutto, ed è un vero figlio di puttana che, nella vicenda, è solo interessato a mantenere un suo segreto".

    WILLEM DAFOE (John Darius): "La cosa interessante di questa storia è che, in un certo senso, è un mondo intero - contiene un pò di tutti i differenti aspetti che caratterizzano New York. Non ne è consapevole, ma succede che chiudi una manciata di persone in una banca di New York e ti ritrovi ad avere un fortuito scorcio di società. Chiudi le porte e ti ritrovi il mondo intero... La storia parla fondamentalmente del crimine perfetto, una rapina in banca... almeno in superficie. Ma racconta anche un gran numero di altre cose, alcune delle quali non così evidenti. Parla della città, dell'autorità, della mentalità del crimine, del potere... e del riscatto".

    Altre voci dal set:

    Il produttore BRIAN GRAZIER: "'Inside Man' è il poliziesco di un uomo pensante, un thriller pieno di colpi di scena. E' pensato per divertire, mentre il pubblico si tiene incollato ai braccioli della poltrona - con momenti di alta tensione tra questo personaggio geniale interpretato da Clive Owen e un poliziotto che non siamo sicuri abbia l'autorità, la capacità e la saggezza per sfidare una mente criminale".

    Links:

    • Spike Lee (Regista)

    • Jodie Foster

    • Denzel Washington

    • Clive Owen

    • Christopher Plummer

    • Willem Dafoe

    • Chiwetel Ejiofor

    • James Ransone

    • Kim Director

    1

    Galleria Video:

    inside man.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Le verità

    LE VERITA'

    Già Film d' Apertura alla 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - .... [continua]

    Gemini Man

    GEMINI MAN

    Dramma d'azione Sci-Fi diretto da Ang Lee (I Segreti di Brokeback Moutain, Vita di Pi), .... [continua]

    Non succede, ma se succede...

    NON SUCCEDE, MA SE SUCCEDE...

    Charlize Theron e Seth Rogen per la prima volta insieme nella commedia di Jonathan Levine .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo Django .... [continua]

    Yesterday

    YESTERDAY

    Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre .... [continua]

    Rambo: Last Blood

    RAMBO: LAST BLOOD

    Trentasette anni dopo il primo film, arriva il quinto capitolo del franchise cult con cui .... [continua]