ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Tornare a vincere

    TORNARE A VINCERE

    New Entry - Dal 23 Aprile .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    Ancora al cinema - VINCITORE 4 Premi OSCAR 2020: Miglior film; Miglior film .... [continua]

    Dolittle

    DOLITTLE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Il regista e sceneggiatore Stephen Gaghan .... [continua]

    Figli

    FIGLI

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea nell'ultimo film di .... [continua]

    Il diritto di opporsi

    IL DIRITTO DI OPPORSI

    Ancora al cinema - Dal Toronto International Film Festival il 6 settembre 2019 .... [continua]

    Richard Jewell

    RICHARD JEWELL

    Ancora al cinema - Il quasi novantenne regista Clint Eastwood scova e pone sotto .... [continua]

    Judy

    JUDY

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - VINCITORE Premio Oscar .... [continua]

    Piccole donne

    PICCOLE DONNE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - VINCITORE di un [continua]

    1917

    1917

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Tra i più attesi!!! - OSCAR .... [continua]

    Jojo Rabbit

    JOJO RABBIT

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Oscar 2020 - Sei Nominations tra cui .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Attori > George Clooney

    Il cinema di George Clooney

    Biografia

    (A cura di PATRIZIA FERRETTI)

    (Lexington, Kentucky, USA 6 maggio 1961 - )

    Già all’età di cinque anni GEORGE TIMOTHY CLOONEY frequenta gli studios televisivi grazie al lavoro del padre Nick Clooney come speaker televisivo, per alcuni anni conduttore di un talk show a Cincinnati. Onde evitare la competizione con suo padre, George Clooney lascia il lavoro di giornalista televisivo dopo poco tempo. Studia per alcuni anni alla Northern Kentucky University e, fallito il tentativo di far parte del team di baseball Cincinnati Reds, approda alla recitazione grazie all’opportunità offertagli dal cugino di recitare una piccola parte in un lungometraggio. Nel 1982 è già sulla strada per Los Angeles e impiega un intero anno ad esercitarsi mentre dorme nel ripostiglio di un amico. Il suo primo film insieme con Charlie Sheen non sarà mai distribuito ma servirà comunque ad attirare su di lui l’attenzione dei produttori per contratti futuri.
    Protagonista di numerose serie televisive, George Clooney si impone all’attenzione mondiale con la partecipazione a cinque stagioni di E.R. (ER Medici in prima linea, 1984-’85; 1994-2000), per il network NBC, interpretando il personaggio del dottor Douglas Ross, per il quale ottiene Nominations al ‘Golden Globe’, allo ‘Screen Actors Guild’, al ‘People’s Choice’ e al Premio ‘Emmy’.

    Un discreto successo sul grande schermo George Clooney lo ottiene già con la frizzante commedia romantica della 20th Century Fox One Fine Day (Un giorno per caso, 1996), in cui interpreta il padre e giornalista Jack Taylor, a fianco di Michelle Pfeiffer nei panni di una madre architetto. Tra gli altri suoi film ricordiamo The Peacemaker (1997) della DreamWorks, a fianco di Nicole Kidman, Batman & Robin (1997) della Warner Bros., e From Dusk Till Dawn (Dal tramonto all’alba, 1996) della Miramax. Seguono inoltre per Clooney eccellenti critiche per il film drammatico sulla guerra del Golfo Three Kings (1999), targato Warner Bros. e per il film candidato all’Oscar Out of Sight (1998) (Universal). Film con cui George Clooney inizia la sua lunga collaborazione con il regista Steven Soderbergh.

    Lo spirito pratico e lungimirante porta infatti George Clooney ad imbarcarsi anche nella produzione cinematografica, nella convinzione che operare su diversi registri della cinematografia possa offrire, tra le altre cose, maggiori garanzie per il futuro (60a edizione Mostra internazionale d’Arte Cinematografica – Venezia 2003). Diventa così socio di Steven Soderbergh nella società di produzione cinematografica e televisiva ‘Section Eight’ e insieme realizzano diversi film, tra cui
    Solaris (2002) per la FOX, remake del capolavoro di Tarkovskij, ed altre pellicole di grande successo come la trilogia della Warner Bros, Ocean’s Eleven (Ocean’s Eleven-Fate il vostro gioco, 2001), remake del Colpo grosso del clan Sinatra, Ocean’s Twelve (2004) e Ocean’s Thirteen (2007). E tra gli altri importanti titoli si annoverano anche il film di esordio alla regia per George Clooney, Confessions of a Dangerous Mind (Confessioni di una mente pericolosa, 2002), storia della doppia vita del presentatore televisivo Chuck Barris, che asserisce di essere stato un sicario della CIA; Full Frontal (2002) e The Jacket (2005). Clooney produce anche - appena un cameo come partecipazione attoriale - la Dark Comedy Welcome to Collinwood (2002) e si designa produttore esecutivo per Insomnia (2002) e Lontano dal Paradiso (2002), per la Focus Features.
    La Section Eight produce inoltre Michael Clayton (2007), oltre a tanti altri film tra cui Syriana (2005) e Good Night, and Good Luck (2005), nonché The Good German (Intrigo a Berlino, 2006), in cui Clooney questa volta affianca Cate Blanchett.
    Per quanto riguarda il reparto televisivo della Section Eight, Clooney è il produttore esecutivo e il regista di cinque episodi di Unscripted (2005), un programma ispirato alla realtà che debutta su HBO nel 2005. E’ poi produttore esecutivo e cameraman per il programma della HBO K Street. Clooney è pure il produttore esecutivo e il co-protagonista di un’altra trasmissione televisiva: Fail Safe (2000). Ispirato all’omonimo romanzo degli anni 60, premiato con l’Emmy e sviluppato con la Maysville Pictures, Fail Safe è candidato al Golden Globe nel 2000 come ‘Migliore Mini Serie o Film per la Televisione’.

    Per la Disney Clooney interpreta O Brother, Where Art Thou? (Fratello, dove sei ?, 2000) dei fratelli Cohen, per il quale vince un ‘Golden Globe’ come ‘Migliore Attore di un Film Musicale o di una Commedia’. E con i Coen ripeterà l’esperienza di lavoro tre anni dopo toccando un registro ben più leggero quasi da ‘sitcom’ con Intolerable Cruelty (Prima ti sposo, poi ti rovino, 2003), presentato alla 60a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica al Lido di Venezia, in cui Clooney duetta, contendendosi lo scettro di glamour e simpatia, con Catherine Zeta-Jones.
    Ma strada facendo, com’è noto, George Clooney intensifica la sua attività passando, non solo da attore a produttore e produttore esecutivo, ma estendendo la sua scalata professionale nel mondo della celluloide anche a sceneggiatura e regia.
    Come accennato poco prima, Clooney debutta difatti dietro la macchina da presa nel 2002 con Confessions of a Dangerous Mind (Confessioni di una mente pericolosa), per la Miramax, film premiato con lo ‘Special Achievement in Film Award dal National Board of Review’. E nel 2005 fa il bis con Good Night, and Good Luck, del quale è anche uno dei protagonisti. Presentato alla 62° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica al Lido di Venezia, Good Night, and Good Luck è il suo secondo lavoro dietro la macchina da presa dal target ambiziosamente impegnato. Girato interamente in bianco e nero il film racconta la vera storia del giornalista statunitense Edward R. Murrow, anchorman della CBS, personaggio chiave nella lotta al maccartismo. Per il film, Clooney riceve premi e riconoscimenti per il suo lavoro davanti e dietro la macchina da presa, tra i quali il ‘Premio Paul Selvin’ del ‘Writer's Guild of America’, il ‘Premio Freedom’ della ‘Broadcast Film Critic’s Association’ e il ‘Premio David Lean per la Regia’ della ‘British Film Academy’. La sua interpretazione gli vale due candidature all’’Oscar’, tre ‘Golden Globes’, due ‘BAFTA’ e un Premio ‘SAG’, un Premio ‘Independent Spirit’, due premi ‘Critic’s Choice’, un ‘WGA’ e un ‘DGA’, per citarne solo alcuni. Ma si tratta di riconoscimenti internazionali, per lo più statunitensi, cui non fa degna eco l’Italia. Alla Mostra lagunare, per quanto dato come favorito da critica e pubblico, il film riceve appena due riconoscimenti minori, il ‘Premio Osella’ per la ‘Migliore Sceneggiatura’ (George Clooney e Grant Heslov) e la ‘Coppa Volpi’ per la ‘Miglior Interpretazione Maschile’ all’attore protagonista che interpreta il giornalista statunitense Edward R. Murrow, David Strathairn.
    E’ nello stesso anno che Clooney interpreta e co-produce il già citato Syriana (2005) per la Warner Bros., nel quale interpreta un agente della CIA che lotta contro il terrorismo. Il film gli vale onori e lodi in tutto il mondo, oltre ad un ‘Oscar’ e a un ‘Golden Globe’ come ‘Attore Non Protagonista’. E’ inoltre candidato al ‘SAG’, al ‘BAFTA’ e al ‘Premio Critic’s Choice’.
    Il 2006 è un anno in cui si condensano, in un certo senso, per Clooney, Premi di particolare prestigio: ottiene difatti tre candidature all’Oscar rispettivamente per la Regia e la ‘Migliore Sceneggiatura Originale’ di Good Night, and Good Luck, e come ‘Migliore Attore non Protagonista’ per Syriana (di cui è anche produttore esecutivo). E’ questa la prima volta nella storia dell’Academy che un individuo viene candidato alla statuetta nella categoria Regia e Recitazione per due film diversi.
    Il recente film di Steven Soderbergh Ocean’s Thirteen (2007) anticipa di poco quello di Tony Gilroy Michael Clayton (2007), con Tom Wilkinson e Tilda Swinton. Il film viene presentato ‘In Concorso’ alla 64° Mostra Internazionale del Cinema al Lido di Venezia (2007). Clooney è al momento impegnato con la Regia e l’interpretazione del film Leatherheads (2007), commedia romantica della quale è anche il co-sceneggiatore. Il film è interpretato anche da Renee Zellwegger ed è ambientato negli anni Venti, anni in cui è nato il football professionistico. Inoltre ha appena iniziato le riprese di un altro film dei fratelli Cohen, Burn After Reading (2008), interpretato anche da Brad Pitt e Frances McDormand.
    Clooney è socio di Grant Heslov nella nuova società di produzione cinematografica e televisiva ‘Smoke House’ attualmente impegnata nella produzione dello stesso Leatherheads, oltre che del film diretto da Joe Carnahan White Jazz (2009) che al momento è in fase di pre-produzione, e di The Innoncent Man: Murder and Injustice in a Small Town, ispirato ad un romanzo di John Grisham. Heslov e Clooney hanno già lavorato insieme alla Section Eight.

    Una nota di colore, tra le molte che probabilmente si potrebbero chiamare in causa, si appunta sull’amore sbocciato all’epoca delle riprese del film Ocean’s Eleven (Ocean’s Eleven-Fate il vostro gioco, 2001) tra George Clooney e l’Italia. Non un amore passeggero e privo di fondamento, al contrario, quel genere di amore che fa mettere radici. Esattamente così come ha poi fatto e realizzato sul lago di Como: all’inizio con una villa a Laglio, cui hanno via via fatto seguito nuovi acquisti, per un totale di quattro abitazioni, tra la cui la terza con acclusa una spiaggia. Oasi divenuta approdo prediletto dei suoi numerosi ospiti vip internazionali. Quel che si dice l’idillio italiano di George Clooney che sembra persino aver dichiarato al settimanale “Grazia”: “In Italia si vive meglio che in America, gli italiani mi hanno insegnato a celebrare la vita!.

    Bibliography: >Press-Book< di Prima ti sposo, poi ti rovino (2003); www.imdb.com; www.wikipedia.org; >Press-Book< di Michael Clayton (2007).

    Aggiornata al: (13 agosto 2007)

    LE VOCI ITALIANE DI GEORGE CLOONEY

    FRANCESCO PANNOFINO: The Peacemaker; Out of Sight; Three Kings; Un giorno, per caso; Spy Kids; Spy Kids-Missione 3D: GAme Over; La tempesta perfetta; ; Ocean's Twelve, Fratello, dove sei?; Solaris; Confessioni di una mente pericolosa; Prima ti sposo, poi ti rovino; Syriana

    FABRIZIO TEMPERINI: E. R.-Medici in prima linea; La sottile linea rossa; Welcome to Collinwood; Good Night, and Good Luck.

    FABRIZIO PUCCI: Dal tramonto all'alba.

    MASSIMO CORVO: Batman & Robin.

    <- torna alla pagina principale di George Clooney

    Il richiamo della foresta

    IL RICHIAMO DELLA FORESTA

    Dal 20 Febbraio

    "'Il Richiamo della Foresta' è entrato a far parte del grande ....
    [continua]

    Cattive acque

    CATTIVE ACQUE

    In questo 'legal thriller green' sull'ambiente di Todd Haynes, ispirato da una storia vera, Mark .... [continua]

    Cats

    CATS

    Trasposizione contemporanea del celebre musical di Broadway - Dal 20 Febbraio .... [continua]

    Gli anni più belli

    GLI ANNI PIU' BELLI

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dal 13 Febbraio

    "'Gli anni più ....
    [continua]

    Sonic - Il film

    SONIC - IL FILM

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 13 Febbraio

    "Mi sono assicurato che ci fossero alcune ....
    [continua]

    Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn

    BIRDS OF PREY E LA FANTASMAGORICA RINASCITA DI HARLEY QUINN

    Una sorta di 'sequel-ma-non-proprio', piuttosto 'spin-off', al femminile di Suicide Squad con protagonista Margot Robbie .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Di nuovo al cinema dal 6 Febbraio 2020 - VINCITORE di 2 Premi OSCAR .... [continua]