ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Those Who Wish Me Dead

    THOSE WHO WISH ME DEAD

    New Entry - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael Koryta diretto da Taylor Sheridan .... [continua]

    I See You

    I SEE YOU

    New Entry - Helen Hunt protagonista in un horror per Adam Randall (iBoy, Level .... [continua]

    Fatman

    FATMAN

    New Entry - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nella commedia di Eshom e .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Attori > Robin Wright

    Il cinema di Robin Wright

    Biografia

    (A cura di PATRIZIA FERRETTI)

    (Dallas, Texas USA 8 aprile 1966 - )

    ROBIN (VIRGINIA GAYLE) WRIGHT cresce a San Diego in California iniziando la carriera come modella a Parigi e in Giappone. Matura d'altra parte ben presto, al termine degli studi di scuola superiore, la decisione di intraprendere la carriera di attrice. Esordisce sul grande schermo con il classico di Rob Reiner intitolato The Princess Bride (La storia fantastica, 1987), per apparire poi in una serie di ruoli secondari a fianco di grandi attori di Hollywood tra cui: Sean Penn e Gary Oldman in State Of Grace (Stato di grazia, 1990); Albert Finney e Aidan Quinn in The Playboys (Playboys – Donnaioli, 1992) e Robin Williams in Toys (Toys-Giocattoli, 1992). Da allora la Wright Penn è diventata una delle più apprezzate interpreti del mondo del cinema.
    Nel 1995 la Wright Penn è candidata al Golden Globe e al Premio della 'Screen Actor’s Guild' per l’interpretazione, al fianco di Tom Hanks, in Forrest Gump (Forrest Gump, 1994), film vincitore del Premio Oscar. Successivamente affianca Jack Nicholson in The Crossing Guard (Tre giorni per la verità, 1995), e poi Morgan Freeman in Moll Flanders (Moll Flanders, 1996). Insieme a William Hurt è inoltre protagonista di Loved (Prove d’accusa, 1997), presentato ai festival cinematografici di Seattle e Toronto, dove conquista il Premio come 'Miglior Attrice' (al Seattle Film Festival) e una Nomination all’Independent Spirit Award. Nel 1998, Robin ottiene la seconda candidatura al premio dello Screen Actor’s Guild per She’s So Lovely (She’s So Lovely – Così carina, 1997) di Nick Cassavetes. L'anno successivo la vede in Hurlyburly (Bugie, baci, bambole & bastardi, 1998), seguito dal film romantico Message In A Bottle (Le parole che non ti ho detto, 1999), con Kevin Costner e Paul Newman. Inaugura il Duemila How To Kill Your Neighbor’s Dog, con Kenneth Branagh, seguito dal thriller esoterico Unbreakable (Unbreakable – Il predestinato, 2000) di M. Night Shyamalan, con Bruce Willis e Samuel L. Jackson e dall’applaudito The Pledge (La Promessa, 2001) di Sean Penn, con Jack Nicholson. L’attrice interpreta poi anche White Oleander (White Oleander-Oleandro bianco, 2002) della Warner Brothers, con Michelle Pfeiffer, Renée Zellweger e Alison Lohman. Dopo un cammeo in Virgin (2003) di Deborah Kampmeier, di cui è stata anche produttrice esecutiva è in The Singing Detective di Keith Gordon, con Robert Downey Jr., presentato al Sundance Film Festival del 2003.
    A Home At The End Of The World (La casa alla fine del mondo, 2004), adattamento cinematografico del romanzo di Michael Cunningham diretto da Michael Mayer è invece presentato alla 61a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica al Lido di Venezia.
    La Wright Penn interpreta inoltre Sorry, Haters (America, dopo, 2005). Il film, diretto da Jeff Stanzler e prodotto da IFC InDigEnt, indaga su ansie e paure dell’America all'indomani dell’11 settembre, attraverso la storia di un tassista che raccoglie sul suo taxi una complicata donna in carriera con conseguenze imprevedibili. Tra gli altri titoli recenti al suo attivo: Empire Falls (TV, 2005) di Fred Schepisi, che le vale la Nomination al SAG; Nine Lives (Nove vite da donna, 2005) di Rodrigo Garcia, per il quale è candidata all’Independent Spirit Award.
    La Wright Penn, che ha da poco completato le riprese di Hounddog (2007) con Dakota Fanning e David Morse, apparirà, insieme ad Anthony Hopkins e Brendan Gleeson, in Beowulf (2007) di Robert Zemeckis, della Columbia Pictures. Il film, basato sull’omonimo poema anglosassone, narra le gesta di un eroe che uccide un mostro e conquista il trono.

    (...)

    In The Congress (2013) di Ari Folman Robin interpreta il ruolo di se stessa in una dimensione quasi documentaristica. Robin si trova a dover fare i conti con la sorprendente offerta dei Miramount Studios, che le propongono di comprare la sua identità cinematografica. L’accordo prevede che la Miramount acquisirà il pieno possesso del personaggio conosciuto come 'Robin Wright' ed avrà la facoltà di ri-crearlo a proprio piacimento sotto forma di personaggio virtuale in 3D, per sempre. Robin, in cambio, resterà un’eterna trentenne in ogni film prodotto dalla Miramount, ma le sarà proibito recitare su qualsiasi palco, in qualunque contesto ed in qualsiasi parte del mondo, per sempre. Il contratto avrà una validità di vent’anni. Robin decide di firmare l’accordo perché è l’unica strada per sopravvivere alla nascente economia di attori digitalizzati. In più, Robin deve prendersi cura del figlio Aaron, che soffre di una rara sindrome chiamata Sindrome di Usher, una malattia che si manifesta in adolescenza con sintomi quali perdita di udito, perdita di equilibrio e che nel tempo porta alla totale cecità e sordità. Vent’anni dopo, Robin è un’anonima sessantenne quando si trova faccia a faccia con il suo personaggio creato dai computer della Miramount, personaggio ora idolatrato alla stregua di una divinità. A Robin viene quindi proposto un ulteriore accordo avendo la Miramount sviluppato un nuovo metodo chimico: Robin cesserà di essere un’immagine computerizzata, ma diventerà una formula chimica che chiunque potrà consumare a proprio piacimento. La Robin Wright di The Congress è una figura animata tragica che sarà costretta ad abbandonare non solo la propria identità, ma anche suo figlio ed il suo unico vero amore al fine di raggiungere la catarsi finale del film.

    Robin Wright Privé:

    Dal 1986 al 1988, Wright è sposata con l'attore Dane Witherspoon che incontra nel 1984 sul set della soap opera Santa Barbara.

    Nel 1989 Wright è coinvolta con l'attore Sean Penn dopo il divorzio di lui da Madonna. A Wright viene offerto il ruolo di Cameriera Marian nel film Robin Hood: Prince of Thieves ma recide il contratto perché incinta. La loro figlia, Dylan Frances, nasce nell'aprile 1991. Rifiuta inoltre il ruolo di Abby McDeere in The Firm (1993) a causa della sua seconda gravidanza, e il loro figlio, Hopper Jack, nasce nell'agosto 1993.

    Dopo essersi separati e ricongiunti, Wright e Penn si sposano nel 1996. La loro relazione apparentemente si conclude con piani di divorzio, annunciati nel dicembre 2007, ma la petizione per il divorzio viene ritirata quattro mesi dopo su richiesta della coppia. Nel febbraio 2009, Wright e Penn partecipano insieme all'81° Academy Awards, in cui Penn vince come 'Miglior Attore'. Penn presenta istanza di separazione legale nell'aprile 2009, ma ritira la petizione a maggio. Il 12 agosto 2009 Wright chiede il divorzio, dichiarando di non avere intenzione di riconciliarsi. Il divorzio viene ufficializzato il 22 luglio 2010.

    Nel febbraio 2012, Wright inizia a frequentare l'attore Ben Foster, e il loro fidanzamento è annunciato nel gennaio 2014. La coppia interrompe il fidanzamento nel novembre 2014, ma si riunisce nel gennaio 2015. Il 29 agosto 2015 annunciano la definitiva rottura.

    Da fine 2017 inizia una relazione con Clément Giraudet, manager francese della maison Saint Laurent. I due si sposano il giorno 11 agosto 2018 con una cerimonia segreta a La Roche-sur-le-Buis, in Francia.

    Aggiornata al: (1 Febbraio 2021)

    <- torna alla pagina principale di Robin Wright

    The Invisible Woman

    THE INVISIBLE WOMAN: RALPH FIENNES TORNA ALLA REGIA CON UN DRAMMA NEL QUALE INTERPRETA CHARLES DICKENS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - La segretissima storia d'amore di Charles Dickens (Ralph Fiennes) .... [continua]

    Blood Father

    BLOOD FATHER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 69. Festival del Cinema di .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]