ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Dopo il matrimonio

    DOPO IL MATRIMONIO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Nel remake americano dell'omonimo dramma scandinavo (2006) .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Archive - Non mi lasciare

    ARCHIVE - NON MI LASCIARE

    New Entry - RECENSIONE - In Streaming su piattaforma digitale

    Sulle montagne del ....
    [continua]

    Ithaca - L'attesa di un ritorno

    ITHACA - L'ATTESA DI UN RITORNO: IL DEBUTTO ALLA REGIA DI MEG RYAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In Home Video Italia 2017

    1942 ....
    [continua]

    I Care A Lot

    I CARE A LOT

    Golden Globes 2021: VINCITORE di 1 Golden Globe su 1 Nomination alla 'Migliore Attrice .... [continua]

    Notizie dal mondo

    NOTIZIE DAL MONDO

    Golden Globes 2021 - 2 Nominations: 'Migliore Attrice Non Protagonista' a Helena Zengel e .... [continua]

    Home Page > Eventi

    ESILIO O META?: IL CINEMA PER LA COSTRUZIONE DI UNA CULTURA DI PACE COLPISCE ANCORA

    ROMA, MEDFILMfestival-laboratorio 2005: al termine della sua XI edizione si proclamano i vincitori

    13/11/2005 - ROMA (7-13 NOVEMBRE 2005): "ESILIO O META?" è stato il titolo conferito all'XI edizione del 'MEDFILM festival-laboratorio 2005' che ha avuto le sue sedi elettive presso il Cinema Capranica, il Museo di Roma in Trastevere, varie Biblioteche di Roma e 7 istituti di pena, interessando 40 paesi per un totale di 200 film.

    Dal 13 al 20 novembre saranno protagoniste di questo "Cinema per la costruzione di una cultura di Pace" Istambul, Ankara, Smirne e Algeri.

    Dal 27 novembre al 4 dicembre il Medfilm festival porterà in prima tappa ad Algeri il cinema italiano all'estero con il progetto "Da Damasco a Rabat".

    Grande festa della cultura europea e mediterranea, ma anche medio-orientale, nel segno dei diritti umani, ogni film presentato al 'Medfilm festival' "racconta l'infinita varietà delle identità e delle culture, patrimonio inestimabile, riserva preziosa per il nostro futuro", indicando nella 'Diversità' un Valore.
    Apertosi con un omaggio al Maestro Vittorio De Seta, avendo in programma un approfondimento del cinema turco e la rassegna Le Regard des Autres dedicata al cinema francese, il 'Medfilm festival 2005' ha proclamato i suoi vincitori:

    PREMIO AMORE E PSICHE 2005 a L'attesa di Rashid Masharawi (PALESTINA) - "per la forza espressiva e l'originalità dell'idea di un regista, in cerca di attori per il NUOVO TEATRO DI STATO Palestinese, viaggia per il medio-oriente, imponendo provini agli esiliati di un paese che non ha ancora pieno diritto d'esistere. Per l'urgenza di comunicare - quasi un grido - che percorre il sorprendente ritratto di gruppo di un popolo disperso e ferito".

    PREMIO ESPRESSIONE ARTISTICA (idea originale) a Istambul Tales di Umit Unal, Selim Demirdelen, Kudret Sabaci, Yucel Yolku, Omur Atay (TURCHIA) - "per la felicità del soggetto: un ambizioso tracciato di favole che si intrecciano nella notte di Istambul, raccontando l'amore per una città e l'amore per l'arte stessa del raccontare, fra le contraddizioni della modernità e il fascino immobile dell'oriente".

    MENZIONE SPECIALE a Viva L'aljerie di Nadir Mokneche (ALGERIA) - "Menzione Speciale per l'attrice Lubna Azabal capace d'interpretare, nel personaggio di Gauchem, la delicata schizofrenia di una ragazza sensuale e trasgressiva che cerca di liberarsi di sogni vecchi e tabù mai superati".

    PREMIO EURIMAGES ITALIA a Paradise Now di Hany Abu Assad (PALESTINA) - "per la sua posizione obiettiva e attenta verso il tema del terrorismo e per le sue qualità artistiche e tecniche. Il valore fondamentale del film sta nel grande pregio di aver superato il problema israelo-palestinese per raggiungere una dimensione universale di denuncia di ogni violenza, laddove la figura del kamikaze è al tempo stesso vittima e forse assassino".

    PREMIO ITALIA NEL CINEMA a Cuore Sacro di Ferzan Ozpetek - "il film esalta i valori come l'impegno verso gli altri, la pace tra le religioni ed il bisogno di spiritualità così diffuso in questo momento storico; per la capacità di raccontare il conflitto interiore della protagonista che scopre il valore profondo dell'umanità che c'è in ognuno di noi facendosi testimone diretta di sentimenti come l'altruismo e la carità per i poveri. Tutti, credenti e non, siamo alla ricerca del senso dell'esistenza. Cuore Sacro è la scoperta di un mondo altro che è intorno a noi, un mondo reale, ma la tempo stesso invisibile. Il film di Ozpetek riporta la nostra attenzione al senso dell'umano che ci circonda ricordandoci, senza esitazione, la troppo spesso dimenticata esistenza degli emarginati".

    PREMIO ITALIA NEL CINEMA MENZIONE SPECIALE a Private di Saverio Costanzo - "per aver saputo così chiaramente raccontare il dramma del sopruso e la capacità di rispondere alle ingiustizie con un linguaggio alternativo alla violenza. La serenità del comportamento del padre infatti riesce a deviare le reazioni ribelli ed esasperate dei figli, dando una speranza a tutti quelli che credono nella possibilità di una soluzione non violenta dei conflitti".

    PREMIO METEXIS a A bras le corps di Katell Quillèverè (FRANCIA)

    PREMIO KODAK a Aspettando il treno di Catherine McGilvray (ITALIA)

    PREMIO METEXIS MENZIONE SPECIALE a My Place di Leszek Dawid (POLONIA).


    (A cura di PATRIZIA FERRETTI)



    <- Torna all'elenco degli eventi

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Greyhound: Il nemico invisibile

    GREYHOUND: IL NEMICO INVISIBILE

    RECENSIONE - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Tom Hanks scrive, interpreta e produce un .... [continua]

    Fino all'ultimo indizio

    FINO ALL'ULTIMO INDIZIO

    RECENSIONE - Golden Globe 2021 - 1 Nomination al 'Migliore Attore Non Protagonista' in .... [continua]