ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    A Private War

    A PRIVATE WAR

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma e dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    Troppa grazia

    TROPPA GRAZIA

    VINCITORE del Premio Label di Europa Cinémas al Festival del Cinema di Cannes .... [continua]

    Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

    MORTO TRA UNA SETTIMANA... O TI RIDIAMO I SOLDI

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18 - 28 ottobre 2018 - sez. .... [continua]

    The Children Act - Il verdetto (già 'La ballata di Adam Henry')

    THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO

    Ancora al cinema - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2017 - Diretto .... [continua]

    Lo schiaccianoci e i Quattro Regni

    LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Il nuovo lungometraggio live action Disney, diretto da .... [continua]

    Il mistero della casa del tempo

    IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO

    Ancora al cinema - XIII. Festa del Cinema di Roma (18 ottobre-28 ottobre .... [continua]

    Home Page > Cinespigolature > LA RIVENDICAZIONE FEMMINILE DI CRISTINA COMENCINI

    LA RIVENDICAZIONE FEMMINILE DI CRISTINA COMENCINI

    Perchè la sua nuova piece teatrale 'Due partite' potrebbe anche diventare un film?

    27/06/2006 - E' avvenuto a Fiano Romano, il paese di Sabrina Ferilli, in seno al piccolo Festival Lo schermo è donna, quando Simonetta Robiony ("La Stampa", 10 giugno 2006, p. 26) ha chiesto a CRISTINA COMENCINI "se una differenza esista tra il modo in cui un autore maschio racconta la donna e quello in cui lo fa un autore femmina".

    La risposta di Cristina Comencini:

    "Le feste di famiglia, la cucina, i figli, i parti, la fatica del lavoro fuori casa, mi sembra riguardino più noi. O almeno mi pare diverso lo sguardo con cui li osserviamo, l'attenzione con cui li descriviamo. E' il mondo femminile ch eoggi va affrontato e esplorato di nuovo al cinema perché è come se ce lo fossimo dimenticato... Ho appena messo in scena 'Due partite', a teatro, dove confronto la nostra generazione e quella delle nostre madri. Ho riflettuto a lungo sulla questione. Forse ne farò addirittura un film. Siamo noi stesse che per lo sforzo di omologarci, di stare alla pari, di rivendicare diritti negati, abbiamo dimenticato cos'è la femminilità. Stiamo sempre in pantaloni e se ci vien da piangere in ufficio rimandiamo indietro le lacrime, scordandoci che Ulisse, il grandioso, eroico Ulisse dei greci, piangeva quando faceva i suoi racconti".

    Alquanto opportuna l'osservazione della Robiony: 'C'è proprio bisogno di tornare a quel mondo, visto che quest'altro non l'abbiamo ancora conquistato?'

    La risposta di Cristina Comencini:

    "Secondo me sì. Per noi donne, perché non possiamo continuare a negare l'appartenenza al nostro sesso per essere uguali a ciò che non siamo. Per gli uomini, perché hanno nostalgia di alcune qualità femminili sbiadite e cancellate da un'esistenza che per entrambi è ormai incentrata sul lavoro, negando a tutti e due il tempo della vita".

    Ci uguriamo, dato l'interesse del tema che riguarda il pianeta donna così da vicino, che Le due partite di Cristina Comencini non resti riflessione limitata ad una piece teatrale e che trovi la chiave e i mezzi per crescere e svilupparsi in un progetto in celluloide, e dunque concretizzarsi in un film. A giudicare dalle premesse potrebbe essere un qualcosa di cui si sente davvero il bisogno, soprattutto di questi tempi: riflettere, evitando l'omologazione globalizzante anche della persona, come sempre più spesso, purtroppo, sembra verificarsi.

    (A cura di Patrizia Ferretti)

    1

    <-- Torna alla pagina Cinespigolature

    Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

    ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 15 Novembre

    "Questa storia è più stratificata e intricata ....
    [continua]

    Chesil Beach - Il segreto di una notte

    CHESIL BEACH - IL SEGRETO DI UNA NOTTE

    RECENSIONE - Dal 15 Novembre

    "L'idea che anima il film è che i due ....
    [continua]

    Senza lasciare traccia

    SENZA LASCIARE TRACCIA

    Categoria 'film da non perdere'!!! - RECENSIONE - Dal Sundance Film Festival 2018 e .... [continua]

    Notti magiche

    NOTTI MAGICHE

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18-28 Ottobre 2018) - Film .... [continua]

    Tutti lo sanno

    TUTTI LO SANNO

    RECENSIONE - Da Cannes 71. - Coppia nella vita e nuovamente sul set (dopo .... [continua]

    Hunter Killer - Caccia negli abissi

    HUNTER KILLER - CACCIA NEGLI ABISSI

    Dopo Nella tana dei lupi, Geostorm e i due film di Attacco al Potere, Gerard .... [continua]

    First Man - Il primo uomo

    FIRST MAN - IL PRIMO UOMO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 .... [continua]