ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Bond 25

    BOND 25

    Aggiornamenti freschi di giornata! (26 Giugno 2019) - L'ultimo Bond con il volto .... [continua]

    Tutto il mio folle amore

    TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

    New Entry - Il nuovo film di Gabriele Salvatores ispirato ad una storia vera .... [continua]

    Terminator: Destino oscuro

    TERMINATOR: DESTINO OSCURO

    New Entry - Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. James .... [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    New Entry - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 anni dalla sua .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Ancora al cinema - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will Smith nel .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis ....
    [continua]

    Home Page > Eventi

    XVI. edizione 'LE VIE DEL CINEMA DA CANNES A ROMA' (Roma, 10-16 Giugno 2011) - TUTTO IL PROGRAMMA

    I Film del Festival di Cannes a Roma dal 10 al 16 Giugno 2011. 7 giorni di programmazione tra i cinema Adriano, Alcazar e Nuovo Sacher. Tra i film in cartellone anche 'MELANCHOLIA' di LARS VON TRIER.

    08/06/2011 - Giunge quest’anno alla sedicesima edizione la rassegna cinematografica LE VIE DEL CINEMA DA CANNES A ROMA, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, ed organizzata dall’ANEC Lazio in collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia. L’iniziativa propone - a breve distanza dalla conclusione del 64° Festival del Cinema di Cannes – un ricco cartellone di titoli provenienti dalla Selezione Ufficiale del Festival (Concorso, Un Certain Regard) oltre che dalla Quinzaine des Realisateurs e dalla Semaine de La Critique, in anteprima assoluta e in lingua originale, con sottotitoli italiani. 7 giorni di programmazione, dal 10 al 16 giugno, distribuiti tra i cinema: Adriano, Alcazar e Nuovo Sacher.

    Anche in questo appuntamento, la programmazione viene incontro alle aspettative del pubblico. Infatti, sono presenti in cartellone molti titoli premiati, tra cui: il PREMIO DELLA GIURIA POLISSE della regista francese MAÏWENN LE BESCO, PREMIO PER LA REGIA, DRIVE del danese NICOLAS WINDING REFN, e THE ARTIST di MICHEL HAZANAVICIUS, PREMIO MIGLIORE ATTORE a JEAN DUJARDIN. Una proiezione speciale sarà invece organizzata al Cinema Quattro Fontane per MELANCHOLIA di LARS VON TRIER, PREMIO MIGLIORE ATTRICE a KIRSTEN DUNST.

    Segnaliamo, inoltre - dalla Selezione UfficialeLA SOURCE DES FEMMES di RADU MIHAILEANU e - dal Certain RegardET MAINTENANT ON VA OÙ? di NADINE LABAKI e LES NEIGES DU KILIMANDJARO di ROBERT GUÉDIGUIAN.

    Come tradizione, un’attenzione particolare sarà rivolta alla QUINZAINE DES REALISATEURS, la sezione che da 43 anni presenta opere cinematografiche di particolare qualità e valore autoriale. Tra i titoli: ATMEN di KARL MARKOVICS, vincitore del premio LABEL EUROPA CINEMAS e LES GÉANTS di BOULI LANNERS premio CICAE e SACD.

    In occasione del 50esimo anniversario della Semaine de la Critique, una delle sezioni più selettive, curiose e sperimentali ed espressione delle nuove tendenze della cinematografia internazionale, verranno proiettati quattro film inediti, opere prime e seconde, dal 10 al 12 giugno al cinema Alcazar. Una tre giorni di scoperte, tra cui segnaliamo TAKE SHELTER di JEFF NICHOLS, vincitore del GRAN PRIX e del premio FIPRESCI, e LAS ACACIAS del regista argentino PABLO GIORGIELLI, vincitore del premio CAMERA D’OR per le opere prime.

    Non poteva mancare in questa rassegna uno spazio dedicato a BERNARDO BERTOLUCCI che ha ricevuto la PALME D’OR D’HONNEUR per la sua ricca e prolifica carriera. In suo onore verranno proiettati i film Novecento (1976), affresco di un secolo di storia del nostro paese, nonché uno dei più noti capolavori del regista, nell’edizione restaurata a cura della Cineteca di Bologna, e Prima della rivoluzione (1964), il suo primo film presentato a Cannes alla Semaine de la Critique.

    INGRESSI e PROMOZIONI: Costo del biglietto d’ingresso: intero 6 euro - ridotto a 5 euro (over 60 e studenti universitari) In più, con la fidelity card, ogni 5 ingressi 1 è omaggio. Per informazioni su programma ed eventi speciali

    50°SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE - “ON THE ROAD DELL’ANIMA E DEL CORPO” PER I 50 ANNI DELLA SEMAINE DE LA CRITIQUE – Formula vincente per la Camera D’or

    Dal 10 al 12 Giugno, nell’ambito della manifestazione Le vie del cinema da Cannes a Roma, Francesco Ranieri Martinotti, curatore della Reprise della Semaine, presenterà i migliori lungometraggi e corti della rassegna della critica francese.
    La Sic 2011 ha festeggiato sulla Croisette i suoi 50 anni, con eventi, proiezioni speciali e un’affiche dedicata a Bernardo Bertolucci che nel 1964 presentò a Cannes “Prima della Rivoluzione”. Il film sarà proiettato venerdì 10 giugno alle ore 20:30 al Cinema Alcazar e preceduto da una breve intervista a Bernardo Bertolucci – realizzata da Martinotti - sul suo esordio a Cannes.

    In quest’annata felice, la SIC, con il film argentino Las Acacias di Pablo Giorgelli, ha anche riportato nel proprio Palmares la Camera d’Or, il premio trasversale tra tutte le sezioni del festival, per la migliore opera prima. La SIC è da sempre la più selettiva, curiosa, sperimentale delle sezioni presenti al Festival di Cannes, non solo perché riservata alle opere prime e seconde e quindi più concentrata a scovare nuovi talenti e generi, ma anche perché caratterizzata dallo sguardo attento della “critica” .

    Tra i 1050 film visionati, Jean Christoph Berjon (il Delegato Generale) ha realizzato una selezione che spazia dall’ironico affresco di Sauna on the moon del giovane cineasta cinese Zou Peng, un giovane Wan Kar-Waj che ci racconta con visione gioiosa una sauna un po’ speciale a Canton; a Take Shelter di Jeff Nichols, rivelazione del nuovo corso del cinema americano, che indaga il dolore interiore di una nazione, attraverso le paure e le ossessione di un padre, a metà tra Malik e Spielberg, imperdibile e premiato dalla Giuria della Critica. Sarà inoltre di grande interesse incontrare Pablo Giorgelli e il suo sottile Las Acacias, il regista argentino ospite della SIC, che discuterà con il pubblico romano e racconterà questo viaggio dal Paraguay a Buenos Aires, pieno di dolcezza e cura dei dettagli, e “ancora” l’itinerante Avé di Konstantin Bojanov, un profondo road movie, protagonisti due adolescenti. In programma c’è anche My little princess di Eva Ionesco, interpretato da Isabelle Huppert che ama da sempre cimentarsi con le nuove generazioni di cineasti e sempre dalla parte delle donne.

    Da non perdere i cortometraggi che offrono un panorama internazionale davvero variegato. Dal neozelandese Blue, all’ispirato Black Moon, americano, a Finis Operis, coreano, a Dimanches, belga, e tanti altri. La Semaine Internationale de la Critique al Cinema Alcazar venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 giugno 2011.

    IL PROGRAMMA:

    CONCORSO 2011

    IL RAGAZZO CON LA BICICLETTA

    di Jean Pierre e Luc Dardenne
    con Cecile De France, Thomas Doret, Jeremie Renier
    Francia - 1h27 - v.o. francese
    GRAN PREMIO DELLA GIURIA

    Cyril ha quasi dodici anni e una sola idea fissa: ritrovare il padre che lo ha lasciato temporaneamente in un centro di accoglienza per l'infanzia. Incontra per caso Samantha, che ha un negozio da parrucchiera e che accetta di tenerlo con sé durante i fine settimana. Cyril non è del tutto consapevole dell'affetto di Samantha, un affetto di cui ha però un disperato bisogno per placare la sua rabbia

    POLISSE
    di Maïwenn Le Besco
    con Maïwenn Le Besco, Riccardo Scamarcio, Sandrine Kiberlain
    Francia – 2h07 – v.o. francese
    Lucky Red - GRAN PREMIO DELLA GIURIA

    Fred, il ribelle del gruppo della Squadra protezione minori di Parigi, s'invaghisce di Mélissa, fotografa incaricata dal ministero dell'Interno di dedicargli un reportage. Divisa tra l'irruento Fred e François, il suo infedele marito, ricco direttore d'orchestra, Mélissa sarà costretta a scegliere tra una vita di agi e l'avventura che le offre Fred.

    DRIVE
    di Nicolas Winding Refn
    con Ryan Gosling, Bryan Cranston, Carey Mulligan
    USA – 1h40 – v.o. inglese
    IIF - PREMIO MIGLIOR REGIA
    Driver (non ha un nome) ha più di un lavoro. È un esperto meccanico in una piccola officina. Fa lo stuntmen per riprese automobilistiche e accompagna rapinatori sul luogo del delitto garantendo loro una fuga a tempo di record. Ora Driver avrebbe anche una nuova opportunità: correre in circuiti professionistici. Ma le cose vanno diversamente. Conosce e si innamora di Irene, una vicina di casa, e diventa amico di suo figlio Benicio. Irene però è sposata e quando il marito, Standard, esce dal carcere la situazione precipita. Perché Standard ha dei debiti con dei criminali i quali minacciano la sua famiglia. Driver decide allora di fargli da autista per il colpo che dovrebbe sistemare la situazione. Le cose però non vanno come previsto.

    MELANCHOLIA
    di Lars Von Trier
    con Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Kiefer Sutherland
    Danimarca / Svezia / Francia / Germania - 2h10 – v.o. inglese
    BIM - PREMIO MIGLIOR ATTRICE a Kirsten Dunst

    In occasione del loro matrimonio, Justine e Michael danno un sontuoso ricevimento nella casa della sorella di Justine, Claire. Proprio durante quei giorni di festa il pianeta Melancholia si dirige pericolosamente verso la Terra.

    THE ARTIST
    di Michel Hazanavicius
    con Jean Dujardin, Bérénice Bejo, John Goodman
    Francia – 1h40 minuti – v.o. muto con sottotitoli in inglese
    BIM - PREMIO MIGLIORE ATTORE a Jean Dujardin

    Hollywood 1927. George Valentin è un notissimo attore del cinema muto. I suoi film avventurosi e romantici attraggono le platee. Un giorno, all'uscita da una prima, una giovane aspirante attrice lo avvicina e si fa fotografare sulla prima pagina di Variety abbracciata a lui. Di lì a poco se la troverà sul set di un film come ballerina. È l'inizio di una carriera tutta in ascesa con il nome di Peppy Miller. Carriera che sarà oggetto di una ulteriore svolta quando il sonoro prenderà il sopravvento e George Valentin verrà rapidamente dimenticato.

    LA SOURCE DES FEMMES
    di Radu Mihaileanu
    con Leïla Bekhti, Hafsia Herzi, Sabrina Ouazani
    Francia / Marocco / Belgio / Italia - 2h16 – v.o. arabo
    BIM

    In un piccolo villaggio del Maghreb, Leila, una giovane ventenne, porta avanti una campagna contro lo sfruttamento delle donne per il trasporto dell'acqua. Gli uomini non si danno da fare, e così loro, le donne, sono costrette ad assumere la totalità dei compiti. Leila propone allora di fare lo sciopero dell'amore. Niente più coccole o sesso finché gli uomini non costruiranno un tubo per portare l'acqua al villaggio.

    UN CERTAIN REGARD:

    ET MAINTENENT ON VA OU?
    di Nadine Labaki
    con Nadine Labaki, Claude Moussawbaa, Layla Hakim
    Libano/Francia -1h40 – v.o. arabo
    EAGLE PICTURES
    MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA ECUMENICA

    In un paese in una zona montuosa del Medioriente la piccola comunità è divisa tra musulmani e cattolici. Se gli uomini sono spesso pronti alla rissa tra opposte fazioni, le donne, tra cui spiccano le figure di Amale, Takla, Yvonne, Afaf e Saydeh sono invece solidali nel cercare di distogliere mariti e figli dal desiderio di trasformare i pregiudizi in violenza. Non tralasciano alcun mezzo in questa loro missione, ivi compreso far piangere sangue a una statua della Madonna o far arrivare in paese delle ballerine da avanspettacolo dell'Europa dell'Est affinché i maschi siano attratti da loro più che dal ricorso alle armi. Si arriva però, nonostante tutto, a un punto di tensione tale in cui ogni tentativo di pacificazione sembra ormai inutile.

    LES NEIGES DU KILIMANDJARO
    di Robert Guédiguian
    con Ariane Ascaride, Gérard Meylan, Jean-Pierre Darroussin
    Francia – 1h47 – v.o. francese
    SACHER DISTRIBUZIONE

    Dopo aver perso il suo lavoro, Michel vive felice con Marie-Claire. Si sono amati per trent'anni. I loro figli e i loro nipoti riempiono la loro vita. Sono due amici intimi. Sono fieri delle loro lotte politiche e sindacali. La loro coscienza è trasparente tanto quanto il loro sguardo. Questa felicità volerà fuori dalla porta-finestra davanti a due giovani uomini armati e mascherati che li hanno picchiati, legati, strappati dalle loro alleanze e sono fuggiti con le loro carte di credito. La loro angoscia sarà ancora più violenta quando scopriranno che questo brutale attacco è stato organizzato da uno dei giovani lavoratori licenziato da Michel.

    QUINZAINE:

    ATMEN
    di Karl Markovics
    con Thomas Schubert, Karin Lischka, Georg Friedrich
    Austria – 1h38 - v.o. tedesco
    PREMIO LABEL EUROPA CINEMAS

    Roman Kogler, 18 anni, è rinchiuso in un centro di detenzione minorile. Ha già scontato metà della pena, e potrebbe essere rilasciato in libertà vigilata, ma le sue possibilità sono poche: non ha famiglia, e sembra incapace di far fronte alla società. Dopo molti tentativi falliti, Roman trova un lavoro presso la camera mortuaria comunale di Vienna. Un giorno, Roman si trova di fronte a una donna morta che porta il suo nome di famiglia. Anche se, presto, si scoprirà che lei non è sua madre, Roman si interroga per la prima volta sul suo passato e comincia a cercarla.

    LES GEANTS
    di Bouli Lanners
    con Zacharie Chasseriaud, Martin Nissen, Paul Bartel
    Belgio/Francia/Lussemburgo - 1h24 – v.o. francese
    Premio CICAE
    Premio SACD

    E’ estate. Zak e Seth si ritrovano soli e senza un soldo nella loro casa di campagna. I due fratelli si aspettano ancora una volta di passare un’estate deludente. Ma quest'anno incontrano Danny, un ragazzo della zona. Insieme, nell'età in cui tutto è possibile, inizieranno la più grande e pericolosa avventura della loro vita.

    APRÈS LE SUD
    di Jean-Jacques Jauffret
    con Adèle Haenel, Sylvie Lachat, Ulysse Grosjean
    Francia – 1h29 – v.o. francese

    Après le sud è un film drammatico liberamente tratto da un fatto di cronaca. Nel corso di un afoso pomeriggio nel sud della Francia, quattro percorsi di vita si incrociano: quelli di Stéphane e Luigi, due cugini appena usciti dal periodo adolescenziale, di Giorgio, vecchio operaio in pensione, di Amélie, la ragazza di Luigi, e di Anne, la madre di Amélie. Cinque vite segnate da ferite, umiliazioni, paure e stanchezza che convergeranno verso un epilogo tragico…

    CODE BLUE
    di Urszula Antoniak
    con Bien de Moor, Lars Eidinger, Annemarie Prins
    Paesi Bassi/ Danimarca – 1h20 – v.o. olandese, inglese

    Marian, un'infermiera di mezza età assiste i suoi pazienti con la dedizione di una santa. La sua abnegazione, la porta talvolta ad assumere persino il ruolo di “redentrice” e ad accompagnare amorevolmente i malati più gravi fino alla fine. Piuttosto solitaria, un giorno inizia ad approcciarsi ad un vicino di casa con il quale, suo malgrado, ha assistito ad uno stupro. Sentendosi inequivocabilmente attratta da lui, comincia pian piano ad abbandonarsi ai propri sensi…

    ELDFJALL / VOLCANO
    di Rúnar Rúnarsson
    con Theódór Júlíusson, Margrét Helga Jóhannsdóttir
    Danimarca/Islanda – 1h39 – v.o. islandese

    E’ la storia del passaggio alla terza età di un uomo di 67 anni. Quando Hannes lascia il suo impiego di portinaio per andare in pensione, inizia a sentire un senso di vuoto nella sua vita. Litiga con la propria famiglia, non ha quasi più amici e la relazione con la moglie si è nel tempo deteriorata. Dopo una serie di avvenimenti, l’uomo prende coscienza di dover cambiare la propria esistenza dedicandosi a qualcuno che ama. Eldfjall è una storia d'amore che tratta di decisioni prese nel passato e delle difficoltà incontrate nel presente per aprire le braccia al futuro…

    IMPARDONNABLES
    di André Téchiné
    con André Dussollier, Carole Bouquet, Mélanie Thierry
    Francia/Italia – 1h53 – v.o. francese

    Francis sbarca a Venezia per scrivere in tranquillità il suo prossimo romanzo. Decide di affittare un piccolo appartamento ed incontra Judith, un’agente immobiliare di cui si innamora immediatamente. Judith insiste affinché Francis visiti una casa isolata nell'isola di Sant' Erasmo. Francis gli propone allora "se vieni a vivere con me... firmo subito..." I due iniziano una convivenza e Francis, preso dall’euforia, non riesce a continuare a scrivere. Ma la sua felicità è così sicura? Mentre non lavora, che cosa fa Judith durante le sue giornate? Francis, sospettoso, decide di assumere Geremia, un giovane delinquente appena uscito di prigione, per pedinarla. A cosa porterà tutto ciò?

    LA FEE
    di e con Fiona Gordon, Dominique Abel, Bruno Romy
    Belgio /Francia - 1h34 – v.o. francese

    Dom fa il guardiano notturno in un piccolo hotel di Havre. Una sera, una donna arriva alla reception senza valigie e a piedi nudi. Il suo nome è Fiona, dice a Dom di essere una Fata e gli concede tre desideri. Il giorno dopo, due desideri sono realizzati ma Fiona è sparita. Dom si è innamorato della Fata e vuole assolutamente ritrovarla.

    PLAY
    di Ruben Ostlund
    con Anas Abdirahman, Sebastian Blyckert, Yannick Diakité
    Svezia/ Francia/ Danimarca - 2h04 – v.o. svedese
    PREMIO SEANCE “COUP DE COEUR”

    Ispirato ad una storia vera. Tra il 2006 e il 2008, nel pieno centro della città di Göteborg in Svezia, un gruppo di ragazzi di colore tra i dodici e i quattordici anni ha messo a segno una settantina di furti ai danni di coetanei. Il sapiente gioco di squadra utilizzato dai piccoli ladri si basava sull’uso di una sorta di retorica di gruppo, senza l’utilizzo di alcuna forma di violenza fisica o di minaccia. La strategia utilizzata era chiamata "colpo del piccolo fratello". Play è un'analisi fine e piena di ironia che contraddice alcune nostre idee preconcette e sventa volutamente la nostra attesa di una fine tragica.

    RETURN
    di Liza Johnson
    con Linda Cardellini, Michael Shannon, John Slattery
    Stati Uniti - 1h37 – v.o. inglese

    Di ritorno dal servizio militare, la soldatessa Kelli non desidera altro che riprendere la propria vita nel villaggio del Rust Belt dove è cresciuta. Ha voglia di ritrovare le piccole emozioni della vita quotidiana e di riabbracciare i suoi figli. Ma, all’improvviso, il mondo che ha sempre conosciuto smette di essergli familiare: gli amici, anche se le vogliono bene, sembrano preoccuparsi d’altro, i bambini chiedono maggiore attenzione di quanta lei è in grado di dare, e suo marito Mike, pur comprendendo il suo disagio, non riesce a capirla fino in fondo. Mentre la sua vita sembra sfaldarsi, Kelli inizia a sentirsi sempre più straniera in casa propria. Capirà che dovrà battersi per trovare un nuovo modo di ricominciare.

    THE ISLAND
    di Kamen Kalev
    con Laetitia Casta, Thure Lindhardt, Boyka Velkova
    Bulgaria/ Svezia - 1h50 – v.o. bulgaro, inglese, francese

    A Parigi Sophie e Daneel, trentenni, vivono una storia d'amore quasi simbiotica. Sophie decide di organizzare un viaggio a sorpresa in Bulgaria. Daneel si rifiuta di partire, ma Sophie insiste. Al loro arrivo la ragazza scopre il motivo della riluttanza di Daneel: era nato e cresciuto lì in un orfanotrofio. Dopo alcune ore su delle spiagge sovrappopolate, Daneel convince Sophie ad imbarcarsi verso un'isola sperduta nel mezzo del Mare Nero. Sul posto, scopre dei test di gravidanza nella borsa di Sophie... Il caldo ed il comportamento strano dei rari abitanti del luogo, però, iniziano ad influire sul loro comportamento; l'atmosfera dell'isola evoca poco a poco delle paure nascoste che mettono il loro amore alla prova. Per superarle, dovranno fare un vero e proprio salto nel buio…

    SEMAINE DE LA CRITIQUE - LUNGOMETRAGGI:

    LAS ACACIAS
    di Pablo Giorgielli
    con Germán de Silva, Nayra Calle Mamani, Hebe Duarte
    Spagna / Argentina, 2010 – 1h25 – v.o. spagnolo
    CAMÉRA D’OR

    L’autostrada collega Assomption a Buenos Aires. Un camionista deve trasportare una donna che non conosce. La donna non è sola. Ha un bambino. Ancora 1500 chilometri devono essere percorsi.

    TAKE SHELTER
    di Jeff Nichols
    con Michael Shannon, Jessica Chastain, Tova Stewart
    USA - 1h27 – v.o. inglese
    GRAN PREMIO SEMAINE DE LA CRITIQUE

    Curtis La Forche conduce una vita serena con sua moglie e sua figlia, quando all’improvviso ha dei violenti incubi. La minaccia di un uragano lo ossessiona. Visioni apocalittiche gli invadono lo spirito a poco a poco. Il suo comportamento inspiegabile indebolisce il suo rapporto di coppia e provoca incomprensione tra chi gli sta vicino. Niente riesce, in effetti, a sconfiggere la paura che lo avvolge.

    AVE’
    di Konstantin Bojanov
    con Angela Nedyalkova, Ovanes Torosyan, Martin Brambach
    Bulgaria / Francia - 1h28 – v.o. bulgaro

    Lasciata Sofia, Kamen si dirige in autostop verso Ruse. Sulla strada incontra Avé, una giovane fuggiasca di 17 anni, che gli impone la sua compagnia. Ad ogni nuovo incontro, Avé s’inventa esistenze immaginarie e coinvolge suo malgrado Kamen. Dapprima stufo di Avé e delle sue menzogne, in seguito Kamen si lascia prendere poco a poco…

    SAUNA ON MOON
    di Zou Peng
    con Lei Ting, Yang Xiaomin, Zhan Yi
    Cina - 1h35 – v.o. cinese

    Canton, città vetrina di aperture e riforme. Alle Terme “Sauna sulla luna”, gli affari sono in stallo.
    Con le sue dipendenti, il signor Wu persegue il sogno di costruire un “regno del piacere” con filosofia, coraggio e ottimismo. In seguito ad una sfilata di moda molto particolare, il signor Wu fa salti di gioia vedendo finalmente che il successo ricompensa i suoi sforzi. Ma più tardi alcune delle sue impiegate si licenzieranno, altre saranno arrestate, altre ancora resteranno al suo fianco per un domani migliore…

    SEMAINE DE LA CRITIQUE - CORTOMETRAGGI:

    ALEXIS IVANOVITCH VOUS ÊTES MON HÉROS
    di Guillaume Grouix
    con Swann Arlaud, Fanny Touron, Michaël Abiteboul
    Francia – 20’ – v.o. francese

    Alex e Cerise si amano con gioia. Un pomeriggio, durante un aperitivo in terrazza, Alex viene aggredito davanti a Cerise, che terrorizzata non reagisce. Mentre Cerise ritiene quanto accaduto solo un aneddoto, Alex lo vive come una reale umiliazione. E se per amor proprio perdesse la felicità?

    BLACK MOON
    di Amie Siegel
    con Jess Atwood Gibson, Mem Kennedy, Tammy Klein
    USA – 20’ – v.o. no dialogo

    Remake concettuale del film di Luis Malle del 1975, Black Moon dell’artista americana Amie Siegel è ambientato nello scenario post apocalittico di complessi residenziali incompiuti. Alcune donne rivoluzionarie attraversano il sanguinoso dopoguerra, le strane rovine recenti di un futuro che non si é mai realizzato.

    BLUE
    di Stephen Kang
    con Hanna Lee, Gary Young, Tuyet Nguyen
    Nuova Zelanda – 14’ – v.o. inglese

    Un tempo, Blue faceva la mascotte di peluche per bambini alla televisione. Oggi è un cameriere in un ristorante asiatico e cerca di tenersi il suo lavoro. Sorride sempre quando serve i clienti. Qualche volta la gente lo riconosce, ma è raro. Un giorno riceve una cattiva notizia.

    BOY
    di Topaz Adizes
    con Finn Greene, Jeff Wells
    USA – 9’ – v.o. inglese

    Un ragazzino di dieci anni trascorre una giornata con suo padre e fa l’esperienza di un rito d’iniziazione che lo cambierà per sempre.

    DIMANCHES
    di Valéry Rosier
    con Germaine Dervaux, André Caron, André Lefèbvre
    Belgio – 15’ – v.o. no dialogo

    La domenica e l’uomo di fronte al tempo che scorre. Il tempo libero che tentiamo ad ogni costo di riempire. Che si osserva passare, ridendo o annoiandosi.

    FINIS OPERIS
    di Moon Byoung-gon
    con Jun Young-woon
    Corea del Sud – 7’ – v.o. no dialogo

    In una giornata di pioggia, un vecchio solitario s’avventura a fabbricare una misteriosa installazione sul soffitto.

    IN FRONT OF THE HOUSE
    di Lee Tae-ho
    con Hong Seok-pyo, Park Sun-young, Ham Hye-jung
    Corea del Sud – 14’ – v.o. coreano

    Per il loro primo incontro, Hyung-ju ha preparato un pic-nic per la sua ragazza e ha comprato dei biglietti per un parco di divertimenti. Ma Yeon-hee è distante e finisce per andarsene. Accorgendosi che ha dimenticato di dargli il suo pic-nic, decide di seguirla.

    LA INVIOLABILIDAD DEL DOMICILIO SE BASA EN EL HOMBRE QUE APARECE EMPUÑANDO UN HACHA EN LA PUERTA DE SU CASA
    di Alex Piperno
    con Andrés Greaven, Mateo Kesselman, José Oliva
    Uruguay / Argentina – 7’ – v.o. no dialogo

    Nel giardino di un residence di terz’ordine della periferia si verificano una serie di fatti che coinvolgono un uomo, una donna e un gruppo di individui che hanno certe convinzioni.

    JUNIOR
    di Julia Ducournau
    con Garance Marillier, Aude Briant, Yacine N’Diaye
    Francia – 21’ – v.o. francese

    Justine, chiamata Junior, 13 anni, brufoli e un senso dell’humor a lei adeguati, è un ragazzo mancato, un tantino misogino. Quando gli diagnosticano una gastroenterite improvvisa, il corpo di Junior diventa teatro di una strana metamorfosi…

    PERMANÊNCIAS
    di Ricardo Alves Junior
    con Alisson Machado de Souza, Marcos Magalhães, Vinicius de Morais
    Brasile – 34’ – v.o. portoghese

    All’interno l’aria è più densa.

    SEZIONE SPECIALE:

    MY LITTLE PRINCESS
    di Eva Ionesco
    con Isabelle Huppert, Denis Lavant, Anamaria Vartolomei
    Francia – 1h45 – v.o. francese

    Hannah e Violetta sono una madre sfuggente e una figlioletta in cerca d’amore materno, artista eccentrica e modella suo malgrado. Quando Hannah domanda a sua figlia se lei vuole essere la sua modella, tutto viene scombussolato nella vita di Violetta, che fino a quel momento ha vissuto con la sua affettuosa nonna. Da un’infanzia banale Violetta diventa musa della Parigi alla moda.

    OMAGGIO A BERNARDO BERTOLUCCI PALMA D’ORO ALLA CARRIERA:

    NOVECENTO ATTO I
    di Bernardo Bertolucci
    con Gérard Depardieu, Robert De Niro, Stefania Sandrelli, Burt Lancaster
    Italia/ Francia/ Germania - 2h25
    COPIA RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA

    La ricca casata Berlinghieri festeggia la nascita di Alfredo, stesso nome del nonno ancora saldamente a capo della famiglia, nel segno quindi della continuità. Nel medesimo giorno nasce anche Olmo, a sua volta ultimo rappresentante dei Dalcò, una collettività di braccianti che lavorano la terra e governano le stalle dei Berlinghieri. Leo è il riferimento carismatico di questa povera ma solidale comunità, unico in grado di tenere testa alla forte personalità del vecchio Alfredo. Ci sono abissali differenze fra Alfredo e Leo ma nonostante tutto si sono sempre intesi.

    NOVECENTO ATTO II
    di Bernardo Bertolucci
    con Gérard Depardieu, Robert De Niro, Stefania Sandrelli, Burt Lancaster
    Italia/ Francia/ Germania - 2h35
    COPIA RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA

    Dopo l’avvento al potere da parte dei fascisti spalleggiati dai grandi proprietari terrieri la comunità dei braccianti Dalcò al servizio di Giovanni Berlinghieri è sottoposta alle angherie ed ai soprusi di Attila, il capo fattore e Regina, la sua bieca compagna. Olmo sembra destinato a percorrere le orme del nonno carismatico Leo, ma non tutti fra i suoi sono disposti a seguirlo nella rivolta. Alla morte di Giovanni, suo figlio Alfredo, torna a casa per curare gli interessi della famiglia, incluse le terre e le stalle dove lavorano i braccianti.

    PRIMA DELLA RIVOLUZIONE
    di Bernardo Bertolucci
    con Adriana Asti, Allen Midget, Francesco Barilli
    Italia - 112 minuti
    COPIA GENTILMENTE CONCESSA DALLA RIPLEY’S FILM

    Fabrizio, un giovane studente, avverte la difficoltà di poter conciliare l'appartenenza alla borghesia e la militanza nel partito comunista italiano. Resta traumatizzato dalla morte del suo amico Agostino, annegato nel Po. L'arrivo della zia Gina, una giovane ed elegante donna che risiede a Milano, aumenta il suo disorientamento: la zia si innamora di lui e Fabrizio ricambia l'amore. La zia tuttavia ritorna a Milano. Fabrizio, conscio dell'impossibilità di poter essere nello stesso tempo borghese e comunista, opta infine per la borghesia: sposa Clelia, una giovane e bella fanciulla di buona famiglia e di gusti borghesi.

    LA REDAZIONE

    Nota: Si ringrazia Stefania Arcangeli (Ufficio Stampa- AGIS ANEC Lazio)


    <- Torna all'elenco degli eventi

    La mia vita con John F. Donovan

    LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

    Cast stellare per Xavier Dolan: ad affiancare la star de Il trono di spade Kit .... [continua]

    Atto di fede

    ATTO DI FEDE

    Dal 27 Giugno

    "Spesso nei film i ritratti delle persone di fede sono poco ....
    [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) - Johnny Depp professore di 'sregolatezze' questa volta per .... [continua]

    Rapina a Stoccolma

    RAPINA A STOCCOLMA

    Dal 20 Giugno .... [continua]

    Beautiful Boy

    BEAUTIFUL BOY

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma - Un padre (Steve Carell) .... [continua]

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    X-Men: Dark Phoenix

    X-MEN: DARK PHOENIX

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Giugno

    "La saga di Fenice Nera è una ....
    [continua]