ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il ritorno di Mary Poppins

    IL RITORNO DI MARY POPPINS

    Aggiornamenti freschi di giornata! (20 Settembre 2018) - Dal 20 Dicembre

    ....
    [continua]

    Il verdetto (già 'La ballata di Adam Henry')

    IL VERDETTO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (20 Settembre 2018) - VINCITORE della Palma d'Oro a .... [continua]

    Michelangelo-Infinito

    MICHELANGELO-INFINITO

    Dal 27 Settembre .... [continua]

    BlacKkKlansman

    BLACKKKLANSMAN

    Dal 71. Cannes - Dal 27 Settembre .... [continua]

    L'uomo che uccise Don Chisciotte

    L'UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (21 Settembre 2018) - Dal 27 Settembre
    ....
    [continua]

    Don't Worry

    DON'T WORRY

    Ancora al cinema - Dalla 68. Berlinale (15-25 Febbraio 2018 - Joaquin Phoenix .... [continua]

    Mission: Impossible - Fallout

    MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 29 Agosto

    "Assisteremo al ....
    [continua]

    Home Page > Cinespigolature > IL COMPLEANNO DI... OSCAR!

    IL COMPLEANNO DI... OSCAR!

    Alle origini degli 'Academy Awards': un Oscar tira l'altro... Hollywood History.

    28/02/2007 - Vi siete mai chiesti come ed a chi venne l’idea del premio Academy Awards? Vi siete mai chiesti quando e’ iniziato? Bene di seguito troverete un po’ di storia di Hollywood

    Il premio Academy Awards, comunemente conosciuto come Oscar, e’ la piu’ importante e piu’ guardata cerimonia di assegnazione dei premi cinematografici del mondo. Assegnato annualmente dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences fino dal 1929 a Los Angeles, California (U.S.A.), riconosce l’eccellenza dei molti aspetti del mondo del cinema, quali recitazione, regia e la sceneggiatura.
    I premi Academy Awards sono concessi dall’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences (AMPAS), una organizzazione professionale onoraria, della quale fanno parte 5.830 membri (dati all’inizio del 2007). Gli attori (con ben 1.311 membri) sono la parte piu’ grossa. I voti vengono catalogati e certificati dalla società di revisione contabile PricewaterhouseCoopers e dalla compagnia Price Waterhouse che lo ha fatto per 72 anni prima di loro, che da questo momento li sigilla fino all’inizio della cerimonia di consegna dei premi. Sono destinati alle pellicole ed alle persone che la Academy considera abbiano raggiunto il massimo per quell’anno.
    L’edizione piu’ recente e’ stata la 79.a che si e’ tenuta domenica 25 febbraio 2007 al Kodak Theatre a Hollywood, e che e’ stata prodotta da Laura Ziskin e di cui ha fatto da padrona di casa Ellen DeGeneres.
    Il nome ufficiale della statuetta Oscar e’ Academy Award of Merit. E’ fatta in oro placcato britannium su una base nera ed e’ alta 34 cm; pesa 3,85 Kg e rappresenta un cavaliere (stilizzato in Art Deco) che sorregge una spada da crociata appoggiata su una bobina da pellicola con cinque razzi che rappresentano i cinque settori dell’Academy: attori, scrittori, registi, produttori e tecnici. Il direttore artistico della MGM Cedric Gibbons, e’ uno dei membri originali dell’Academy, supervisionò il disegno del trofeo disegnandolo su un rotolo. Poi lo scultore George Stanley scolpi’ il disegno di Gibbons in argilla, e Alex Smith fece la gettata di stagno e rame e poi lo rivesti in oro sopra una lega formata da 92,5 per cento di stagno e 7,5 di rame. La sola addizione a Oscar sin dal momento della creazione e’ una piccola linea aerodinamica della base.
    L’origine del nome “Oscar” e’ contestata e dibattuta. In una biografia di Bette Davis e’ dichiarato che lei nomino’ Oscar in onore del suo primo marito, il capo di un gruppo musicale Harmon Oscar Nelson. Altri dicono che l’origine e’ da attribuire alla segretaria dell’Academy, Margaret Herrick, che appena vide la statuetta nel 1931 fece il commento che le ricordava il suo zio Oscar. Il giornalista Sidney Skolsky era presente quando Herrick nomino’ la statuetta e ne uso’ il nome nella didascalia “Gli impiegati hanno gia’ nominato, in maniera affettuosa, la famosa statuetta “Oscar”. Sia il nome Oscar che Academy Award sono marchi registrati dell’Academy, protetti a spada tratta nelle controversie legali e minacce del caso.
    Sin dal 1950 la statuetta e’ stata legalmente gravata dal requisito che ne’ i vincitori ne’ i loro eredi potevano venderla senza prima provare a rivenderla all’Academy per 1 milione di dollari. Se un vincitore rifiutava questo accordo allora l’Academy teneva la statuetta. Premi che non erano protetti da questo accordo sono stati venduti in aste pubbliche e private per somme a 6 cifre.
    La regola e’ altamente contrastata poiche’ impone che il vincitore non e’ il proprietario del premio. Nel caso del nipote di Michael Todd [il produttore che vince un Oscar per la categoria “Miglior film dell’anno” con il film “Il giro del mondo in 80 giorni” nel 1956] che provo’ a venderlo illustra che ci sono molti che non sono d’accordo con questa idea. Provo’ a venderla ad un collezionista di oggettistica cinematografica. L’Academy vinse la battaglia legale e si aggiudicò un’ingiunzione permanente. Alcune transazioni ebbero successo, ma gli acquirenti piu’ tardi dettero indietro i premi all’Academy, che li conserva nella tesoreria.
    Lo stato di socio dell’Academy puo’ essere ottenuto tramite una nomina di competenza (comunque sia il nominato deve essere invitato a diventare socio) o un socio puo’ sottoporre un nome. In aggiunta, un vincitore dell’Academy Awards che non e’ ancora socio, automaticamente entra di diritto tra i soci dell’Academy. L’Academy non rende pubblici i nomi dei soci, anche se ci sono state delle pubblicazioni che hanno annunciato i nomi di colore che erano stati invitati a farne parte. Se una persona che non e’ socio e’ nominato in piu’ di una categoria nello stesso anno, questa persona deve scegliere di quale settore fara’ parte quando accetterà la nomina a socio.
    Oggi, secondo la regola 2 e 3 delle regole ufficiali dell’Academy Awards, una pellicola deve essere rilasciata nelle sale cinematografiche per la prima volta durante l’anno precedente (considerato appunto dalla mezzanotte del 1 gennaio alla mezzanotte del 31 dicembre) nella provincia di Los Angeles, California (U.S.A.) per potersi qualificare. La regola 2 dichiara che un film deve avere la lunghezza da “lungometraggio” (ossia di una lunghezza di almeno 40 minuti) per qualificarsi per un premio (eccezione per la categoria “cortometraggi”). Deve esistere in uno dei due formati da 35mm o da 70mm oppure nel formato di pellicola digitale deve essere 24fps o 48fps con una risoluzione originale non al di sotto di 1280x720.
    I membri dei diversi settori nominano quelli nella loro categoria (esempio nella categoria “attori” le nomine vengono fatte dai soci appartenenti al settore attori, e cosi via), mentre tutti i membri possono sottoporre il candidato proposto come “miglior film dell’anno”. I vincitori sono poi determinati da un’altra votazione durante la quale i soci vengono ammessi a votare in tutte le categorie.
    I premi maggiori vengono consegnati durante la cerimonia trasmessa in diretta televisiva [l’unica vera diretta televisiva della televisione americana], generalmente in febbraio o marzo seguendo il calendario dell’anno, e comunque 6 settimane dopo l’annuncio dei nominati per ogni categoria. Questa e’ una rappresentazione spettacolare abbastanza elaborata, con ospiti invitati che devono camminare sul tappeto rosso con gli abiti e le creazioni degli stilisti piu’ in vista del momento. Generalmente per gli uomini e’ previsto l’abito scuro, anche se la moda non richiede di indossare una cravatta a farfalla, e la musica che viene suonata generalmente non ha niente a che vedere con questo (le canzoni nominate nella categoria “Migliore canzone” vengono cantate in diretta alla cerimonia, ed in fatti vengono usate per promuovere la diretta televisiva). Viene stimato che piu’ di un miliardo di persone guardi la cerimonia dell’Academy Awards ogni anno, sia tra la diretta televisiva che registrata. Se questo fosse vero, ci sono pochi altri eventi televisivi al di fuori delle Olimpiadi e dei Campionati Mondiali di Calcio della FIFA che raccolgono un piu’ alto numero di spettatori a livello mondiale.
    La cerimonia della consegna degli Academy Awards fu trasmessa in televisione per la prima volta nel 1953 dalla rete televisiva americana NBC. NBC ha trasmesso la notte degli Oscar fino al 1960 quando la ABC Network acquisto’ i diritti di trasmissione fino al 1971 quando la NBC si riappropriò della telediffusione. ABC ancora una volta ha monopolizzato la diretta degli Oscar dal 1976 con un contratto che andra’ fino al 2014.
    Dopo piu’ di cinquanta anni che la cerimonia veniva organizzata alla fine di marzo o i primi di aprile, la cerimonia fu spostata alla fine di febbraio oppure ai primi di marzo iniziando dal 2004. Lo spettacolo televisivo della consegna degli Oscar detiene un primato singolare quello di aver vinto il maggior numero dei premi Emmy [e’ il premio piu’ altro conferito agli spettacoli televisivi americani, un po’ come l’Oscar della TV] nella storia di quest’ultimo riconoscimento con ben 38 vinti e 167 nomine.
    Agli studi cinematografici e’ severamente proibito fare pubblicità dei film durante la diretta televisiva.
    La prima edizione della presentazione dei premi Academy Awards fu durante una cena di gala tenutasi al Hotel Roosevelt a Hollywood. Le seguenti cene di gala negli anni 30 e 40 furono tenute a Los Angeles all’Ambassador Hotel oppure al Biltmore Hotel.
    Grauman’s Chinese Theater in Hollywood ha ospitato le cerimonie dal 1944 fino al 1946, seguito dal Shrine Auditorium a Los Angeles dal 1947 al 1948. Il 21.mo Academy Awards del 1949 fu celebrato al Academy Award Theater a Hollywood.
    Dal 1950 al 1960 i premi furono consegnati al Pantages Theater di Hollywood. Dopo di che gli Oscar furono portati al Santa Monica Civic Auditorium in Santa Monica, California nel 1961. Ma dal 1968 l’Academy decise di riportare la cerimonia a Los Angeles, questa volta al Dorothy Chandler Pavilion nel Los Angeles Music Center. Il Dorothy Chandler Pavilion ha ospitato ben 20 cerimonie consecutive della consegna degli Oscar iniziando nel 1988 quando l’Academy inizio’ ad alternarle tra il Music Center e lo Strine Auditorium.
    Nel 2002 il Kodak Theatre a Hollywood e’ diventato la prima residenza stabile della cerimonia degli Oscar.
    L’Academy Awards e’ stata spesso criticata per essere troppo conservatrice. I critici hanno notato che molti vincitori nella categoria “Miglior film dell’anno” nel passato non hanno mantenuto tale titolo con il passare del tempo. Diversi di questi film, come “Viaggio del mondo in 80 giorni” e “Il piu’ grande spettacolo del mondo” di Cecil B. Demille vengono spesso considerati di essere invecchiati male e di avere poco impatto rispetto a quello che ebbero al momento della loro distribuzione iniziale. Molti film che hanno ricevuto l’approvazione della maggioranza della critica non sono stati neppure nominati nella categoria “Miglior film”; l’esempio piu’ eclatante potrebbe essere “Quarto potere” (nominato per ben 9 premi Oscar ma che ne vinse solo uno per la categoria “Migliore sceneggiatura originale”) che e’ sempre stato considerato dai piu’ come uno dei piu’ grandi film della storia cinematografica americana di tutti i tempi. Altri film che hanno ricevuto critiche positive e sono stati considerati dal pubblico come status symbol non sono neppure stati nominati per “Miglior film”. Un esempio potrebbe essere il recente “Pan’s Labyrinth” del 2006 che ha ricevuto un punteggio di 98 in base al Metacritic [una website su internet che collaziona le revisioni di dischi, libri, giochi, film,spettacoli televisivi e DVD. Per ogni prodotto viene dato un voto basato sulla media dei voti ricevuti, e’ una percentuale esempio “Il Padrino” del 1972 ha totalizzato 100%] il punteggio piu alto per l’anno 2006. E’ stato suggerito che gli attori che interpretano un ruolo comico sono in svantaggio rispetto agli altri ruoli e che pochi premi sono stati consegnati per le interpretazioni in film che potevano essere considerati principalmente comici. E’ anche stato detto che gli attori occasionalmente vincono un premio che e’ piu’ in commemorazione alla carriera o per i ruoli interpretati in passato che per il ruolo per il quale e’ stato nominato in quell’anno, un esempio e’ Judi Dench con la sua breve apparizione in “Shakespeare in Love” si aggiudicò l’Oscar per “Miglior attrice non protagonista”, esattamente l’anno dopo essere nominata nella categoria “Miglior attrice protagonista” per “Mrs. Brown – La mia Regina”. Li studi cinematografici esercitano una grossa pressione perche’ le loro pellicole vengano considerati, e questo porta a protestare che le nomine ed i premi possono essere, in maniera ampia, il risultato di queste pressioni piuttosto che la qualità del materiale. Ai soci dell’Academy non e’ richiesto di visionare tutti i film nominati nella categoria (con una grosso eccezione dei film nominati nelle categorie “Miglior documentario” e “Miglior film in lingua straniera”) prima che venga permesso di votare, il che lascia pensare che il voto sia spesso politicizzato dalla campagna pubblicitaria o da connessioni personali all’interno della comunità di Hollywood.
    Lo sapevate che:
    … solo un vincitore del premio Oscar e’ anche un vincitore del premio Nobel. E’ George Bernard Shaw che si aggiudico’ questo primato nel 1938 quando vinse in premio Oscar per “Miglior Sceneggiatura non originale” dopo che aveva vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1925.
    … Walt Disney detiene il record per aver ricevuto il maggior numero di Academy Awards: ben 22 quelli vinti e 4 come Oscar Onorario [ 1932 per aver creato Topolino; 1939 per l’innovazione cinematografica di “Biancaneve ed i sette nani”; 1942 per l’innovativo uso delle tecniche audio grazie al film “Fantasia”; 1941 il premio “The Irving G. Thalberg Memorial Award” consegnato ai produttori creativi che hanno mantenuto costantemente l’altra qualità nella produzione dei loro lavori]. Durante la sua vita e’ stato nominato per ben 64 volte dall’Academy Awards.
    … la persona piu’ giovane ad essere mai stata nominata per un Oscar e’ Justin Henry (all’epoca 8 anni) per il film “Kramer contro Kramer”.
    … la sola persona che ha vinto l’Oscar per le categorie maggiori piu’ di tre volte e’ Katharine Hepburn (quattro volte per la categoria “Miglior attrice protagonista): 1933 “Gloria del mattino” , 1967 “Indovina chi viene a cena”; 1968 “Il leone d’inverno”; 1981 “Sul lago dorato”.
    … James Dean e’ il solo attore che ha ricevuto due nomine postume per la recitazione. Dean mori in un incidente stradale nel 1955, ma fu nominato nel 1956 “La valle dell’Eden” e nel 1957 “Il gigante”.
    … solo tre film hanno portato a casa i cinque premi nelle categorie principali (miglior film, miglior regista, miglior attore protagonista, miglio attrice protagonista, migliore sceneggiatura) e sono “Accadde una notte”, “Qualcuno volo’ sul nido del cuculo”, “Il silenzio degli innocenti”.
    … il film che ha ottenuto il maggior numero di nomine senza essere il vincitore del premio per “Miglior film” e’ “Non si uccidono anche cosi i cavalli?” nel 1969 con 9 nomine.
    … tre film hanno vinto 11 premi Oscar e sono “Ben Hur”, “Titanic” e “Il Signore degli anelli: il ritorno del Re”. Soltanto “Il Signore degli anelli; il ritorno del Re” ha vinto l’Oscar per tutte le categorie in cui era stato nominato.
    … il periodo piu’ lungo durante il quale il pubblico e’ rimasto in piedi ad applaudire e’ stato quando Charlie Chaplin ritiro’ il suo premio nel 1972.
    … il 30 marzo 1981 la cerimonia della consegna dei premi Oscar fu posticipata di un giorno causa la sparatoria in Washington D.C. che coinvolse il Presidente degli Stati Uniti, Ronald Reagan ed altre persone.
    … William H anna e Joseph Barbera sono hanno vinto 7 Oscar su 10 nomine (la categoria “Miglior cortometraggio d’animazione”) per Tom and Jerry, il che e’ piu’ di ogni altro regista, persino piu’ di Steven Spielberg.

    Bibliografia: www.wikipedia.org; www.oscar.com


    ENGLISH VERSION:


    Have you ever wonder how and who came up with the idea of the Academy Awards? Did you ever ask when it all started? Well here there’s a little bit of Hollywood history

    The Academy Awards, popularly known as the Oscars, are the most prominent and most watched film awards ceremony in the world. Awarded annually by the Academy of Motion Picture Arts and Sciences since 1929 in Los Angeles, it recognizes excellence in many aspects of motion picture making, such as acting, directing and screenwriting.
    Academy Awards are granted by the Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), a professional honorary organization, which as of 2007 had a voting membership of 5,830. Actors (with a membership of 1,311) make up the largest voting bloc. The votes have been tabulated and certified by the auditing firm PricewaterhouseCoopers and its predecessor Price Waterhouse for 72 years, since close to the awards' inception. They are intended for the films and persons the Academy believes have the top achievements of the year.
    Most recently, the 79th Academy Awards took place on Sunday, February 25, 2007 at the Kodak Theatre in Hollywood, and was produced by Laura Ziskin and hosted by Ellen DeGeneres.
    The official name of the Oscar statuette is the Academy Award of Merit. Made of gold-plated britannium on a black metal base, it is 13.5 inches (34 cm) tall, weighs 8.5 lb (3.85 kg) and depicts a knight (rendered in Art Deco style) holding a crusader's sword standing on a reel of film with five spokes, signifying the original branches of the Academy: Actors, Writers, Directors, Producers and Technicians. MGM’s art director Cedric Gibbons, one of the original Academy members, supervised the design of the award trophy by printing the design on scroll. Then sculptor George Stanley sculpted Gibbons' design in clay, and Alex Smith cast the statue in tin and copper and then gold-plated it over a composition of 92.5 percent tin and 7.5 percent copper (Levy 2003). The only addition to the Oscar since it was created is a minor streamlining of the base (Levy 2003).
    The root of the name "Oscar" is contested. One biography of Bette Davis claims that she named the Oscar after her first husband, bandleader Harmon Oscar Nelson. Another claimed origin is that of the Academy’s Executive Secretary, Margaret Herrick, who first saw the award in 1931 and made reference of the statuette reminding her of her Uncle Oscar (Levy 2003). Columnist Sidney Skolsky was present during Herrick’s naming and seized the name in his byline, "Employees have affectionately dubbed their famous statuette 'Oscar'" (Levy 2003). Both Oscar and Academy Award are registered trademarks of the Academy, fiercely protected through litigation and threats thereof.
    Since 1950 the statuettes have been legally encumbered by the requirement that neither winners nor their heirs may sell the statuettes without first offering to sell them back to the Academy for $1. If a winner refuses to agree to this then the Academy keeps the statuette. Academy Awards not protected by this agreement have been sold in public auctions and private deals for six figure sums (Levy 2003).
    This rule is highly controversial since it implies that the winner doesn't own the award. The case of Michael Todd's grandson trying to sell it illustrates that there are many who do not agree with this idea. He attempted to sell it to a movie prop collector. The Academy won the legal battle in getting a permanent injunction. Some transactions were successful, but the buyers later gave the awards back to the Academy, which keeps them in its treasury.
    Academy membership may be obtained by a competitive nomination (however, the nominee must be invited to join) or a member may submit a name. Additionally, an Academy Award winner who is not yet a member, automatically gains entry into the Academy. The Academy does not publicly disclose its membership, although past press releases have announced the names of those who have been invited to join. If a person not yet a member is nominated in more than one category in a single year, he/she must choose which branch to join when he/she accepts membership.
    Today, according to Rules 2 and 3 of the official Academy Awards Rules, a film has to open in the previous calendar year (from midnight at the start of January 1 to midnight at the end of December 31) in Los Angeles County, California, to qualify. Rule 2 states that a film must be "feature-length" (defined as at least 40 minutes) to qualify for an award (except for Short Subject awards). It must also exist either on a 35mm or 70mm film print OR on a 24fps or 48fps progressive scan digital film print with a native resolution no lower than 1280x720.
    The members of the various branches nominate those in their respective fields (actors are nominated by the actors' branch, etc.) while all members may submit nominees for Best Picture. The winners are then determined by a second round of voting in which all members are then allowed to vote in all categories.
    The major awards are given out at a live televised ceremony, most commonly in February or March following the relevant calendar year, and six weeks after the announcement of the nominees. This is an elaborate extravaganza, with the invited guests walking up the red carpet in the creations of the most prominent fashion designers of the day. Black tie dress is normally required for men, although fashion may dictate not wearing a bowtie, and musical performers typically don't adhere to this (nominees for Best Original Song quite often perform those songs live at the awards ceremony, and the fact that they are performing is often used to promote the television broadcast). It is estimated that over one billion people watch the Academy Awards either live or recorded each year (Levy 2003). If this is true, few other events outside of the Olympics and FIFA World Cup draw a higher global audience.
    The Awards show was first televised on NBC in 1953. NBC broadcast them until 1960 when the ABC Network took over the broadcasting job until 1971 when NBC reassumed the broadcast. ABC again took over broadcast duties in 1976 and is under contract to do so through the year 2014.
    After more than fifty years of being held in late March or early April, the ceremonies were moved up to late February or early March starting in 2004. The Awards show holds the distinction of having won the most Emmys in history, with 38 wins and 167 nominations.
    Movie studios are strictly prohibited from advertising movies during the broadcast.
    The 1st Academy Awards were presented at a banquet dinner at the Hotel Roosevelt in Hollywood. Subsequent banquet ceremonies in the 1930s and early 40s were held in Los Angeles at either The Ambassador Hotel or the Biltmore Hotel
    Grauman's Chinese Theater in Hollywood then hosted the awards from 1944 to 1946, followed by the Shrine Auditorium in Los Angeles from 1947 to 1948. The 21st Academy Awards in 1949 were held at the "Academy Award Theater" in Hollywood.
    From 1950 to 1960, the awards were presented at Hollywood's Pantages Theater. The Oscars then moved to the Santa Monica Civic Auditorium in Santa Monica, California in 1961. By 1968, the Academy decided to move the ceremonies back to Los Angeles, this time at the Dorothy Chandler Pavilion in the Los Angeles Music Center. The Dorothy Chandler Pavilion hosted 20 consecutive Oscar ceremonies until 1988, when the Academy started to alternate between the Music Center and the Shrine Auditorium.
    In 2002, Hollywood's Kodak Theatre became the first permanent home of the awards.
    The Academy Awards have also often been criticized for being too conservative. Critics have noted that many Best Picture Academy Award winners in the past have not stood the test of time. Several of these films, such as Around the World in 80 Days and Cecil B. DeMille's The Greatest Show on Earth are often considered to have aged poorly and have little of the impact they did on their initial release.
    Several films that currently have wide critical approval were not named Best Picture; the most obvious example is Citizen Kane (nominated for nine Oscars but winner of only one, Best Original Screenplay) which has since come to be regarded by many as one of the greatest American films of all time. Other films that achieve critical claim and cult status aren't even nominated for best picture. One example is Pan's Labyrinth in 2006, which got a 98 score on Metacritic, the highest score of 2006.
    It has been suggested that actors are at a disadvantage in comedic roles, as few acting awards have been given for performances in films that could be considered primarily comedic.
    It has been suggested that actors occasionally win awards that are given more in commemoration of a career or past parts than for the role the actor is nominated for; one example is Judi Dench’s relatively brief appearance in Shakespeare in Love, for which she won the Best Supporting Actress award, the year after she was unsuccessful in the Best Actress category for Mrs. Brown.
    Studios also lobby heavily for their films to be considered, leading to the complaint that nominations and awards may be largely a result of this lobbying rather than the quality of the material. Academy members are also not required to watch all films nominated in a category (with notable exception being given to Best Documentary Feature and Best Foreign Language Film) before being allowed to vote, leading to voting that is often politicized by campaigning or by personal connections within the Hollywood community.
    Did you know that…

    … only one Oscar-winning individual has also been a Nobel Laureate. George Bernard Shaw achieved this distinction in 1938 when he won an Oscar for Best Adapted Screenplay, after winning the Nobel Prize in Literature in 1925.

    … Walt Disney holds the record for having the most Academy Awards: 22 won, and 4 honorary. He was also nominated for 64 Academy Awards during his lifetime.

    … the youngest person ever to be nominated for an Oscar: Justin Henry (age 8) for Kramer vs. Kramer.

    … the only person to win more than three major Oscars: Katharine Hepburn (four times in the category of Leading Actress) (1933 Morning Glory, 1967 Guess Who's Coming To Dinner, 1968 The Lion in Winter and in 1981 On Golden Pond .)

    … James Dean is the only actor to receive two posthumous acting nominations. Dean was killed in a traffic accident in 1955, but was nominated in 1956 for East of Eden and 1957 for Giant.

    … only three movies have swept the top 5 awards (Best Picture, Best Director, Best Actor, Best Actress, and Best Screenplay): It Happened One Night, One Flew Over the Cuckoo's Nest, and The Silence of the Lambs.

    … the film with the most nominations without a best picture nomination is: They Shoot Horses, Don't They?(1969) with 9 nominations.

    … three films have been awarded 11 oscars - Ben-Hur, Titanic and The Return of the King. Only the Return of the King won every Oscar for which it was nominated.

    … the longest standing ovation was given to Charlie Chaplin in 1972 after receiving his award.

    … on March 30, 1981, the awards were postponed for one day after the shooting of President Ronald Reagan and others in Washington D.C.

    … William H anna and Joseph Barbera have won 7 awards out of 10 nominations (Best Animated Short Subject) for Tom & Jerry, which is more than any director, even Steven Spielberg.

    Bibliography: www.wikipedia.org; www.oscar.com.


    (Servizio a cura di MARTA SBRANA, Canada)

    1

    <-- Torna alla pagina Cinespigolature

    Un affare di famiglia

    UN AFFARE DI FAMIGLIA

    New Entry - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2018 - RECENSIONE - .... [continua]

    Gotti - Il primo padrino

    GOTTI - IL PRIMO PADRINO

    Quelli che... ci fermano a TRAILER e CLIP - Al pubblico l'ardua sentenza - .... [continua]

    Mamma Mia! Ci risiamo

    MAMMA MIA! CI RISIAMO

    Nel sequel del musical in commedia Mamma Mia! del 2008, tornano Meryl Streep, Amanda Seyfried, .... [continua]

    Loro

    LORO

    New Entry - Versione unica del film uscito nelle sale in due parti: [continua]

    La ragazza dei tulipani

    LA RAGAZZA DEI TULIPANI

    RECENSIONE - Passione, amori proibiti e un cast d’eccezione: Alicia Vikander, Dane DeHaan, Christoph Waltz .... [continua]

    Le Fidele

    LE FIDELE

    New Entry - Dalla 74. Mostra del Cinema di Venezia e dal Toronto International .... [continua]

    Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa

    HOTEL TRANSYLVANIA 3 - UNA VACANZA MOSTRUOSA

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 22 Agosto

    "I nostri ....
    [continua]